Qual è la differenza tra interpretariato di consecutiva e di simultanea?

19/nov/2014 11:43:47 Epos Traduzioni Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Siccome è facile confondere il servizio di interpretariato di simultanea dall'interpretariato di consecutiva, vogliamo specificare la differenza tra i due e mostrare i pro e i contro dei due servizi.

Interpretariato in simultanea: l’interprete traduce in tempo reale l’intervento del relatore, o in cabine acusticamente isolate, dotate di cuffie e microfono, o mediante bidule, ovvero un sistema che utilizza un apparecchio di trasmissione a radiofrequenze e dei ricevitori, ma senza cabina insonorizzata.

Interpretariato di consecutiva: l’interprete prende appunti mentre l’oratore parla e traduce durante le pause del discorso. A differenza dell’interpretariato in simultanea, per l’interpretariato in consecutiva non si utilizza l’ausilio di nessun supporto tecnico.

Vantaggi

Interpretariato di simultanea: riduzione dei tempi per l’organizzazione e l’utilizzo di attrezzature che permettono all’interprete di non avere distrazioni e quindi avere una soglia di attenzione molto alta.

Interpretariato di consecutiva: assenza di strutture tecniche, che permettono di avere costi inferiori, e rapporto diretto tra interprete e oratore.

Svantaggi

Interpretariato di simultanea: necessità di avere un’attrezzatura tecnica e la presenza di un tecnico durante tutto l’incontro, facendo così aumentare i costi.

Interpretariato di consecutiva: durata maggiore della riunione poiché l’oratore interrompe il suo discorso per far parlare l’interprete, penalizzando così la fluidità del discorso.

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl