Nasce l’Associazione “Futuro e Territorio”, per la promozione del progetto “Parco turistico – sportivo per il Friuli Venezia Giulia”.

Nasce l'Associazione "Futuro e Territorio", per la promozione del progetto "Parco turistico - sportivo per il Friuli Venezia Giulia".. Scopo dell'Associazione senza fini di lucro "Futuro e Territorio", che ha sede a Lavariano, è quello di diffondere un'informazione completa e trasparente sul progetto polifunzionale "Parco turistico - sportivo per il Friuli Venezia Giulia" che dovrebbe sorgere a Lavariano, frazione del Comune di Mortegliano, ospitando al suo interno un circuito automobilistico.

18/dic/2014 11:22:34 Blu Wom Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Scopo dell’Associazione senza fini di lucro “Futuro e Territorio”, che ha sede a Lavariano, è quello di diffondere un’informazione completa e trasparente sul progetto polifunzionale “Parco turistico – sportivo per il Friuli Venezia Giulia” che dovrebbe sorgere a Lavariano, frazione del Comune di Mortegliano, ospitando al suo interno un circuito automobilistico. Il parco sarà caratterizzato da un progetto ambientale d’avanguardia, che prevede azioni rispettose della campagna circostante, interprete del paesaggio e della cultura del luogo ed esempio di alta sostenibilità ed utilità sociale, oltre che struttura polivalente utile per il tempo libero ed utilizzabile dall’economia turistica.

Martedì 16 Dicembre è nata l’Associazione “Futuro e Territorio”, per la promozione del progetto “Parco turistico – sportivo per il Friuli Venezia Giulia”. L’associazione, senza scopo di lucro, si è formata per volontà di un gruppo di cittadini di Lavariano e dintorni, non solo appassionati di motori ma, soprattutto, persone che vivono il territorio e che hanno a cuore il suo sviluppo e la sua tutela e che sono quotidianamente impegnati in attività sociali per la comunità. Proprio per questo motivo hanno sentito l’esigenza di diffondere una corretta informazione in merito al progetto “Parco turistico – sportivo per il Friuli Venezia Giulia” e saranno a disposizione della cittadinanza per rispondere a qualsiasi domanda ad esso inerente e per raccogliere eventuali proposte. L’Associazione sarà inoltre promotrice di una serie di appuntamenti sul territorio, a partire dal mese di gennaio, per garantire un confronto aperto e trasparente sull’argomento. Il primo impegno che li vedrà coinvolti sarà la raccolta firme di coloro che sono a favore della costruzione del Parco turistico – sportivo per il Friuli Venezia Giulia. L’associazione “Futuro e Territorio” avrà sede presso il Bar Da Paolo in Piazza S.Paolino 20 a Lavariano.

“Siamo certi che questo progetto avrà numerosi risvolti positivi per il territorio e per la comunità, dal punto di vista non solo ambientale ed economico ma anche culturale e sociale” – affermano i soci fondatori Alberto Garofalo, Gianni Lucca, Gabriele Signor e Samuele Moschioni - “Riteniamo che il livello d’informazione sull’argomento sia scarso e che, quindi, la cittadinanza coinvolta non possa esprimere un giudizio consapevole. Dobbiamo quindi vivere questo progetto come un’opportunità non solo per il nostro territorio ma anche per i cittadini coinvolti e per le future generazioni. Sarà uno spazio a disposizione della nostra comunità, all’interno del quale potremo fare ciò che ancora neanche immaginiamo sia possibile.”

Il “Parco turistico – sportivo per il Friuli Venezia Giulia”, promosso dalla Società Pro.Mo Mortegliano, è stato progettato per essere un vero e proprio parco polifunzionale, caratterizzato da qualità altamente rispettose della campagna e del paesaggio circostante.
Ecco alcuni dati ambientali che lo confermano: le superfici impermeabili saranno inferiori al 10% del totale. La maggior parte dell’area (55%) sarà costituita da superficie erbosa, con diversi tipi di prato a seconda del grado di manutenzione e finitura necessario. Gran parte del tracciato sarà realizzato al di sotto dell’attuale quota di campagna, con altezze variabili fino a - 3 mt, contribuendo ulteriormente all’assorbimento acustico. A differenza di quello che molti temono, non ci sarà nessuna asportazione di ghiaia, così come imposto dal piano regolatore del Comune di Mortegliano. Gli interventi previsti permetteranno quindi di ottenere un inserimento mimetico nel contesto che, per sintonia di materiali ed esposizione visiva, non interferirà con lo stato attuale del paesaggio. La piantumazione di una cospicua quantità di nuove alberature all’interno dell’area coinvolta, contribuirà a insonorizzare l’invaso e a determinare l’effetto “parco” in continuità con l’ambiente agricolo.

 
Per ulteriori info:
BLU WOM
www.bluwom.com | Udine – Milano Tel. 0432 886638
Resp.Ufficio stampa: Laura Elia laura.elia@bluwom.com

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl