La telemedicina HTN per la normalizzazione dei valori della pressione arteriosa

La telemedicina HTN per la normalizzazione dei valori della pressione arteriosa.

Persone Federfarma Brescia, Enrico Agabiti Rosei Ordine
Luoghi Italia, Brescia
Argomenti medicina, fisiologia

28/gen/2016 13:31:12 Health Telematic Network srl Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Le Linee Guida 2013 della Società Europea dell’Ipertensione sottolineano che i valori di pressione arteriosa rilevati al domicilio hanno un significato prognostico maggiormente predittivo di accidenti cardiovascolari rispetto ai valori rilevati in ambulatorio.

Grazie all’accordo nazionale con Federfarma, che sta portando al coinvolgimento di un numero crescente di farmacie nella proposizione ai cittadini dei benefici della telemedicina, HTN sta proponendo in tutta Italia questa metodologia, che può concretamente contribuire alla normalizzazione della pressione arteriosa dei soggetti ipertesi.

Come nella propria tradizione, ogni servizio di telemedicina HTN parte da una progettualità scientifica realizzata insieme a primarie istituzioni medico-scientifiche.

In questo caso, nel 2014 è stato avviato il Progetto Brescia Smart City: ipertensione obiettivo 70%.

Il progetto ha previsto la creazione di un network tra:

  • Università degli studi di Brescia: Centro per lo Studio, Diagnosi e Cura dell’Ipertensione Arteriosa diretto dal Prof. Enrico Agabiti Rosei
  • Ordine dei Farmacisti di Brescia
  • Federfarma Brescia
  • un gruppo pilota di Medici di Medicina Generale

Obiettivo del progetto è portare il 70% della popolazione degli ipertesi bresciani alla normalizzazione dei valori di pressione arteriosa.

Il progetto prevede di affidare all’utente un dispositivo per la rilevazione dei valori domiciliari di pressione arteriosa (a trasmissione wireless bluetooth o NFC).

Tutti i valori pressori rilevati, sia al domicilio che in mobilità, vengono automaticamente inviati, attraverso smartphone o tablet, alla scheda sanitaria personale dell’utente (nella piattaforma software proprietaria SmartTelemedicine di HTN).

La progressiva memorizzazione dei dati consente ai Cardiologi del Centro per lo Studio, Diagnosi e Cura dell’Ipertensione Arteriosa dell’Università di Brescia un’accurata definizione del rischio cardiovascolare del paziente attraverso la valutazione:

  • dei valori medi pressori medi
  • dei picchi transitori
  • del carico pressorio
  • della variability
  • della pressione differenziale
  • della frequenza cardiaca media.

Il Progetto ha avuto un apprezzabile riconoscimento, classificandosi sul “podio” della sezione “Progetti che aiutino i farmacisti nella professione” degli ABOUTPHARMA DIGITAL AWARDS 2015.

Grazie alla tecnologie ed ai protocolli messi a punto, il soggetto iperteso può ora trovare nella farmacia dei servizi un punto di riferimento per il monitoraggio puntuale dei valori pressori, necessario per individuare gli efficaci provvedimenti terapeutici da parte dei medici curanti. La telemedicina diventa così sempre più vicina alla salute del cittadino.

Per maggiori informazioni: http://www.e-htn.it/it/servizi/utenti/3/

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl