IL CASINO PER IL SOCIALE

27/lug/2012 12.55.44 Areté Comunicazione Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

 Dalla Casa da Gioco di Saint-Vincent  un aiuto ai poveri della Caritas, alla Lega del Filo d'Oro e alle vittime del terremoto   Tre iniziative per un valore di circa 45mila euro   www.saintvincentresortcasino.it  Il Casino di Saint-Vincent è impegnato in attività benefiche, coerenti con la sua mission etica di promuovere e tutelare il gioco sicuro, legale e controllato contro i rischi sociali dell’azzardo.  In questo secondo semestre 2012 la CAVA Spa ha destinato un budget di alcune migliaia di euro a diverse iniziative. Il 25 luglio, al Casino, si è tenuto il Torneo di Poker Free Roll pro Emilia per raccogliere fondi per le vittime del terremoto. Grazie alla partecipazione di 175 giocatori sono stati raccolti 3.500 euro, ai quali si aggiungerà pari importo devoluto dalla Casa da Gioco. Normalmente per questa tipologia di tornei non è previsto il pagamento del cosiddetto buy-in (iscrizione) e in palio per il vincitore c'è una partecipazione gratuita a un evento più importante. Per la specifica occasione il Casino ha chiesto ai giocatori una quota di 20 euro con l’impegno di raddoppiare l’importo raccolto con le iscrizioni quindi, in totale, 7.000 euro verranno devoluti a favore di un progetto, che sarà scelto a breve e che dovrà garantire la tracciabilità dei denari: CAVA Spa si assicurerà che vengano utilizzati subito e integralmente per gli scopi dichiarati e a tal fine è stato coinvolto anche il sindaco di Saint-Vincent, Adalberto Perosino, che dialogherà direttamente con il sindaco di uno dei paesi colpiti dal sisma. Il vincitore del Torneo ha ricevuto in premio l’iscrizione gratuita all'Italian Rounders Poker Cup 2012 in programma questo fine settimana nella Poker Room del Casino di Saint-Vincent.  Un’altra iniziativa riguarda la Lega del Filo d’Oro, che opera per le persone sordocieche e pluriminorate psicosensoriali. Il testimonial storico è Renzo Arbore. Il Casino di Saint Vincent, a fine mese, consegnerà alla Onlus un assegno di 3mila Euro.  La Caritas della Valle d’Aosta ha ricevuto invece una donazione significativa a fine giugno: si tratta di un lotto di capi di abbigliamento del valore di circa 35.000 euro, che sono stati consegnati dal Casino in aiuto ai cittadini e alle famiglie in difficoltà. 

 

 

CASINO DE LA VALLÉE S.p.A. – Company Profile gennaio 2012

 

Casino de la Vallée S.p.A. (CAVA Spa), costituita nel 2010 con legge regionale 49/09 a seguito della fusione per incorporazione del Grand Hotel Billia, è detenuta dalla Regione Valle d’Aosta e dal Comune di Saint- Vincent. Il giro d’affari complessivo a fine 2011 è stato di 110 milioni di euro, dei quali l’introito dei giochi è stato di 95 milioni e 600mila euro (+1,3% di quota di mercato sul 2010 e +2,8% sul 2009). 630 mila le presenze registrate al Casinò l’anno scorso.

A capo della CAVA Spa è l’ Amministratore Unico Luca Frigerio, 42 anni, mentre gli organi di controllo preposti sono il Collegio Sindacale e l’Albo Unico Revisori dei Conti.

CAVA S.p.A si occupa della “Gestione della Casa da Gioco di Saint-Vincent”, come previsto dalla legge regionale 36/01 e successive modifiche. Ha sede a Saint-Vincent, in via Italo Mus.

La mission di CAVA S.p.A è garantire servizi di alto profilo capaci di soddisfare le esigenze dei diversi target di clientela, offrendo piacevoli momenti di intrattenimento e benessere.

CAVA S.p.A, che conta oltre 800 dipendenti, investe da sempre sulla formazione delle risorse umane e sulla qualità dei servizi, secondo un orientamento strategico confermato anche dalla Certificazione di Qualità ISO 9001:2008.

 

 

 

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl