FESTA D’AMORE DI CHARLES BAXTER (MATTIOLI 1885)

23/gen/2014 11.35.02 STEFANO DONNO GLOBAL NEWS Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Traduzione Nicola Manuppelli, pp. 300,  17.90 euro (dati provvisori). Uscita marzo 2014.

 

Finalista al National Book Award. Robert Benton ne ha tratto un film con Morgan Freeman. Un’altra importante scoperta dopo il successo di Andre Dubus.

 

“Ogni relazione ha almeno una giornata davvero buona. Quello che voglio dire è che non importa quanto le cose possano andare storte, c'è sempre quel giorno. Quel giorno è sempre tuo. Quello è il giorno che ti ricordi. Si diventa vecchi e si pensa: be’, almeno ho avuto quel giorno. È successo una volta. Pensi che tutte le variabili potrebbero semplicemente allinearsi nuovamente. Ma non lo fanno. Non sempre. Una volta ho parlato con una donna che mi ha detto: “Sì, questo è il giorno, un angelo dev’essersi fatto un giro dalle nostre parti.” (CHARLES BAXTER, FESTA D’AMORE) . Una versione moderna di Sogno di una notte di mezza estate, dove uomini e donne parlano del sentimento che più ci distrae e ci diletta. Un libro sull’amore in tutte le sue manifestazioni, scritto da un autore di culto negli USA, scrittore prolifico e da molti considerato il miglior insegnante vivente di creative writing. Relazioni clandestine, genitori che devono recuperare il rapporto con un figlio perso. L’affascinante Chloe Kathryn, l’agente immobiliare Diana e Bradley, il personaggio incontrato dal lettore in apertura, un inguaribile romantico, proprietario di un caffè ed esperto di storie sfortunate. Un romanzo che parla anche di arte, verità e perdita e che pare rispondere alla domanda di Carver “di che cosa parliamo quando parliamo d’amore?”. Un meraviglioso concentrato di vita, letteratura e filosofia.

 

Charles Baxter (1947, Minneapolis, Minnesota) è autore di cinque romanzi, ma ha anche scritto saggistica e poesia. È considerato uno fra i migliori insegnanti di scrittura creativa (fra i suoi allievi Peter Orner). Le sue opere sono state paragonate a quelle di Cechov e Cheever. The feast of love è stato finalista al National Book Award nel 2000.

 

BAXTER SCRIVE STORIE PERFETTAMENTE RIFINITE, NEL SOLCO TRACCIATO DA JOHN UPDIKE E POI SEGUITO DA JOHN CHEEVER, WILIAM TREVOR E ALICE MUNRO. STORIE CHE SI MUOVONO SENZA FRETTA, CONCENTRANDOSI SUI MOMENTI PICCOLI MA ILLUMINANTI. (JOYCE CAROL OATES)

 

UN LIBRO VICINO ALLA PERFEZIONE, TANTO PROFONDO QUANTO ACUTO NELLA COMPRENSIONE DELL'UOMO, NELL'UMORISMO E NELLA SAGGEZZA. (THE WASHINGTON POST BOOK WORLD)

 

UNO DEI NOSTRI AUTORI PIU DOTATI. (CHICAGO TRIBUNE)

 

BAXTER HA UN TALENTO SPECIALE NEL RENDERCI CONSAPEVOLI DI COSE �“ COME L'AMORE E LA DELUSIONE - CHE POSSIAMO NON COMPRENDERE. I SUOI AFFRESCHI SONO SEMPRE MAGISTRALMENTE RESI. (LOS ANGELES TIMES)

 

UNA MERAVIGLIA DI VOCI NARRANTI, OGNUNA DELLE QUALI È COSTRUITA, POI ATTRIBUITA, IN MODO CHE SEMBRI DEL TUTTO NATURALE IMBATTERSI IN QUESTI PERSONAGGI DA STARBUCKS. (THE BOSTON GLOBE)

 

UN ROMANZO SPETTACOLARE CHE DÀ TUTTO CI�’ CHE IL SUO TITOLO PROMETTE. (NEW YORK POST)

 

PER LETTORI CHE SANNO ASPETTARE PER VEDERE L'OPERA SCATURIRE, LA RICOMPENSA È GRADEVOLE QUANTO QUELLA DELLE COMMEDIE ROMANTICHE DI SHAKESPEARE. I PERSONAGGI DI BAXTER SONO COMPLESSI. LASCIATELI AGIRE, I LORO IMPONDERATI ERRORI TESSONO UNA MERAVIGLIOSA TELA. (THE SEATTLE TIMES)

 

 
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl