Oltre il 7% della popolazione generale soffre di reazioni allergiche ai farmaci, il che comporta una spesa eccessiva per il sistema sanitario

14/apr/2014 19.51.10 Pr NewsWire Aziende Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Oltre il 7% della popolazione generale soffre di reazioni allergiche ai farmaci, il che comporta una spesa eccessiva per il sistema sanitario

BERNA, Svizzera, April 14, 2014 /PRNewswire/ --



Le reazioni da ipersensibilità a farmaci colpiscono il 7% della popolazione[1] e
costituiscono un grave problema per la salute, poiché possono essere potenzialmente
mortali e richiedere, o prolungare, un ricovero in ospedale[2]. Sia i casi di
underdiagnosis (sottovalutazione del fenomeno) sia quelli di overdiagnosis (uso eccessivo
del termine "allergia") sono comuni nella pratica clinica e possono portare alla
prescrizione di farmaci più costosi o meno efficaci.



(Logo:
http://photos.prnewswire.com/prnh/20140414/680784 )




Queste informazioni provengono dal Documento di consenso internazionale (ICON) sulle
allergie ai farmaci, presentato in occasione del 6th Drug Hypersensitivity Meeting
[http://www.eaaci-dhm.org ], tenutosi lo scorso weekend a Berna, in Svizzera, patrocinato
dall'Accademia europea di allergologia e immunologia clinica (EAACI) [http://www.eaaci.org
]. È il primo documento sottoscritto da quattro enti internazionali, riuniti
nell'International Collaboration in Asthma, Allergy and Immunology (iCAALL),
[http://icaall.weebly.com ] che riesamina e aggiorna le principali prove scientifiche
sulle reazioni da ipersensibilità a farmaci per fornire gli strumenti con cui supportare
il processo decisionale dei medici e migliorare la pratica clinica nella gestione delle
allergie ai farmaci.



Gli esperti hanno esaminato con occhio critico le linee guida esistenti, mettendo in
risalto i messaggi chiave, discutendo le differenze e la mancanza di prove. "L'approccio
alle reazioni da ipersensibilità a farmaci è complesso e deve essere preciso, qualunque
sia il farmaco in oggetto. Questo documento di consenso è stato necessario per fornire
alla comunità medica un documento di consultazione generale per migliorare la diagnosi e
il trattamento delle reazioni da ipersensibilità a farmaci," fa notare Pascal Demoly,
Vice presidente EAACI per la formazione e la specializzazione.



Le reazioni da ipersensibilità a farmaci sono una serie di effetti indesiderati
causati dall'assunzione di farmaci. Orticaria ed eruzioni maculo-papulari sono la
manifestazione più frequente, sebbene vi siano molte altre presentazioni cliniche[1].



Una delle sessioni più significative è stata dedicata all'incremento del rischio di
ipersensibilità da farmaci associato agli HLA (antigeni umani leucocitari). "Aver
scoperto che alcune gravi allergie ai farmaci compaiono quasi esclusivamente in portatori
di un determinato allele HLA rende possibile il ricorso alla medicina personalizzata per
un uso più sicuro dei farmaci, evitando gravi effetti collaterali", spiega il professor
Werner J. Pichler, Presidente del DHM 2014 e direttore del servizio di Allergologia presso
l'Ospedale Universitario di Berna, in Svizzera.



RIFERIMENTI BIBLIOGRAFICI




1) Gomes ER, Demoly P. Epidemiology of hypersensitivity drug reactions. Curr
Opin Allergy Clin Immunol 2005;5:309-316.
2) Demoly P, Adkinson NF, Brockow K, Castells M, Chiriac AM, Greenberger PA,
Khan DA, Lang DM, Park H-S, Pichler W, Sanchez-Borges M, Shiohara T, Thong BY-H.
International Consensus on drug allergy. Allergy2014;69:420-437.



Per maggiori informazioni:
Hill + Knowlton Strategies
+34-93-410-82-63
Ana.sanchez@hkstrategies.com




Photo:
http://photos.prnewswire.com/prnh/20140414/680784


Photo:http://photos.prnewswire.com/prnh/20140414/680784
http://photoarchive.ap.org/
EAACI - European Academy of Allergy and Clinical Immunology


-------
Profile: My Profile 1
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl