L'EST EUROPA CHE CONTA VUOLE CERAMICA DEL CONCA

13/mar/2007 12.49.00 PRS INTERNATIONAL Srl Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

 

L’EST EUROPA CHE CONTA VUOLE CERAMICA DEL CONCA

Un prestigioso appalto in Russia conferma laposizione di forza sui mercati dell’Est del Gruppo che, dopo un 2006 darecord (+20%), punta a un ulteriore progresso nel 2007

 

SAN MARINO – Crisi? No, grazie. È il caso del Gruppo Del Conca, leader nel settore dellepiastrelle di ceramica, la cui performance2006 è stata superiore ad ogniaspettativa. In un anno ilfatturato è passato dai 130 ai 155 milioni (+20%), con una crescitache ha riguardato anche il mercato interno e, in controtendenza conl’andamento nazionale dell’export, gli Stati Uniti, dove il giro d’affari ha superato i 55 milioni di Euro (+30%). «Un risultato ancorpiù significativo – sottolinea l’amministratore unico Enzo Donald Mularoniperché ottenuto in concomitanza confattori sfavorevoli come la perdita di valore del Dollaro rispettoall’Euro. Questo è il premio per l’attenzione costante dedicataall’efficienza produttiva, all’individuazione dei canali distributivipiù innovativi e alla ricerca qualitativa ed estetica, che ci ha consentito ditenere sempre alto il livello di competitività».

 

Nuovesoddisfazioni per il Gruppo arrivano ancora una volta dall’Est Europa e dai Paesi Balcanici, dove larealtà sammarinese è da tempo leader, occupando una importante quota del mercato che per i produttoriitaliani vale oltre 100 milioni di Euro. In questo ambitosi colloca il prestigioso appalto russo cheil Gruppo si è appena aggiudicato, sbaragliando la più agguerrita concorrenzainternazionale: la fornitura di materiale ceramico per le cinque grandi lussuose ville in corso di realizzazionea Samara, destinate ad ospitare i Presidenti e le delegazioniufficiali che parteciperanno al meeting delle repubbliche asiatiche-caucasiche(Russia, Kazakistan, Turkmenistan, Tajikistan e Uzbekistan), in calendario peril prossimo giugno. «Una commessa importante– afferma Enzo Mularoni  –  nontanto per le sue dimensioni o il suo valore economico, ma per il prestigio cheimplica l’essere stati scelti per un progetto di così elevato valoresimbolico. Per soddisfare le richieste estremamente esigenti di questoprogetto, firmato dal noto studio di architettura Credo O.O.O. di SanPietroburgo (con cui il Gruppo Del Conca ha già collaborato allarealizzazione della sede della Banca Centrale Russa) utilizzeremo le nuove collezioni in gres porcellanato studiateappositamente per rivestire sia gli esterni che gli interni di lusso.Una fornitura di altissimo profilo, chesottolinea la nostra capacità di penetrazione nel mercato più qualificatodell’Europa dell’Est, particolarmente ricettivo nei confronti dellenostre proposte più raffinate».

 

Segnaliincoraggianti arrivano finalmente anche dai Paesi dell’Estremo Oriente edal Continente Australe, dopo svariati anni di predominio dei produttoriasiatici. Secondo Mularoni «ciò va lettocome un riavvicinamento delle classi più abbienti alla piastrella Made inItaly, sicuramente superiore dal punto di vista dei contenuti estetici e deldesign».

PerEnzo Donald Mularoni «i driver che hannoportato a uno sviluppo così importante sono ancora una volta l’attenzionee le energie riservate alla ricerca diprodotto, sul piano sia qualitativo che estetico, e soprattuttol’impegno profuso nella distribuzione  delprodotto attraverso canali alternativi a quelli tradizionali».Da questi canali, infatti, il Gruppo ricava una parte consistente del propriofatturato, quantificabile in 60 milioni di euro.

Solonel prossimo triennio gli investimenti ininnovazione, qualità e sviluppo supereranno i 10 milioni di Euro.Conclude Mularoni: «Peccheremmo di ottimismoa dire che questo trend di crescita continuerà inalterato anche nel prossimofuturo, ma possiamoragionevolmente aspirare a un ulteriore sviluppo della nostra presenza suimercati italiano ed estero».

 

IlGruppo Del Conca, che complessivamente impiega 550 addetti, è composto da tre poli industriali: Ceramica Faetano, Ceramica Del Conca ePastorelli, azienda modenese rilevata dal Gruppo nel 2002 e oggiriportata alla piena capacità produttiva. Il girod’affari sviluppato nel 2006nel mercato interno è stato dioltre 50 milioni di Euro; quellolegato all’estero, che haraggiunto i due terzi del totale, è stato di 105 milioni di Euro. Il fatturato atteso per il 2007 è pari a 163 milioni di Euro, con un ulteriore aumento sull’anno precedente del 5%.

 

(Mario Pinzi)

 

 

Per informazioni: Ing. Enzo Donald Mularoni,  tel.0549/996037

 

 

*************************************************

PRSConsulting Group

Via San Felice,98

40122Bologna

Tel.051/52.24.40

Fax051/55.38.57

mailto:prs@prs.it

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl