Trovare il partner, con un nuovo metodo.

15/lug/2014 21.25.16 Leo Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Oggi abbiamo sicuramente stravolto i rapporti umani, abbiamo cambiato i modi di rapportarci e ci avere a che fare con le persone. E forse non in meglio, oggi paradossalmente i metodi per comunicare e come comunicare sono aumentate inesorabilmente. Ma è paradossalmente diminuita la qualità di tali conversazioni e rapporti.

Oggi il grande cinema ci fa capire che i modi per trovare il partner ideale sono davvero tanti. Ormai i mezzi e l'età non contano più, ci sono odori, tratti somatici, dettagli che non possiamo fare a meno di farci piacere. Ed è per questo che ora sul web inizia a girare un nuovo tipo di canale per aiutare le persone a trovare la propria anima gemella.

Il punto è che grazie a questo programma oggi, la nostra anima gemella potrebbe essere una sorta di gemello del nostro ex. Di fatto un programma di quasi 5 mila dollari aiuta le persone a trovare un partner, partendo dalla foto del o della nostra ex. Secondo gli esperti pare infatti che ci sono dei dati tecnici , dei dettagli somatici che dovrebbero essere ricorrenti nei nostri gusti.

Basterebbe guardare le foto dei nostri ex e metterle a confronto è questo quello che praticamente fa il programma di riconoscimento facciale che sta impazzando sul web. Ognuno ha i suoi gusti e il bello e l'affascinante sono elementi soggettivi, elementi che si possono ritrovare in tutte quelle che sono state le scelte della nostra vita.

Insomma quel riconoscimento facciale utilizzato solo per i criminali nei film oggi può essere utile per avere una seconda opportunità. Se proprio non riusciamo a fare a meno di quelli capelli e di quello sguardo che ci ha cambiato la vita andando per sempre via. Certo è che non ci si può garantire certo di trovare anche lo stesso carattere o che quanto meno il sosia sia di nostro gradimento sotto il piano intimo.

Spesso quando siamo lasciati o lasciamo dopo tendiamo, inevitabilmente a cercare qualcosa di quella persona nei tratti e nei modi di are delle persone che incontriamo. Anche se diciamo di non voler più una storia con qualcuno ma se invece volessimo e avremmo bisogno di un piccolo aiutino, tentar non nuoce e poi non è detto che dopo aver trovato il volto parallelo il suo carattere sia poi conciliante con il nostro.

Si può sempre interrompere prima di andare troppo avanti. Il programma parte prima con il colore dei capelli, poi con la forma del viso, poi continua con la forma degli occhi e della struttura delle sopracciglia. Sul web è disponibile un test, fatto con le foto di tre volontari, il riconoscimento però è stato fatto con i volti di tre calciatori.

Questo perché non era possibile a causa della privacy utilizzare volti di persone che sono nella lista. Insomma il risultato non è poi così deludente, nel caso in questione è difficile comprendere forse l'effetto ma nel contesto degli appuntamenti online deve essere davvero una cosa interessante.

 

Insomma tentar non nuoce e se si è scapoli si può sempre fornire la foto di un attore affascinante e vedere cosa esce fuori nel mondo reale. 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl