15 giorni di ferie? Giusto il tempo per la formazione del tartaro! Soluzioni travel per l’igiene orale in vacanza

29/lug/2014 16:59:45 Pinkommunication Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Giornate in spiaggia, lunghe passeggiate in montagna, visite musei nelle capitali. Modalità diverse per godersi le ferie estive, con un potenziale nemico per l’igiene orale. Pranzi al sacco, frutta fresca e golosi snack per rigenerarsi ma nessuna possibilità di lavarsi i denti, rischiando così l’insorgere della placca. I residui di cibo, infatti, aumentano il livello di zucchero e si mineralizzano negli spazi interdentali. Bastano pochi giorni di negligenza per formare i primi depositi, che in sole due settimane possono trasformarsi in tartaro calcificato e alimentare la formazione della carie.

 

 

Per assicurare la salute e il benessere della bocca è consigliabile rimuovere regolarmente la placca utilizzando prodotti specifici per la pulizia dei denti dopo ogni pasto o spuntino, anche in viaggio! Lo spazzolino è sicuramente lo strumento più usato, ma non è sufficiente: per la pulizia degli spazi interdentali occorre usare anche scovolino, filo interdentale e collutorio antisettico. Difficile però avere sempre tutto l’occorrente, soprattutto durante le vacanze estive, quando si trascorre molto tempo all’aria aperta. La soluzione? Prima di partire, non dimenticare un set di scovolini monouso formato travel, come Plakkontrol Brush & Clean, già dotato di pratico astuccio a misura di borsa. 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl