Evidente flessione per greggio e metalli

08/giu/2012 09.31.14 Carlotta Tinti Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

Per quel che concerne il mercato del petrolio la speranza presentata nei confronti di un risultato del tutto positivo per quel che concerne i rapporti tra Iran e potenze internazionali, ha senza dubbio giocato un ruolo di estrema importanza nel favorire una forte accelerazione nel ribasso dell'oro nero. Certo è che nelle condizioni attuali non sono più sufficienti i segnali di rilassamento che intercorrono tra i vari stati, l'acquietarsi della differenti tensioni di tipo geopolitico sono ora un elemento fondamentale ma del tutto insufficiente per operare in modo adeguatamente efficacie sugli investimenti relativi il greggio. Nonostante dall'Iran provenga una quantità di petrolio sempre più bassa di anno in anno, questo recente ribasso ha contribuito a portare l'oro nero nei margini di mercato aiutando così a definire in modo totale e definitivo il profilo della situazione attuale. Con una offerta che malgrado tutto si presenta superiore a quella che è la domanda, il greggio fa buona compagnia al settore dei metalli che trova anch'esso diverse ragioni per pacare un attimo le proprie acque e accennare una evidente flessione. Un calo che interessa tutti i metalli, da quelli di uso industriale più comune come per la realizzazione di lame industriali, guide di scorrimento e guide per macchine utensili, così come per le terre rare che trova un sempre più vasto settore d'impiego nel campo dell'hi-tech. Medesima sorte, almeno in quest'ultimo periodo, per quel che concerne le produzioni agricole.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl