GETRONICS: Comunicato FIM-FIOM-UILM --INTERVENGA IL GOVERNO PER IL RIPRISTINO DELLA LEGALITA' !

01/giu/2006 22.45.00 Lavoratori Getronics Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

COMUNICATO SINDACALE 
Fim-Fiom-Uilm nazionali

GETRONICS: INTERVENGA IL GOVERNO PER IL RIPRISTINO DELLA LEGALITA'

Fim, Fiom, Uilm nazionali e il Coordinamento RSU Getronics nell'incontro che si è tenuto a Milano nella giornata odierna, nell'ambito della procedura di ramo d'Azienda da Getronics a EUNIX (Società costituitasi una settimana fa fra Eutelia con il 35% e Finanziaria Italiana con il 65%), hanno fermamente contestato ad Assolombarda la correttezza della procedura stessa e il sistematico non rispetto degli impegni da parte di Getronics:

- nel verbale del Ministero Attività produttive del 14 maggio, Getronics si era impegnata al rientro dei lavoratori forzatamente esternalizzati in caso di problemi occupazionali, ma i 131 di Alchera, nonostante il fallimento di questa società, sono ancora in attesa di essere riassunti e sono ricattati sulle condizioni salariali e di lavoro;
- la Corporate e il Management avevano assunto l'impegno a non procedere con atti unilaterali, ma ad affrontare un confronto preventivo, invece con un atto improvviso il 18 maggio Getronics ed Eutelia si sono accordate per la vendita (per 1 euro);
- il 25 maggio Assolombarda ha comunicato l'apertura della procedura da concludersi entro il 20 giugno, ma nello stesso tempo dentro Getronics arriva un nuovo Amministratore Delegato riconducibile alla società acquirente e tutti i processi decisionali vengono accentrati; in tale modo la procedura prevista dalla legislazione italiana è resa totalmente superflua e, priva le Organizzazioni Sindacali e le Rsu di ogni possibilità di confronto;
- Getronics ha impedito ed ostacolato la presenza all'incontro di tutto il Coordinamento nazionale (titolare della trattativa insieme alle Organizzazioni Sindacali).

Questi atti si configurano come comportamenti lesivi dei diritti sindacali e Fim, Fiom, Uilm danno mandato agli Uffici Legali per promuovere un'azione giudiziaria per comportamento antisindacale.

VOGLIAMO CHE LA LEGALITÀ SIA RIPRISTINATA E ATTIVATO UN TAVOLO DI NEGOZIATO
PRESSO IL MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO SUL FUTURO E RILANCIO DEL GRUPPO GETRONICS

Fim, Fiom, Uilm e il Coordinamento nazionale Rsu, in un momento così difficile nel quale sono in gioco la dignità e il futuro di tutti, si rivolgono alle lavoratrici e ai lavoratori perchè sostengano con decisione e unità la mobilitazione

PER SCONFIGGERE
le scelte aziendali
PER FAR INTERVENIRE
il Governo che non può continuare ad ignorare
la gravità e il disprezzo delle iniziative di Getronics N.V.

GIOVEDÌ 8 GIUGNO - GIORNATA DI LOTTA DI 8 ORE CON 2 MANIFESTAZIONI
A MILANO DAVANTI LA SEDE DI GETRONICS: LE SEDI DEL NORD
A ROMA DAVANTI AL MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO: LE SEDI DEL CENTRO E DEL SUD

FIM - FIOM - UILM NAZIONALI
COORDINAMENTO RSU FIM, FIOM, UILM DI GETRONICS

Roma, 1° giugno 2006



MSN Hotmail, la posta gratuita a 250MB! Clicca qui.
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl