Innovazione e tradizione per resistere alla crisi: volti e storie di un'impresa possibile

18/lug/2014 14:29:31 Rosanna Converso Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Grandi catene, piccole e medie imprese, aziende di famiglia, start-up: sono loro il motore dell'economia italiana. Tra innovazione e tradizione, interventi di efficienza e semplici accorgimenti per il risparmio energetico, queste realtà provano a resistere alla crisi. Così Energie Sensibili ha deciso di raccontare i volti e le storie dei nostri imprenditori, in un viaggio tutto da vivere e dal quale prendere spunto per nuove idee.

Nel tour realizzato dal magazine si parte dal Novotel La Rustica a Roma, che puntando sull'efficienza energica mira a ridurre gli sprechi senza rinunciare al comfort. Il direttore Andrea Morandini racconta come per migliorare l'azienda si debba partire dalla formazione del personale.

Si sale a Como per la seconda tappa: Andrea Camesasca, direttore dell'albergo più ecologico d'Italia, racconta come seguendo la filosofia secondo la quale ognuno deve "fare la sua parte" è riuscito a vincere il premio "Talento italiano 2014". 

Milano è la terza tappa. Qui Riccardo Genova ha dato vita a un'idea che coniuga voglia di divertirsi, rispetto per l'ambiente e passione per le due ruote: il "Birriciclo", un pub itinerante. Lo slogan anticipa qualcosa: "Hai voluto bere? E adesso pedala!". 

 

Il tour di Energie Sensibili poi dal Nord ritorna nel Centro della Penisola per raccontare altre due realtà della Capitale: il Negozio Leggero, dove la spesa si fa alla spina per tutelare l'ambiente, e il Brunori Caffè, bar romano di quartiere che ha superato un momento di crisi grazie a un'intuizione geniale del figlio del proprietario. Un indizio? C'entrano i vinili. 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl