I Senior nel Mezzogiorno

30/mag/2012 11.38.54 Mollusco&Balena Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Secondo quanto riportato di recente dal ventesimo Rapporto Annuale redatto dall’Istat, l’assistenza agli anziani è uno dei problemi maggiori che riguardano il Mezzogiorno.

Il Rapporto Annuale Istat fotografa la situazione del Paese da un punto di vista sociale, economico ed ambientale e, a distanza di vent’anni dalla crisi dei primi anni Novanta, nel 2012 torna a denunciare una condizione sfavorevole generale e, in particolare, riguardante gli strati più deboli della popolazione. Tra questi ultimi, i Senior sono ovviamente coloro i quali hanno più difficoltà a far fronte ai problemi e ai disagi imposti dalla crisi economica.

A tale quadro si aggiungono fattori di carattere più generale: primo fra tutti, il crescente benessere a cui abbiamo assistito negli ultimi vent’anni ha portato ad un notevole allungamento dell’aspettativa di vita, che per le donne è salita da una media di 80,6 a una media di 84,5 anni e per gli uomini è passata da 74 a 79,4 anni; in secondo luogo, se le famiglie sono cresciute a livello di nuclei, è vero anche che sono sempre meno numerose e talvolta persino mononucleari; non ultimo, il tasso di natalità diminuisce a fronte di un aumento esponenziale della popolazione composta da Senior ed ultra Senior.

Come è facile intuire, di fronte ad una situazione così sbilanciata della società, che vede sempre più aumentare gli anziani e sempre più diminuire i bambini, servono misure e investimenti di assistenza che in un momento non fiorente del paese dal punto di vista economico sono difficili da attuare.

Di conseguenza, le regioni del Nord che hanno guadagnato un credito in passato investendo nel settore dell’ assistenza sanitaria anziani, in quanto territori già abituati ad un alto livello di invecchiamento della popolazione, rimangono più salde di fronte al cambiamento rispetto alle regioni del Sud, che invece hanno sempre tenuto il primato del tasso di natalità.

In altri termini e secondo quanto si evince dal Rapporto Annuale Istat 2012, esiste uno squilibro tra Nord e Sud per quanto riguarda le misure di assistenza anziani, per cui non è facile trovare nelle regioni del Mezzogiorno una casa di riposo ideale, vicina alla propria zona di residenza e conforme alle proprie esigenze, mentre invece il Nord offre la possibilità di servirsi di una casa di cura per anziani in modo semplice e in tempi ridotti.

Per questo motivo e sulla base di quanto emerso dal Rapporto Annuale Istat 2012, Areasenior mette a disposizione il suo portale di tutti coloro che necessitano ricevere assistenza sia in struttura sia a domicilio: Areasenior dispone di un elenco completo e selezionato di tutte le migliori residenze assistite operanti sul territorio nazionale in cui è possibile scegliere quella più adeguata alle vostre esigenze; inoltre offre molte opportunità di lavoro nel settore mettendo in feedback le richieste di assistenza con le domande di lavoro badante

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl