Ernia del disco, ecco cosa comporta.

29/giu/2014 20:02:58 Leo Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

In genere l'ernia discale  viene chiamata solo ed esclusivamente Ernia, ed è molto dolorosa in quanto consiste nella rottura del disco che ovviamente arrivato a quel punto causa la fuoriuscita del liquido che conteneva. 

Questo liquido ormai di troppo, arriva di fatto a comprimere i nervi della colonna vertebrale e lì il dolore aumenta inevitabilmente. Di fatto sono proprio quelle terminazioni nervose che fanno insorgere il dolore forte di cui si ci lamente. Oggi le soluzioni sono svariate e la scelta di una invece che un'altra dipende anche dal livello a cui si è arrivati. 

Molti medici ad esempio, in circostanze del genere sono propensi a sostuire tramite intervento, con un disco artificiale. E quando il nucleo fuoriesce viene definito erniazione del disco. Ciò accade anche perchè con il passare degli anni e sotto i continui sforzi i vari dischi della colonna vertebrale possono perdere quella flessibilità che si aveva da giovani. 

Per cui si possono inevitabilmente lacerare i legami che circondano il disco, se non si inteviene al primo sintomo si rischia di creare ancora più danni. In quanto l'ernia del disco va a comprimere i nervi spinali o lo stesso midollo spinale, portando a sintomi che è difficile trattenere. 

Porta a dolori che prendono, collo spalle e persino al braccio intorpidendo tutta la zona e rendondo anche la mano difficile da utilizzare. Il dolore quando diventa acuto inizia praticamente a bruciare, il dolore in questo modo diventa anche difficile da localizzare e porta a complicare le giornate a non avere più la possibilità di vivere la propria vita come tutti i normali giorni. 

Fra i primi segni, secondo gli esperti ci sarebbe proprio il dolore al braccio e al collo, in quanto sta a significare che le radici nervose iniziano ad irritarsi. Se poi sopravviene anche l'intorpidimento bisogna assolutamente correre da un medico per correre ai ripari. Inquanto ciò è sintomo di coplicazione del dolore.

Da chi ha vissuto questa brutta esperienza pare che il dolore venga identificato come acuto e intenso oltre che forte.  Scatenare un ernia ci sono moltepici fattori, il primo forse il più importante è l'avanzamento dell'età, l'insorgere della vecchiaia che accumula insieme tutti i dolori e tutti i sacrifici e gli sforzi che abbiamo chiesto negli anni al nostro corpo quando eravamo più giovani e forse certe volte credevamo di essere indistruttibili. 

Di fatto fra le cause vi può essere anche un'eccessiva attività fisica, essa spesso e volentieri ne è causa. Di conseguenza si consiglia agli sportivi agonisti di fare dei periodici controlli dal proprio medico di fiducia. Oggi i modi in cui sono curate le ernie del disco sono svariate, se poi sono prese in tempo non c'è neanche più bisogno di andare sotto i ferri, quindi questa è senza dubbio una motivazione in più. 

Bisogna poi a quel punto fare una serie di diagnosi per stabilire se si tratta o meno di ernia del disco e a che stato di sviluppo si trovi. Solo in questo modo, prendendo il toro per le corna si può uscire da questa spiacevole situazione.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl