Automobili intelligenti: i nuovi sistemi di sicurezza

In questo articolo commentiamo gli ultimi progressi effettuati in tema di sicurezza degli autoveicoli, come gli air-bag intelligenti e i radar esterni anticollisione.

22/mag/2012 14.27.46 Giannina Initi Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Il futuro è già alle porte. Ogni giorno viene inventato un nuovo componente per l’automobile intelligente del domani. In questo articolo commentiamo gli ultimi progressi effettuati in tema di sicurezza degli autoveicoli, come gli air-bag intelligenti e i radar esterni anticollisione.

La sicurezza è un aspetto fondamentale dell’automobile, soprattutto in caso di incidente stradale. Si afferma infatti che basterebbe il solo corretto funzionamento degli air-bag per ridurre della metà il numero di morti sulla strada. Fortunatamente, negli ultimi anni sono state introdotte numerose modifiche tecnologiche che contribuiscono a garantire la sicurezza sia del conducente sia dei passeggeri a bordo dell’auto.

Il sistema di frenata: un aspetto essenziale per prevenire gli incidenti

Una delle idee più innovative riguardanti la sicurezza è stata concepita da un’impresa tedesca che sta già valutando l’efficacia di un sistema che integra gli air-bag con il sistema antibloccaggio (ABS) e il programma di controllo elettronico della stabilità (ESP). In pratica questo sistema si basa su una serie di sensori che verrebbero installati nell’auto e che avrebbero la funzione di determinare con precisione tutta la dinamica dell’impatto in caso di incidente, nonché la velocità e la direzione con le quali si realizza l’urto. In questa situazione, l’auto si ferma e gli airbag si proiettano tenendo conto del peso della persona e della sua posizione.

Questa idea si basa su un sistema sviluppato in precedenza chiamato “Secondary Collision Mitigation”, in grado di rilevare l’impatto e attivare automaticamente i freni per ridurre la velocità dell’auto e minimizzare la forza di una seconda collisione.

Naturalmente, sarebbe ideale poter prevenire la prima collisione. In questo senso, un altro produttore di automobili ha presentato un progetto molto interessante nel quale vengono installati dei sensori nelle parti anteriore e laterale dell’auto che servirebbero al rilevamento di eventuali incidenti. In questo modo, l’auto si fermerebbe automaticamente prima che si realizzi la collisione. Questo sistema si basa in particolare sul funzionamento di radar perimetrali in grado di rilevare la presenza di oggetti e persone allo scopo di avvisare il conducente o frenare automaticamente l’auto.

I primi passi verso un’automobile intelligente

Gran parte degli incidenti stradali che si verificano quotidianamente sono dovuti a errori umani, causati fondamentalmente dalla stanchezza e dall’affaticamento che non permettono al conducente di reagire con la rapidità richiesta dalla situazione. Per questo motivo, uno dei principali scopi in merito alla sicurezza stradale è quello di creare un’auto in grado di rispondere in modo rapido ed efficace prima che si verifichi questo tipo di situazioni.

Sono molti i produttori di autoveicoli che stanno lavorando su questa linea. Ad esempio, attualmente è in corso di sviluppo un sistema di visualizzazione del traffico chiamato “Tecnologie di cooperazione e adattamento per il traffico intelligente”, il cui obiettivo sarebbe quello di rilevare tutti i segnali stradali, i veicoli nonché i pedoni allo scopo di avvertire il conducente della loro presenza e di consentirgli di prendere da solo la decisione più opportuna. 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl