Getronics>>Le OO.SS. disinformano..e le Istituzioni??

Eccola:PRIMA FASE: L'AZIENDA HA INVIATO L'INFORMATIVA AI SINDACATI SUL TRASFERIMENTO DEL RAMO ALLA EUNICS COMPLETA DI "MOTIVAZIONE", IL NUMERO DEI DIPENDENTI INTERESSATI, LA LORO FUTURA COLLOCAZIONE E LE EVENTUALI MISURE PREVISTE PER QUESTI ULTIMI E LA DATA O LA DATA PREVISTA DEL TRASFERIMENTO.

05/giu/2006 23.06.00 Lavoratori Getronics Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.


Continuano le mobilitazioni e le denunce dei lavoratori e delle lavoratrici della Getronics.  I lavoratori e le lavoratrici criticano pesantemente i sindacati nazionali che non rappresentano adeguatamente i bisogni e le istanze della base. Non abbiamo pregiudiziali verso il sindacato, in particolare con la Cgil e la Fiom, le quali hanno una grande storia, nobili tradizioni e profonde radici nella difesa dei diritti del movimento dei lavoratori italiani. Rispettare la storia di due grandi organizzazioni sindacali non significa concedere "deleghe in bianco" o accettare acriticamente il loro operato.Ni inviamo una significativa riflessione fatta da alcuni lavoratori e lavoratrici. Una riflessione che evidenzia l'inganno: i sindacati non hanno detto la verità sulla procedura di consultazione sindacale nel caso di cessione di ramo aziendale. Eccola:
PRIMA FASE: L'AZIENDA HA INVIATO L'INFORMATIVA AI SINDACATI SUL TRASFERIMENTO DEL RAMO ALLA EUNICS COMPLETA DI "MOTIVAZIONE", IL NUMERO DEI DIPENDENTI INTERESSATI, LA LORO FUTURA COLLOCAZIONE E LE EVENTUALI MISURE PREVISTE PER QUESTI ULTIMI E LA DATA O LA DATA PREVISTA DEL TRASFERIMENTO. A NOI NESSUNO CI HA DETTO NULLA DI TUTTO QUESTO. IN CHE DATA L'AZIENDA HA INVIATO L'INFORMATIVA? NON LO SAPPIAMO. E' STATA FORNITA UNA COPIA DELL'INFORMATIVA INVIATA AI SINDACATI ED ALLE RSU AI LAVORATORI? E' DA QUESTA DATA CHE PARTONO I PRIMI SETTE GIORNI.
SECONDA FASE:
DOPO LA RICEZIONE DELL'INFORMATIVA SINDACALE I SINDACATI AVEVANO SETTE GIORNI DI TEMPO PER CHIEDERE PER ISCRITTO LA CONVOCAZIONE AL CEDENTE ED AL CESSIONARIO PER ESPERIRE LA "CONSULTAZIONE". IN CHE DATA IL SINDACATO HA CHIESTO L'INCONTRO? NON LO SAPPIAMO. MA SAPPIAMO CHE SI SONO INCONTRATI IL PRIMO GIUGNO ALLA ASSOLOMBARDA. I NAZIONALI DOPO L'INCONTRO HANNO EMANATO UN COMUNICATO AFFERMANDO CHE LA PROCEDURA NON E' CORRETTA, INVOCANDO L'ART. 28 PER CONDOTTA ANTISINDACALE. CI CHIEDIAMO. SE LA PROCEDURA NON ERA CORRETTA, PERCHE' I SINDACATI HANNO CHIESTO L'ESAME CONGIUNTO ALL'ASSOLOMBARDA? SE L'INCONTRO NON E' STATO CHIESTO, PERCHE' CI SONO ANDATI? LA LORO PRESENZA NON HA DI FATTO LEGITTIMATO LA PROCEDURA?
FASE TRE: DAL MOMENTO DELL'INCONTRO PER LA CONSULTAZIONE LA LEGGE PREVEDE DIECI GIORNI DI TEMPO PER CONCLUDERE LA PROCEDURA:
DA CHE DATA PARTONO I DIECI GIORNI? DAL PRIMO GIUGNO?
I SINDACATI PROCLAMANO L'OTTO GIUGNO LA MANIFESTAZIONE A ROMA PRESSO IL MINISTERO DELL'ECONOMIA, POICHE', AFFERMANO, LA "TRATTATIVA" DEVE ESSERE SPOSTATA AL TAVOLO ISTITUZIONALE DEL MINISTERO. PERCHE'? IL CEDENTE ED IL CESSIONARIO NON SONO OBBLIGATI A SPOSTARE IL TAVOLO DI CONSULTAZIONE E SE ANCHE LO FACESSERO LA LEGGE DICE CHE PASSATI I DIECI GIORNI LA PROCEDURA E' CONCLUSA!!! FATE UN PO' DI CONTI: IL TUTTO SI CONCLUDERA' L'OTTO GIUGNO. TROPPO VELOCE? MA NO, ERA GIA' TUTTO DECISO....QUELLO CHE NON HANNO PREVISTO SARA' LA PRESENZA DELLA FLMU-CUB E COBAS E LE INGENTI SOMME DI DANARO CHE DOVRANNO SBORSARE PER I RICORSI CHE SARANNO PRESENTATI ALLA MAGISTRATURA CIVILE E PENALE




Cerca ovunque vai: Prova la Versione Beta di Windows Live Search per Mobile
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl