Ricerca: credito d'imposta a copertura delle spese aziendali

08/apr/2014 12.51.03 Sportello Attività Produttive S.r.l. Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Operativo un nuovo credito d'imposta per le attività di ricerca e sviluppo poste in essere dalle imprese nazionali.

 

Beneficiari

Beneficiari dell'intervento sono tutti i titolari di redditi d'impresa con un fatturato annuo inferiore a 500 milioni di euro, indipendentemente dalla forma giuridica, dal settore economico in cui operano, nonché dal regime contabile adottato. Tra questi, anche i consorzi e le reti di impresa che effettuano attività di ricerca, sviluppo e innovazione.

 

Spese ammissibili

Le attività premiabili con il bonus vanno dai lavori sperimentali o teorici per l'acquisizione di nuove conoscenze fino alla produzione e collaudo di prodotti, processi e servizi, a condizione che non siano impiegati o trasformati in vista di applicazioni industriali o per finalità commerciali.

 

Ai fini della determinazione del credito si sommeranno le spese relative a:

-     Personale impiegato nell'attività di R&S anche per la creazione di nuovi brevetti;

-     Quote di ammortamento delle spese di acquisto o utilizzo per strumenti e attrezzature di laboratorio, in relazione alla misura e al periodo di utilizzo per l'attività di R&S e con costo unitario non inferiore a 2.000,00 euro;

-     Ricerca svolta in collaborazione con Università e organismi di ricerca;

-     Ricerca contrattuale, competenze tecniche e brevetti, sia acquisiti che ottenuti in licenza da fonti esterne.

 

Le spese sostenute per l'attività di certificazione contabile da allegarsi al bilancio, necessaria per la partecipazione, sono esse stesse ammissibili all'incentivo entro il limite massimo di 5.000,00 euro.

 

Entità del contributo previsto

Sulla base dei 600MIO € stanziati per il triennio 2014-2016, sarà riconosciuto un credito d'imposta per il 50% degli incrementi annuali di spesa nel settore ricerca e sviluppo, registrati in ciascuno dei periodi d'imposta a decorrere dal periodo determinato con futuro D.M. e fino alla chiusura del periodo d'imposta in corso al 31/12/2016, con un limite minimo di spese iscritte a Bilancio di 50.000,00 euro e con un limite di credito d'imposta annuale massimo di 2.500.000,00 euro.

 

Il credito dovrà essere indicato nella relativa dichiarazione dei redditi, non concorrerà alla formazione del reddito né della base imponibile IRAP e sarà utilizzabile ai fini dei versamenti IRES e IRAP relative al periodo d'imposta in cui le spese sono state sostenute. L'eventuale eccedenza sarà utilizzabile in compensazione con F24 a partire dal mese successivo al termine per la presentazione della dichiarazione dei redditi.

 

 

 

Per informazioni contattare:
Sportello Attività Produttive S.r.l.
Via Ponte Nuovo - 87011 Cassano All’Ionio (CS) 
Tel./fax: 0981-782236
E-mail: info@sportelloattivitaprovuttive.it 
Sito: 
www.sportelloattivitaproduttive.it

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl