Atradius: un'indagine rivela che oltre il 30% delle fatture ? pagato dopo la scadenza; il 3% dei crediti commerciali ? inesigibile. Motivo principale: insufficiente liquidit? dei clienti

Atradius: un'indagine rivela che oltre il 30% delle fatture ? pagato dopo la scadenza; il 3% dei crediti commerciali ? inesigibile.

Persone Christine Gerryn, Andreas Tesch, May
Luoghi Italia, Europa, Grecia, Turchia, Irlanda, Amsterdam, Europa Occidentale
Argomenti economia, commercio, finanza

31/mag/2012 12.04.13 Pr NewsWire Aziende Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Atradius: un'indagine rivela che oltre il 30% delle fatture è pagato dopo la scadenza; il 3% dei crediti commerciali è inesigibile. Motivo principale: insufficiente liquidità dei clienti

AMSTERDAM, May 31, 2012/PRNewswire/ --

Ritardi di pagamento e insolvenze dei clienti, insieme alle prospettive di un
peggioramento del rischio di credito commerciale, continuano a essere una delle maggiori
preoccupazioni per le aziende in Europa occidentale. Secondo il Barometro Atradius sui
comportamenti di pagamento tra aziende a livello internazionale, una media del 30% del
valore totale dei crediti relativi a scambi commerciali tra aziende è pagato dopo la
scadenza della fattura. Di questi, il 20% è pagato dopo oltre due mesi dalla scadenza
della fattura, e il 3% è risultato inesigibile. La situazione in Grecia è la più tesa,
con una media di crediti scaduti da oltre novanta giorni, ormai inesigibili, pari a più
del doppio rispetto alla media per l'Europa occidentale. Gli intervistati in Europa, che
si attendono un peggioramento del rischio di credito commerciale nei prossimi sei mesi,
sono più del triplo di quelli che ne prevedono un miglioramento.



L'indagine Atradius ha intervistato 2.886 aziende in 14 paesi dell'Europa occidentale.
I Paesi oggetto dell'indagine che hanno registrato i più gravi problemi nei ritardi di
pagamento da aziende clienti sul mercato domestico sono stati la Grecia, con il 41,1% del
valore totale di crediti tra aziende pagati dopo la scadenza (media complessiva indagine:
30%), l'Italia (39,5%) e l'Irlanda (38,2%). 18,7%, 11,7% e 6,5% rispettivamente, sono le
percentuali di crediti pagati dopo oltre tre mesi dalla scadenza (media complessiva
indagine: 6%).


Rispetto a un anno fa, in media, la percentuale di vendite effettuate a credito, sia
in termini di dilazioni concesse che di durata dei pagamenti, è rimasta relativamente
invariata. Tuttavia, la Grecia e la Turchia, inclusa per la prima volta nell'indagine
internazionale, hanno registrato dati interessanti per quanto riguarda le vendite a
credito tra aziende sul mercato domestico. Grecia (66,1%) e Turchia (65,8%) hanno
registrato la seconda e terza percentuale più alta di vendite a credito sul mercato
interno. Hanno registrato le dilazioni di pagamento più lunghe sul mercato domestico
(media 85 giorni in Turchia e la Grecia media 75 giorni). E per quanto riguarda la Grecia,
ricordiamo che quest'ultima ha registrato la più alta percentuale di fatture pagate dopo
la scadenza sul mercato domestico (41%), di crediti impagati a oltre novanta giorni dalla
scadenza (18,7%) oltre ad una percentuale di crediti inesigibili (7,4%) pari a più del
doppio della media dell'indagine nel suo complesso (3,5%).



A livello d'indagine globale, circa il 3% dei crediti tra aziende sul mercato
domestico è risultata inesigibile. Gli intervistati in Grecia hanno riferito la
percentuale più alta in tal senso (7,4%) seguita dall'Italia (5,4%).


Coerentemente con le risposte date dagli intervistati un anno fa, la carenza di
liquidità è stata citata come la ragione principale dei ritardi di pagamento da parte
delle aziende clienti (66,8% degli intervistati l'ha segnalata come ragione principale dei
ritardi di pagamento nazionali, 46,2% per i ritardi di pagamento dall'estero). Nel corso
dei prossimi sei mesi, la carenza di liquidità da parte degli acquirenti continuerà
probabilmente a essere la preoccupazione principale per gli intervistati in Europa
occidentale, come dimostra il fatto che questi ultimi si aspettano un peggioramento del
rischio di credito commerciale nei prossimi sei mesi, e sono più del triplo di quelli che
ne prevedono un miglioramento.



Per ridurre i ritardi di pagamento e mancati pagamenti, circa il 48,6% degli
intervistati in Europa occidentale prevede di intensificare la gestione attiva del
credito, utilizzando più spesso le verifiche del merito di credito degli acquirenti, i
solleciti di pagamento, o intensificando la richiesta di forme di pagamento garantite.



Andreas Tesch, CMO di Atradius NV ha dichiarato: "Le attuali condizioni economiche in
Europa occidentale sono precarie. Le incertezze sul futuro della Grecia nella zona euro,
insieme alle condizioni economiche generalmente non facili in tutta Europa, indicano che
stiamo avviandoci verso un altro periodo di crescenti insolvenze e mancati pagamenti. I
risultati dell'indagine per la Grecia, evidenziando un tasso di mancati pagamenti del
7,4%, contro una media del 3,5% in tutta l'Europa occidentale, sottolineano l' elevato
rischio del Paese. Tali situazioni di rischio, che interessano la Grecia, così come altre
economie in Europa, non dovrebbero diminuire nel breve termine. Prova ne è che abbiamo
registrato un 5%-10% di aumento di rischio d'insolvenza in tutto il continente. Gestire il
rischio d'insolvenza dei clienti è quindi essenziale per il successo della propria
attività. Gli intervistati del Barometro Atradius sui comportamenti di pagamento, per la
maggior parte, sembrano essere consapevoli dei rischi che potrebbero affrontare e stanno
prendendo misure importanti per garantire comunque il successo del business, anche in un
contesto imprenditoriale più difficile. Come assicuratore del credito, Atradius adotta
regolarmente molte delle misure di contenimento del rischio prese in esame dall'indagine,
per proteggere i propri bilanci, ma soprattutto per garantire il successo nella
prosecuzione dell'attività dei nostri clienti. Migliorare il monitoraggio del rischio di
mancato pagamento, e adottare misure per limitare le conseguenze negative derivanti dalle
perdite su crediti è importante, ma è fondamentale tenere presente che il crescere dei
mancati pagamenti comporta una conseguente crescita dei crediti inesigibili. In questo
caso,tutelare la propria attività con una copertura assicurativa con il rischio
d'insolvenza può fornire un sostegno ottimale".


L'indagine completa in cui vengono riportati i risultati della 11 degree(s) edizione
del Barometro Atradius sui comportamenti di pagamento può essere scaricata gratuitamente
presso il sito Internet http://www.atradius.com



Il Gruppo Atradius fornisce assicurazione del credito commerciale, cauzioni e servizi
di recupero crediti a livello mondiale, con una presenza di 160 uffici in 45 Paesi. Con
una quota del mercato globale dell'assicurazione del credito pari al 31%, Atradius ha
accesso a informazioni commerciali su 100 milioni d'imprese nel mondo e delibera ogni
giorno oltre 20.000 limiti di credito. I prodotti offerti aiutano a proteggere le imprese
nel mondo dai rischi di mancato pagamento dei clienti derivanti dalla vendita di beni e
servizi a credito.



http://www.atradius.com





Source: Atradius N.V.

Per ulteriori informazioni : Atradius Corporate Communications, Christine Gerryn, Tel.: +31-20-553-2047, E-mail: christine.gerryn@atradius.com


-------
Profile: My Profile 1
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl