GETRONICS - EUNICS >> Richiesta presentazione Piano Industriale al Governo ed alle OO.SS e convocazione tavolo trattative

28/giu/2006 09.43.00 Lavoratori Getronics Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.


L'ennesimo atto di oltraggio e di profondo disprezzo delle Istituzioni messo in atto dalla Getronics Italia che ha praticamente costretto  alle 5.05 di mattina del 23 giugno alla firma e ratifica definitiva  della procedura di cessione ad EUNICS  delle attività italiana di Getronics mette ancora una volta in rilievo ,semmai ce ne fosse stato ancora bisogno, la considerazione che le  multinazionali a cui , in nome di un liberismo suicida, abbiamo scioccamente permesso di "invadere" barbaramente   il nostro paese , hanno del Governo Italiano e dei suoi rappresentanti.

In riferimento alla creazione della nuova Società EUNICS i lavoratori Getronics vogliono ancora una volta precisare che non hanno pregiudiziale alcuna verso la nuova proprietà, di cui apprezzano la notevola apertura mentale e lo spirito comunicativo e schietto  dell' AD Samuele Landi ma piuttosto chiedono con forza e sollecitudine il rientro della trattativa nei canonici canali istituzionali  con la presentazione di un Piano Industriale di rilancio del'intera Azienda

I lavoratori Getronics- Eunics  però pongono con decisione all'attenzione alcuni punti da sottoporre con urgenza e sollecitudine all'esame delle parti sociali ed alla nuova proprietà, che  in parte ha già risposto con sollecitudine con canali di informazione interni ai quesiti in campo:

1) Reintegro di tutti i Lavoratori ALCHERA , SUME ed E.ducational ;

2)Salvaguardia di TUTTI i livelli occupazionali  e conservazione della stessa sede di lavoro ; nel caso di oggettiva necessità di accorpamnto di sedi  limitrofe varranno le  priorità relative alle  categorie protette previste dalla Legge 104/92
 
3)Salvaguardia e conferma di tutti gli aspetti legati al salario acquisito e le mansioni legate al CCNL
 
4)Salvaguardia e conferma  di tutti gli istituti di previdenza integrativa  (Buoni Pasto, Fondo Cometa e Fondo Olivetti) e della contrattazione integrativa (Premio di Produzione)
 
5)Azzeramento di tutte le RSU presenti in Italia ed elezione nuovi rappresentanti
 
6)Riqualificazione ed addestramento  di TUTTO il personale, Tecnico ed Amministrativo, transitato in EUNICS; tale processo dovrà essere preventivamente concordato e pianificato con le nuove RSU.
 
7)Stipula di Accordi di Programma e  Compartecipazione delle Istituzioni regionali nella gestione dell'Azienda con la possibilità di vincolare l'erogazione di Fondi regionali e Statali a precise clausole di salvaguardia dell'occupazione.
 
Per quanto riguarda la sola zona di Napoli, ove la riqualificazione dell'Azienda si innesta in un quadro più ampio di rilancio del Polo Tecnologico NAPOLI EST si chiede l'apertura di un Assemblea aperta con il Governatore Antonio Bassolino e gli Assessori Gabriele e Cozzolino, il Sindaco Russo Iervolino ed i politici locali con la necessaria partecipazione della parte "sana" delle OO.SS. e dell'Amministratore Delegato Samuele Landi.
 
 
I LAVORATORI E LE LAVORATRICI  EUNICS





Cerca ovunque vai: Prova la Versione Beta di Windows Live Search per Mobile
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl