LED, cosa li rende migliori delle lampadine.

14/nov/2014 15.26.57 Leo Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Spesso si pensa che il sistema che compone l’illuminazione LED sia più complesso di quello vecchio stile con le lampadine. In realtà si tratta di semplici Diodi e ogni led, ne contiene uno o più. A differenza delle lampadine ognuna di esse è alimentata da un circuito apposito è proprio quello di ridurre la tensione senza perdere in luminosità.

Gli amici della natura poi ameranno un’altra faccia della scelta dei led a posta delle lampadine, ovvero lo smaltimento, la sua facilità e quindi compensazione nel minor inquinamento possibile. Di fatto sembrerà banale ma proprio le piccole dimensioni di queste lucine facilitano e velocizzano il loro smaltimento.

Ma non finisce qui, l’inquinamento diminuisce anche se parliamo della produzione stessa di energia che serve a produrre l’illuminazione. La spiegazione può sembrare complessa se si scende nei dettagli però, in particolare quando andiamo a toccare il concetto di Ricombinazione Elettrone-Lacuna, è semplicemente un processo fisico nella giunzione del diodo che porta appunto questo nome.

Allo stato attuale scegliere i LED è una garanzia, perché proprio grazie a queste caratteristiche riesce ad essere duraturo nel tempo, rispetto ad una comune lampadine o altri simili. Anche se in futuro si attendono altri miglioramenti che già, lentamente stanno iniziando a partire.

Si definisce con il nome di OLED e non sono altro che polimeri organici, riescono ad emettere luce per elettroluminescenza, quando sono attraversati da corrente elettrica. In questa circostanza il risparmio sarà ancora maggiore in quanto in essa risiedono buoni vantaggi per il rendimento luminoso.

Ma la cosa più divertente è che già ora possono prendere le sembianze di fogli indipendenti da applicare. Una grande evoluzione quindi che batte anche i LED, riscaldando meno ancora, consumando di meno e garantendo così una durata maggiore. Sostanzialmente parliamo del risparmio nel risparmio.

Oggi sono già utilizzati per cellulari e monitor ma ovviamente questo rende tali prodotti ancora più costosi, per la difficoltà nella produzione, maggiore rispetto ai led. È ottima per questi prodotti perché genera un tipo di luce ancora diretta che non abbaglia, la sua luce è diffusa e di varia tonalità, quindi non fa ombre.

Insomma ha la straordinaria capacità di riuscire a convertire in luce il 70% dell’energia elettrica che viene consumata. Insomma un sistema che alza di molto i prezzi vista la sua complessità. Ma non è di certo un problema che bisogna farsi ora, basta semplicemente rivolgersi alla tecnologia led, non di seconda mano e il risultato è garantito.

Le lampadine sono oramai obsolete, così tanto che allo stato attuale vengono messi in commercio led che sono montati a supporti dallo stile lampadina. Un semplice trucchetto per dare a ciò che oramai sta diventando vintage un tocco di modernità ma anche di economicità. Torniamo però al concetto che il led garantisce uno smaltimento più veloce, pratico e sicuro rispetto alle lampadine che durante la consegna nella differenziata inevitabilmente vanno in frantumi.

 

La scelta quindi è molto semplice, una spesa ora per risparmiare poi sulle future lampadine e sull’energia spesa per la luce. 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl