ENEL: TIZIANO FERRO, PAOLO ANDREA COLOMBO E FULVIO CONTI PREMIANO I VINCITORI DEL CONCORSO PLAYENERGY 2011

ENEL: TIZIANO FERRO, PAOLO ANDREA COLOMBO E FULVIO CONTI PREMIANO I VINCITORI DEL CONCORSO PLAYENERGY 2011. 07/06/2012 Un grande evento a Roma presentato da Alessandro Cattelan che Enel dedica alle scuole italiane ed estere di ogni ordine e grado.

Persone Constantin Diaconovici Loga, Laura Massaglia, Ferdinando Cabrini, Salvatore Fazio, Carlo Gemmellaro, Rosaria Migliore, Corrado Lai, Galileo Ferraris, Luigi Pavan, Stefania Agostini, Lorenzo Milani, Raffaella Gamba, Matteo Novo, Cinzia Ghirelli, Carlo Vittigni, Salvatore Musella, Bruno Molinario, Mara Scaltrito, Maria Nuzzi, Tiziana Riccò, Giuliana Finco, Alessandro Cattelan, Fulvio Conti, Paolo Andrea Colombo, Tiziano Ferro, Andrea Mantegna, Albert Einstein, Leonardo da Vinci, Stenio
Luoghi Roma, Italia, Russia, Torino, Spagna, Romania, Brindisi, Catania, Cile, Bahia, Panamá, Brasile, Guatemala, Giamaica, Nevada, Slovacchia, Galizia, Costa Rica, Stati Uniti d'America, Timisoara, La Coruña, Travedona Monate, Mongrando, Grizzana, Selvazzano Dentro, Papozze, Conegliano, Cerda, Iglesias, provincia di Varese, provincia di Biella, provincia di Padova, provincia di Treviso, provincia di Rovigo, provincia di Carbonia Iglesias, provincia di Milano, provincia di Bologna, provincia di Palermo
Organizzazioni School School, La Giuria, Enel, Istituto Tecnico Industriale, Istituto Professionale di Stato per l'Industria e l'Artigianato, ITIS
Argomenti scuola, istruzione

07/giu/2012 12.39.16 EnelSharing Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

07/06/2012

Un grande evento a Roma presentato da Alessandro Cattelan che Enel dedica alle scuole italiane ed estere di ogni ordine e grado.

Roma, 7 giugno 2012 �“ Il Presidente di Enel Paolo Andrea Colombo e l’Amministratore Delegato e Direttore Generale Fulvio Conti hanno premiato oggi i vincitori dell’ottava edizione del concorso PlayEnergy 2011. La giornata, presentata da Alessandro Cattelan, ha visto la presenza di un ospite speciale, il celebre cantautore Tiziano Ferro.

Con PlayEnergy, Enel rinnova il suo impegno verso i giovani e la scuola promuovendo la diffusione di una conoscenza e di una coscienza energetica, coinvolgendo bambini e ragazzi nella scoperta del mondo dell’energia e della scienza. Inoltre. gli studenti di Italia, Cile, Brasile, Costa Rica, Guatemala, Panama, Romania, Russia, Slovacchia e Stati Uniti sono stati chiamati a dimostrare capacità creative e progettuali partecipando al concorso finale che nel 2011 ha avuto il titolo E tu di che energia sei? I ragazzi si sono messi alla prova impegnandosi nello studio del mix energetico più adatto al loro Paese, immaginando quali dovrebbero essere le fonti di energia maggiormente impiegate e le soluzioni più innovative per utilizzarle senza sprechi.

Anche quest’anno le scuole hanno aderito con entusiasmo al progetto PlayEnergy: 415.000 studenti e più di 7.560 istituti italiani ed esteri coinvolti; 126.590 ragazzi hanno inoltre partecipato al concorso con la presentazione di 2.570 progetti.

Il grande evento finale di Roma rappresenta un’occasione di incontro e di scambio tra tutti i partecipanti a PlayEnergy: sono stati premiati infatti, oltre agli studenti italiani, i rappresentanti degli studenti stranieri che hanno aderito al progetto. Tra gli ospiti speciali, una delegazione degli studenti di un altro progetto educativo del Gruppo Enel, Endesa Educa, che nell’ultimo anno ha coinvolto in Spagna con più di 715 attività didattiche svolte, 19.494 studenti appartenenti a 357 scuole.

I VINCITORI ITALIANI
Per la scuola primaria hanno vinto le classi 5aB e 5aC della scuola Benedetto Marcello direzione di Selvazzano Dentro (PD), seguite dall’insegnante Giuliana Finco con il progetto “Blue Energy, una nuova energia”. Al secondo posto si classifica la 2aC  dell’Istituto Comprensivo Giovanni XXIII di Cusano Milanino (MI), che ha realizzato il libro “E tu di che energia sei?”, coordinato dalla docente Tiziana Riccò. Sul terzo gradino del podio le classi 5aA e 5aB delle insegnanti Maria Nuzzi e Mara Scaltrito della scuola Primaria Andrea Mantegna di Brindisi che hanno presentato un plastico in cartapesta dal titolo “Un’energia splendente”.

Per la scuola secondaria di primo grado si è aggiudicato il primo posto il progetto “La centrale Foto-Scolastica” realizzato dalle classi 3aA e 3aB della Scuola Giuseppe Leva di Travedona Monate (VA), coordinate dai professori Bruno Molinario, Salvatore Musella e Carlo Vittigni. Seconda classificata la scuola Leonardo da Vinci di Papozze (RO) con la classe 3a unica dei docenti Cinzia Ghirelli e Matteo Novo con la “Carta delle potenzialità energetiche del Po”. Al terzo posto la 3aA dell’insegnante Raffaella Gamba della scuola Giovanni Boggiani di Mongrando (BI) che ha presentato il progetto “Leggera come un’idea”. Inoltre per questa categoria è stata menzionata la classe 2aA della scuola secondaria di primo grado Don Lorenzo Milani di Grizzana Morandi (BO), seguita dalla professoressa Stefania Agostini, che ha proposto il progetto intitolato “Parodia di Super Quark”.

La classe 4aA TIEL dell’IPSIA Innocente Pittoni di Conegliano (TV) è stata dichiarata vincitrice per le scuole secondarie di secondo grado con il progetto “Il generatore ferroviario” coordinato dal professore Luigi Pavan. Medaglia d’argento per l’IPSIA Galileo Ferraris di Iglesias (CI) con “TrenIpsia” realizzato dalla classe 5a TIEN del docente Corrado Lai. Il terzo posto va al progetto “Proviamo a recuperare energia” della classe 3aA seguita dalla professoressa Rosaria Migliore dell’Istituto Tecnico Industriale Stenio di Cerda (PA)
La Giuria ha ritenuto meritevole di menzione la classe 3aA Industriale dell’ITIS Carlo Gemmellaro di Catania che ha realizzato il lavoro intitolato “Energie rinnovabili” grazie all’aiuto del professore Salvatore Fazio.

Sono stati premiati anche i ragazzi del Liceo Scientifico Albert Einstein di Torino che, guidati dagli insegnanti Ferdinando Cabrini e Laura Massaglia, hanno vinto la quinta edizione del Master PlayEnergy con la tesi “Il quartiere being living”.
L’iniziativa dà agli studenti degli ultimi due anni scolastici delle scuole secondarie di secondo grado l’opportunità di affacciarsi al mondo dell’università per approfondire le tematiche di interesse scientifico. Per gli studenti vincitori che decideranno di iscriversi a una facoltà scientifica è previsto il rimborso della tassa di iscrizione al 1° anno, fino a un importo massimo di 2.000 euro.

I PREMI
Enel ricompensa l’impegno e la creatività degli studenti, dei docenti e delle scuole con premi “tecnologici”: console Nintendo Wii, mappamondi interattivi, biciclette elettriche, mini Hifi per Ipod, il gioco didattico “Come funziona l’elettricità”, Nintendo DS col gioco practise english, lampade di design e week-end in una capitale europea. Inoltre, a testimonianza di un impegno costante verso il mondo della scuola, il primo istituto classificato a livello nazionale, per ciascuna delle 3 categorie, si aggiudicherà l’installazione di un impianto fotovoltaico della potenza di 2 kW (è previsto un finanziamento di 6.000 euro per le scuole che non avessero i requisiti tecnici necessari per l’installazione). Al secondo e terzo classificati andranno invece finanziamenti rispettivamente di 3.500 e 1.500 euro.


I VINCITORI DI ROMANIA, SLOVACCHIA, RUSSIA, STATI UNITI E BRASILE
Presente all’evento anche una rappresentanza tra gli Stati che partecipano al concorso: per la Romania è stata premiata la classe aXa MI3 del Colegiul National Constantin Diaconovici Loga di Timisoara per il progetto “Energy! Not a question anymore”, in Slovacchia invece il premio è andato alla classe Tretí ro?ník della Scuolal SOŠ drevárska di Topo??any che ha presentato il lavoro “Renewable Energy home”, per la Russia si è aggiudicata il primo posto la classe 11th grade della School School ?8 di Asbest Town con il progetto “The source of innovative Energy”.
I migliori degli Stati Uniti sono i ragazzi della E.C Best Elementary School of Fallon, Nevada che si sono aggiudicati il primo posto grazie all’elaborato “Renewable Energy in Jamaica”, mentre per il Brasile la medaglia d’ora è andata al progetto “A shine in the Backcountry” presentato dagli studenti della Escola Municipal Rui Barbosa of Cafarnaum �“ Beca (Bahia).

I PARTECIPANTI DI ENDESA EDUCA
Hanno partecipato all’evento gli studenti di tre scuole della provincia di La Coruña, in Galizia: IES Castro da Uz, CPI Monte Caxado e IES Moncho Valcarce. Nel territorio delle scuole, la zona di As Pontes de García Rodríguez, Endesa, con la collaborazione delle istituzioni locali, ha bonificato una ex miniera di carbone trasformandola nel maggior lago artificiale mai realizzato in Spagna come risultato di un processo di ambientalizzazione. 
I ragazzi hanno realizzato un piano per migliorare ulteriormente il territorio, attraverso la piantumazione di alberi nell’area circostante il lago artificiale.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl