SaraCheckUp: tutte le attenzioni che merita la salute

26/lug/2012 13.21.29 D'I Comunicazione Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Sara Assicurazioni, Assicuratrice Ufficiale dell’Automobile club d’Italia, lancia SaraCheckUp, una polizza completa che protegge la salute in ogni momento e aiuta a stare bene grazie anche ad un innovativo percorso di prevenzione volontaria, con un network di medici e consulenti di grande esperienza al tuo servizio.Un programma assicurativo flessibile, con 3 formule (Platinum, Gold e Silver) per soddisfare le diverse esigenze di copertura e di spesa, con la possibilità di modulare coperture e prezzo in funzione delle proprie necessità e condizioni più vantaggiose per le famiglie. SaraCheckUp garantisce un alto grado di copertura per ogni tipo di esigenza di tutela della salute, dal singolo al nucleo familiare. Propone anche 4 pacchetti integrativi con garanzie specifiche per famiglia, sportivo, single e benessere più alcune garanzie aggiuntive come indennità giornaliere per ricovero, convalescenza, gessatura, invalidità permanente da malattia. SaraCheckUp si avvale di una Centrale operativa a completa disposizione H24 e 365 giorni l’anno, pronta a rispondere a tutte le tue esigenze: dalla semplice informazione e prenotazione della clinica alla gestione dei rimborsi, sino alla consulenza medica e ad un network di centri di cura convenzionati di alta qualità.In più, per chi ricorre ad un centro di cura non convenzionato, la possibilità di ottenere un anticipo fino al 70% della spesa preventivata. Ai Soci ACI, come sempre, sono riservate condizioni particolarmente vantaggiose: sconto del 10% e in caso di ricovero, convalescenza o gessatura, diaria (sostitutiva e /o aggiuntiva) maggiorata del 5% .

 

Secondo una recente indagine Censis i cittadini percepiscono in prima persona la minore qualità della sanità pubblica, specie nelle Regioni dove i tagli sono stati maggiori. Gli italiani spendono di tasca propria 30,6 miliardi di euro, una cifra aumentata dell'8% rispetto al periodo 2007-2010. Solo il 58,4% di essi valuta adeguati i servizi sanitari della propria regione, contro il 41,6% che li reputa non adeguati . Per il 31,7% il servizio sanitario della propria regione è peggiorato (era il 21,7% nel 2009). Più spesa privata, dunque, e meno qualità dei servizi: la sanità pubblica è sempre meno  adeguata ai bisogni dei cittadini, che sempre di più sono costretti a ricorrere a strutture private, pagando in prima persona. Ma sulla salute non si risparmia e per questo una buona soluzione può essere la copertura ad ampio spettro di un’assicurazione salute completa, a partire dalla prevenzione.

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl