Biciclette, ecco tutto l'occorrente

13/mar/2014 20.49.23 Leo Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Oggi bisogna capire un particolare quando si fa un acquisto, bisogna essere consapevoli che il mercato è stato invaso di tutto ciò che poteva essere prima l'ultima scelta che potevamo pensare. Ovvero prodotti di scarso valore economico, scambiati per buoni, ecco perchè sarebbe bene affidarsi a quelli che nel settore sono i lider, sia per quanto riguarda i servizi sia per quanto riguarda i prodotti.

Come ad esempio Garmin bici dove c'è la consapevolezza e la garanzia di un grande servizio. Esistono sul mercato ormai una gamma infinita di biciclette, ciò a causa del fatto che al termine della sua evoluzione, si è trovata una forma che ha messo tutti d'accordo, in primis l'areodinamica, favorendo così la velocità.

Oggi poi esistono numerosi accessori che aiutano a rendere le bici sempre più comode e pratiche, quasi come per lo stare in auto, dove tutto è a portata di mano, ciò per rendere il viaggio in bici sempre più comodi. Fondamentale da non trascurare è l'abigliamento, senza la comodità di un vestiario adatto tutta la spesa sulla bicicletta può risultare vana.

Oggi poi esistono anche accessori capaci di integrarsi alla forza propulsiva umana per rendere le salite meno faticose. Le conosciamo tutti con il nome di biciclette con pedalata assisita, le si riconoscono subito a differenza delle altre a causa di una scatoletta che permette di incamerare l'energia quasi come una batteria.

Sono fra l'atro anche poco areodinamiche anche a causa di ciò ma ll'aspetto estetico viene tralasciato subito nel momento in cui ci si trova ad affrontare un ardua salita. Alcune di queste oggi sono ricaricabili anche comodamente a casa, insomma è un tipo di sottobicicletta che non smette mai di stupire e a cui chi è interessato deve informarsi bene, visto che coprono la fascia più alta di prezzo.

Anche se il principio di funzionamento prevede, proprio come suggerisce il nome di pedalata assistita che il motorino si spenga solo nel momento in cui la pedalata viene sospesa, ciò è ottimo anche per evitare un dispendio inutile di energie. Inoltre per chi inizia ora a guardare a questa evenienza per svariate esigenze c'è da ricordare che queste biciclette sono esenti dall'omologazione e che non richiedono, questo secondo quanto dicono le norme in vigore che ne regolano la circolazione, alcun tipo di bollo di circolazione.

Di conseguenza non serve alcun tipo di assicurazione e non vi è l'uso obbligatorio del casco. Vi sono però oltre agli onori, anche gli oneri, di fatto vi sono delle regole che vanno rispettate, fra cui appunto la velocità. Il codice della strada prevede che non si superino i 25 km/h e ovviamente vanno rispettati.

Questi elementi restano però importanti, fondamentali per chi si trova a dover attraversare determinate situazioni urbane e non dove biciclette di questo tipo diventano solo ed unicamente l'unica via d'uscita. Di fatto ormai i nuovi modelli possono coprire grqandi distanze, certo è vero che le case costruttrici alzano sempre e puntano ad arrotondare per eccesso ovviamente pper vendere sempre di più. Dotando così le biciclette di batterie di scorta, per coprire viaggi a lunga durata. 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl