Le vertenze del lavoro e il godimento delle ferie

Essa si caratterizza per la sua natura risarcitoria atta ad un indennizzo per il danno subito dal lavoratore e comprende la retribuzione dovuta per i giorni in cui si è lavorato (e che invece erano da dedicare alle ferie).

25/nov/2014 10:54:43 Fabrizio Caprotti | Studio Cassone Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

La retribuzione delle ferie è un diritto garantito dalla costituzione italiana (si veda l’art. 36). Per tal motivo, un mancato godimento delle stesse, può dar seguito a delle vertenze del lavoro.

Nel corso di un anno, ogni prestatore di lavoro matura delle ferie retribuite pari a 26 giorni (o 28 nel caso in cui la fruizione sia consecutiva). Al fine di evitare delle vertenze del lavoro, se si registra una mancata fruizione delle ferie entro i termini, le suddette dovranno essere differite.

Si sottolinea inoltre che le ferie residue non usufruite non sono soggette a scadenza e non è possibile monetizzarle.

E’ fondamentale considerare il ruolo dell’indennità sostitutiva nel momento in cui si registri un’inadempienza contrattuale imputabile al datore di lavoro. Essa si caratterizza per la sua natura risarcitoria atta ad un indennizzo per il danno subito dal lavoratore e comprende la retribuzione dovuta per i giorni in cui si è lavorato (e che invece erano da dedicare alle ferie).

Si comprende dunque l’importanza del riconoscimento delle ferie al lavoratore, ciò permette al datore di non generare vertenze del lavoro. A tal proposito, essere a conoscenza della normativa e delle azioni più opportune da intraprendere risulta essere una delle priorità per chi offre lavoro.

Affidarsi ad un servizio di consulenza del lavoro, distinto per competenza e qualità della prestazione offerta, permette una corretta gestione delle vertenze del lavoro volta ad:

  •          Offrire chiarimenti;
  •          Aiutare le parti a raggiungere una conciliazione;
  •          Offrire assistenza nella redazione di un verbale di conciliazione.

Giungere alla firma di un documento di accordo tra le parti, permette alle stesse di non trascinare il conflitto nel tempo; ciò comporta due principali vantaggi identificabili in:

  •    Risparmio di denaro;
  •      Tempistiche ridotte.

Si è dunque compresa la complessità della tematica relativa al godimento delle ferie e delle vertenze, nel caso in cui si voglia approfondirle: vertenze del lavoro

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl