Comunicato stampa: Offerte di lavoro: diffidate da chi offre soldi facili

06/giu/2012 09.19.01 Western Union Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Offerte di lavoro: diffidate da chi offre soldi facili

A caccia di nuova occupazione, i suggerimenti di Western Union per non cadere nelle truffe

 

Roma, 5 giugno – Il tasso di disoccupazione in Italia continua ad aumentare, avendo raggiunto il 10.2% e registrando un incremento di 2.2 punti, rispetto allo scorso anno. Internet è una grande opportunità per cercare lavoro, ma nella rete navigano anche truffatori, a caccia di vittime inconsapevoli.

 

Nella difficile congiuntura economica, fioriscono le frodi contro chi cerca lavoro, in particolare online. Di solito tutto inizia con un’offerta “troppo bella per essere vera” - un lavoro che si può comodamente svolgere da casa, migliaia di euro al mese, nessuna esperienza pregressa – e tutto finisce con una vittima che si ritrova senza lavoro e senza soldi.

 

“Proprio le brave persone, alla ricerca di un impiego, possono diventare prede di truffatori sofisticati, che li attirano con offerte allettanti e facili guadagni”, spiega Shelley Bernhardt, direttore della  divisione per la protezione dei consumatori di  Western Union, azienda leader nei servizi di pagamento. “Ma alcuni segnali possono aiutarci a evitare queste truffe. L’annuncio di un lavoro garantito o la richiesta di pagamenti anticipati sono allarmi da tenere in considerazione.”

 

Conoscenza e informazione, insomma, sono le chiavi per non cadere nelle truffe. Le varianti delle frodi sono molte, ma in genere le truffe sulle offerte di lavoro seguono questi modelli:

 

1.       Il truffatore finge di essere un nuovo datore di lavoro e invia alle vittime un assegno per coprire le spese inziali, attrezzature e rifornimenti. Le vittime depositano l’assegno, acquistano le forniture necessarie e inviano importo rimanente al truffatore. Settimane dopo, le vittime scoprono che gli assegni erano falsi e sono costrette a pagare l’intero ammontare dell’importo.

2.       Il truffatore finge di appartenere a un’agenzia di reclutamento o finge di essere un datore di lavoro e garantisce un lavoro, a condizione che le vittime paghino un importo iniziale per spese di assunzione o di reclutamento. Le vittime pagano, ma il lavoro non arriva.

3.       Il truffatore finge di essere un rappresentante di una società e richiede dati personali o finanziari con il pretesto di dover preparare pagamenti o assegni. In realtà, le vittime diventano oggetto di veri “furti d’identità”.

 

Ecco allora alcuni consigli da tenere sempre presenti:

 

4.       Se un’offerta sembra troppo bella per essere vera, probabilmente è falsa. Con questo tipo di frodi, i truffatori attirano le loro vittime con la possibilità di fare soldi facili, come guadagnare molto senza avere alcuna  esperienza o ottenere un’occupazione garantita.

5.       Siate scettici su qualsiasi offerta di lavoro in cui si deve pagare in anticipo.

6.       Non inviate mai denaro da un assegno depositato finché non è verificato. Solo perché ci sono fondi disponibili non significa che l’assegno sia stato verificato. Per legge, le banche devono depositare i fondi disponibili entro un paio di giorni, ma per scoprire se un assegno è falso possono passare settimane.

7.       Se state comunicando con qualcuno via email, verificate che le frasi siano corrette da un punto di vista grammaticale, che non ci siano errori di ortografia o di spaziatura, o un eccessivo uso delle lettere maiuscole. Attenzione anche agli indirizzi email generici.

8.       Diffidate delle persone che dicono di vivere all’estero o di trovarsi fuori dal Paese per motivi di lavoro. I truffatori spesso usano questo pretesto per spiegare come mai non possano incontrarvi di persona. Siate prudenti anche nel caso in cui il vostro interlocutore preferisca comunicare solo via email.

9.       Fate tutte le ricerche possibili. Controllate con la Polizia Postale e con le Associazioni di Consumatori e verificate se l’azienda che vi ha contattato non abbia già delle denunce in corso.

10.   Non inviate denaro a nessuno che non conoscete e di cui non vi fidate, soprattutto a persone che non avete mai incontrato di persona.

 

Western Union offe a tutti un modo sicuro e affidabile per inviare denaro a familiari e amici, ma è fondamentale ricordare che i consumatori devono conoscere i destinatari dei loro pagamenti e non inviare mai denaro a sconosciuti.

 

Se avete effettuato un pagamento con Western Union e pensate di essere una vittime di una frode, chiamate il numero verde per le frodi (800) 448-1492. Ulteriori informazioni su truffe e frodi sono disponibili nella sezione a tutela dei consumatori nel sito di Western Union.

 

Note per i redattori:

 

Western Union

La Western Union Company (NYSE: WU) è l’azienda leader nei servizi di pagamento internazionali. Con i suoi servizi di pagamento a marchio Vigo, Orlandi Valuta, Pago Facil e Western Union Business Solution, Western Union propone ai consumatori e alle aziende modalità rapide, affidabili e convenienti per inviare e ricevere denaro in ogni parte del mondo, oltre ad inviare ordini di pagamento e di acquisto di valuta. . I servizi a marchio Western Union, Vigo e Orlandi Valuta, vengono proposti attraverso una rete combinata di circa 485.000 agenzie in 200 paesi. Nel 2011, The Western Union Company ha effettuato 226 milioni di transazioni consumer-to-consumer su scala mondiale - spostando 81 miliardi di dollari di capitale tra consumatori - e 425 milioni di pagamenti commerciali. Per ulteriori informazioni visitare www.westernunion.com.

 

Ufficio Stampa Western Union                                                                                                               

APCO Worldwide                                                                                                                                    

Francesca De Feo                                                                                                                                    

fdefeo@apcoworldwide.com                                                                                                                  

tel. +39 06 6976661                                                                                                             

cell. +39 345 620 8282

 

APCO Worldwide                                                                                                                                    

Alessandra D’Angelo

adangelo@apcoworldwide.com

(t) +39 06 697 666 206

 

 




CONFIDENTIALITY

This email may contain material that is confidential, privileged and/or work product for the sole use of the intended recipient. Any review, reliance or distribution by others or forwarding without express permission is strictly prohibited. If you are not the intended recipient, please contact the sender and delete all copies.
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl