Nuove imprese nel Sud: agevolazioni per startup e aspiranti imprenditori/trici

08/mag/2014 11.11.46 Sportello Attività Produttive S.r.l. Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Attivi i nuovi incentivi finalizzati a promuovere la nascita di nuove imprese nelle regioni del mezzogiorno.

 

Finalità

L'intervento di sostegno è articolato in due misure:

-       la prima misura è finalizzata a promuovere la nascita di nuove piccole imprese mediante la concessione di un contributo, a parziale copertura dei costi sostenuti dall'impresa nei primi quattro anni di vita (risorse finanziarie disponibili: 100 milioni di euro);

 

-       la seconda misura prevede la concessione di un contributo a fondo perduto a fronte della realizzazione di specifici programmi di investimento da parte di nuove piccole imprese operanti nei settori dell'economia digitale o delle tecnologie innovative nelle quattro regioni dell'Obiettivo Convergenza, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia (risorse finanziarie disponibili: 90 milioni di euro).

 

Beneficiari

Possono beneficiare delle agevolazioni le imprese, ivi incluse le start-up innovative e le persone fisiche che intendono costituire una nuova impresa entro e non oltre trenta giorni dalla data della comunicazione di ammissione alle agevolazioni.

 

Spese ammissibili

In riferimento alla prima misura, sono ammissibili i costi, sostenuti dall’impresa a decorrere dalla data di presentazione della domanda e non oltre quattro anni dalla stessa, riferiti a:

 

a)   interessi sui finanziamenti;

b)   spese di affitto di impianti, macchinari e attrezzature tecnologici, ovvero tecnico-scientifici, con particolare riferimento a quelli connessi all’utilizzo delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione, necessari all’attività di impresa;

c)    ammortamento e canoni di leasing relativi agli impianti, macchinari e attrezzature;

d)   costi salariali relativi al personale dipendente;

 

Per quanto riguarda la seconda misura sono ammissibili i costi per:

a)      impianti, macchinari e attrezzature tecnologici, ovvero tecnico-scientifici, funzionali alla realizzazione del programma di investimento;

b)      componenti hardware e software funzionali al progetto di investimento;

c)      brevetti e licenze;

d)      certificazioni, know-how e conoscenze tecniche, anche non brevettate, purché direttamente correlate alle esigenze produttive e gestionali dell’impresa;

e)      progettazione, sviluppo, personalizzazione, collaudo di soluzioni architetturali informatiche e di impianti tecnologici produttivi, consulenze specialistiche tecnologiche funzionali al progetto di investimento, nonché relativi interventi correttivi e adeguativi.

 

Entità del contributo concedibile

Il contributo per gli interventi previsti dalla prima misura, concesso in favore di ciascuna impresa beneficiaria, è pari ad € 200.000,00 (50.000,00 annui) erogati nell’arco di 4 anni dalla data di presentazione della domanda.

 

Nel caso in cui l’impresa beneficiaria abbia sostenuto spese in R&S in misura superiore alla soglia minima prevista, l’importo annuo concedibile sarà elevato ad € 60.000,00, 70.000,00, 80.000,00 e 90.000,00, relativamente al primo, secondo, terzo e quarto anno dalla data di presentazione della domanda.

 

Relativamente agli interventi previsti dalla seconda misura ciascun soggetto potrà beneficiare delle seguenti agevolazioni:

a)   contributo in conto impianti per la realizzazione dei programmi di investimento previsti, nella misura massima del 65% delle spese ammissibili elevabile al 75% nel caso di imprese interamente costituite da giovani di età non superiore ai 35 anni o da donne.

b)   servizi di tutoring tecnico-gestionale a sostegno della fase di avvio dell’impresa, nel misura massima di € 5.000,00 per singolo beneficiario.

 

Ogni singolo beneficiario potrà godere per l’esercizio finanziario in corso alla data di presentazione della domanda e nei due esercizi precedenti alla stessa, delle agevolazioni fino al limite di € 200.000,00 (100.000,00 nel caso di imprese attive nel settore dei trasporti).

 

Per informazioni contattare:

 

Sportello Attività Produttive S.r.l.
Via Ponte Nuovo - 87011 Cassano All’Ionio (CS) 
Tel./fax: 0981-782236
E-mail: info@sportelloattivitaprovuttive.it 
Sito: 
www.sportelloattivitaproduttive.it

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl