Il nuovo presidente ha scelto una citroen

Le occasioni importanti meritano grande attenzione: ogni particolare deve essere curato con la massima cura.

Persone Martine Aubry, Jean-Marc Ayrault, Merkel, Dominique Strauss-Kahn, Ségolène Royal, Nicolas Sarkozy, François Hollande
Luoghi Europa, Germania, Francia, Nantes, Lilla
Organizzazioni Fondo Monetario Internazionale, Partito Socialista, Eliseo
Argomenti politica, istituzioni

18/mag/2012 12.25.24 Sara Borsari Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Le occasioni importanti meritano grande attenzione: ogni particolare deve essere curato con la massima cura. Lo sa bene François Hollande, che si ritrova addosso gli occhi della Francia e di tutta l’Europa. Il candidato socialista ha vinto il confronto con il rivale, il presidente uscente Nicolas Sarkozy, aggiudicandosi così l’ascesa all’Eliseo. Hollande ha saputo attendere il suo turno (nelle elezioni precedenti gli fu preferita la sua ex compagna Ségolène Royal, madre dei suoi figli) e ha sfruttato il declino di Dominique Strauss-Kahn successivo alla nota vicenda che ha coinvolto l’allora direttore generale del Fondo Monetario Internazionale (FMI); durante la campagna elettorale ha più volte ribadito che l’Europa deve iniziare la fase di crescita economica, mettendo in discussione la politica di rigore sponsorizzata dalla Germania e dalla cancelliera Merkel. Ma prima di iniziare i confronti con gli altri capi di stato europei e di nominare il suo primo ministro (i più accreditati sono Jean-Marc Ayrault, uno dei fedelissimi di Hollande, attualmente vice sindaco di Nantes e Martine Aubry, segretario del partito socialista e primo cittadino di Lille) il nuovo Presidente francese dovrà insediarsi ufficialmente all’Eliseo. Hollande ha scelto di presentarsi con una citroen DS5 Hybrid dotata di un tettuccio aperto (e creata apposta per l’occasione), una decisione che ha anche lo scopo di aiutare le vendite delle case francesi. Forse non tutti i suoi elettori potranno permettersi una DS5, ma per essere patriottici è sufficiente ripiegare su un modello più economico di citroen c3 picasso, anche di seconda mano. E gli elettori di Sarkozy che faranno? Prevarrà lo sciovinismo francese o, per rivalersi dalla sconfitta, opteranno per una tedesca mercedes classe a usata?

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl