Terapia canalare vs. impianto: in caso di dubbio, scegliete di conservare il dente

23/lug/2012 13.16.42 Pr NewsWire Aziende Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Terapia canalare vs. impianto: in caso di dubbio, scegliete di conservare il dente

CARDIFF, Galles, July 23, 2012/PRNewswire/ --

La European Society of Endodontology raccomanda di valutare attentamente i vantaggi e
gli svantaggi di entrambi i trattamenti



Dente naturale o dente artificiale? Questo è il dilemma. Ogni anno a migliaia di
pazienti si chiede di decidere se salvare un dente con una terapia canalare o di farselo
estrarre per poi sostituirlo con un qualche tipo di dente artificiale. La European Society
of Endodontology (ESE) consiglia ai pazienti di valutare attentamente le opzioni
terapeutiche, tenendo presenti le conseguenze a lungo termine. Di recente, vi è stata una
tendenza a estrarre denti che avrebbero potuto essere salvati con una terapia canalare e a
sostituirli con un impianto, inserito nell'osso mascellare o mandibolare. Sebbene sia
mantenere i denti che estrarli possano presentare dei vantaggi e degli svantaggi, è ovvio
che dovrebbe essere data la priorità alle terapie che consentono di salvare i denti
naturali, evitando così la necessità della sostituzione dentaria con una protesi - un
dente artificiale.



Purtroppo, ogni anno in tutta Europa vengono ancora estratti milioni di denti. Nella
stragrande maggioranza dei casi, una terapia canalare potrebbe salvare questi denti. Il
vantaggio di un impianto o di una protesi dovrebbe essere quello di sostituire denti già
mancanti. Quindi, nel caso degli impianti o di una protesi, la domanda non dovrebbe
essere: 'denti naturali o denti artificiali' ma 'denti mancanti o impianti/protesi'?



La terapia canalare di qualità può preservare un dente, a patto che si mantenga una
buona igiene orale e una successiva cura professionale a misura del paziente. Sebbene gli
impianti siano potenzialmente una soluzione per i denti mancanti, essi non rappresentano
una soluzione migliore di un'otturazionecanalare in denti naturali. Di fatto, gli impianti
spesso richiedono una successiva maggiore manutenzione e costi aggiuntivi per assicurarne
la sopravvivenza. É ovvio che la maggioranza dei pazienti preferirebbe conservare i
propri denti naturali piuttosto che avere un impianto o una protesi di vario genere.



Sia la terapia canalare che gli impianti sono solitamente indolori grazie alle moderne
tecniche di anestesia locale. Tuttavia, farsi estrarre un dente e sostituirlo con un
impianto o una protesi dentale costa inevitabilmente più di una terapia canalare seguita
da un adeguato restauro del dente naturale. Inoltre, i denti naturali consentono ai
pazienti una masticazione efficace e, in realtà, dopo una terapia canalare riuscita, il
dente funziona proprio come qualunque altro dente, assicurando una masticazione agevole
oltre che un aspetto naturale. È probabile che la masticazione con il dente artificiale
risulti difficoltosa e meno piacevole.



Indipendentemente dall'efficacia delle protesi dentali moderne, nessun dente
artificiale potrà mai sostituire appieno il dente naturale. Dalla prospettiva dei
pazienti, conservare i denti è facile e ne vale la pena, con il vantaggio di salvare
denti sani e naturali per il resto della vita. Purtroppo vi è la tendenza a sostituire,
con impianti non necessari, denti che potrebbero essere conservati. I dentisti devono
assicurarsi che i pazienti ricevano le informazioni e i consigli giusti per consentire
loro di fruire della migliore cura odontoiatrica possibile.



http://www.e-s-e.eu




LEWIS PR
Katrin Zwingmann
+49(0)211-522-946-0
katrinz@lewispr.com





Source: The European Society of Endodontology (ESE)




-------
Profile: My Profile 1
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl