Come acquistare sul web

27/giu/2014 21.07.19 Leo Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

In un mondo che è sempre più competitivo, chi compra online sa bene che deve fare affidamento solo sulle proprie forze. Oggi però, non vogliamo parlare di tutti i prodotti che possiamo trovare online, milioni e milioni, dalla vendita utensili dewalt alla prenotazione delle prossime ferie. Oggi vogliamo focalizzare l’attenzione su come pagare online. Eh si, perché tale questione è assai spinosa. C’è infatti chi ha difficoltà ad acquistare online proprio perché non vuole inserire sul web i dati della carta di credito. Per qualcuno forse potrebbe essere una futilità, ma per tanti rappresenta un problema vero e proprio. C’è chi cerca di ovviare attraverso il pagamento a mezzo bonifico bancario, anche se chi ha un conto online non sempre ha nel proprio contratto la possibilità di effettuare bonifici gratis. C’è poi chi si affida ai vaglia postali, ma anche in quel caso il costo del singolo vaglia a volte supera di gran lunga quello dell’oggetto acquistato. Il problema quindi c’è ed è serio, ma ovviamente esiste anche la soluzione. Si tratta delle carte prepagate. Meglio note ai più come carte ricaricabili, sono il vero boom degli ultimi anni. Per ottenere una carta prepagata infatti, non serve un conto bancario di appoggio, ne’ tanto meno serve dimostrare un reddito. Basta infatti solo un documento di riconoscimento ed una prima ricarica di attivazione della carta stessa. In questo modo se acquistiamo beni per 50 euro sul web, possiamo inserire i dati della nostra ricaricabile. Essa non essendo collegata in alcun modo ad un conto corrente, non può essere oggetto di discordia in caso di truffa. Non c’è nessuno che anticipi soldi per noi. Se sulla carta sono presenti 49,99 euro ed il conto che ci viene presentato è di 50 euro, la transazione non sarà completata a meno che non effettuiamo una ricarica. Ci sono ovviamente diverse ricaricabili sul mercato. Ci sono quelle che rilasciano gli stessi istituti bancari e ci sono anche quelle che possono essere acquistate da altri enti anche sul web. Il fattore chiave oltre alla sicurezza, è rappresentato anche dal fatto che non vi sono costi di gestione. Una volta pagata l’attivazione, che di norma non è mai superiore ai 10 euro, la carta potrà essere utilizzata in qualunque modo; come carta di credito, per pagamenti online, come bancomat. Si tratta di una nuova possibilità che viene concessa a chi ha la necessità di dove adempiere a dei pagamenti senza però esser costretto ad utilizzare la carta di credito. Qualora poi non si disponga di una carta di credito a fronte del rifiuto dell’istituto bancario a concedere un fido, sarà ovviamente più frequente l’utilizzo delle prepagata. Addirittura alcune carte ricaricabili sono comprensive di iban sul quale è possibile depositare anche la busta paga o farsi accreditare delle somme di denaro tramite bonifico bancario. Una soluzione quindi alla portata di tutti e soprattutto conveniente per le tasche. Non vi resta quindi, che scegliere il modello che fa per voi e cominciare ad utilizzarla.


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl