Ricerca industriale: nuove possibilità di finanziamento e di cooperazione internazionale

25/mar/2014 10.57.39 Sportello Attività Produttive S.r.l. Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Aperto bando per la concessione di finanziamenti  per progetti congiunti di ricerca e sviluppo in ambito industriale.

  

Finalità

Il bando ha l’intento di promuovere, attraverso una cooperazione internazionale, la ricerca nelle seguenti aree:

Ø  medicina, biotecnologie, salute pubblica e organizzazione ospedaliera;

Ø  agricoltura e scienze dell’alimentazione;

Ø  applicazioni dell’informatica nella formazione e nella ricerca scientifica;

Ø  ambiente, trattamento delle acque;

Ø  nuove fonti di energia, alternative al petrolio e sfruttamento delle risorse naturali;

Ø  innovazioni dei processi produttivi;

Ø  tecnologie dell’informazione, comunicazioni di dati, software, sicurezza cibernetica;

Ø  spazio e osservazioni della terra;

Ø  qualunque altro settore di reciproco interesse.

Ø

Beneficiari

Il gruppo di ricerca sarà formato da un partner Italiano ed uno Israeliano. Il Partner italiano dovrà essere obbligatoriamente un soggetto industriale (impresa) che potrà essere assistito tecnologicamente e scientificamente, sia da un soggetto non industriale (università, istituto di ricerca, etc..), sia da un altro soggetto industriale (impresa).

 

Qualora al progetto partecipino più partner, questi dovranno obbligatoriamente fondersi in Consorzio, Raggruppamento Temporaneo di Imprese, etc. Ciò dovrà avvenire solo a mezzo di atto pubblico notarile o scrittura privata autenticata davanti a notaio.

 

Spese ammissibili

Il finanziamento sarà concesso per le spese di:

·         Personale;

·         Viaggio, vitto e alloggio per missioni;

·         Acquisto e/o noleggio di materiale, attrezzature e strumenti;

·         Consulenti esterni;

·         Spese generali di Amministrazione.

 

Entità del contributo concedibile

Ogni progetto ammesso potrà beneficiare di un sostegno finanziario, fino al 50% della quota Italiana, sull’importo complessivo del progetto.

 

Il contributo sarà concesso in conto interesse, qualora i risultati del progetto di ricerca producano profitti, o in caso contrario, in cui il mercato dovesse rispondere negativamente al prodotto/processo/servizio commercializzato, il contributo verrà considerato a fondo perduto.

 

 

Per informazioni contattare:
Sportello Attività Produttive S.r.l.
Via Ponte Nuovo - 87011 Cassano All’Ionio (CS) 
Tel./fax: 0981-782236
E-mail: info@sportelloattivitaprovuttive.it 
Sito: 
www.sportelloattivitaproduttive.it

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl