Michele Caccamo, imprenditore vittima della 'ndrangheta e della giustizia

01/mar/2016 11.10.39 ComunicatiStampa.net Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
COMUNICATO STAMPA > Se non lo vedi correttamente Vedi sul Browser
 
 
 

Michele Caccamo, imprenditore vittima della 'ndrangheta e della giustizia

Roma, 1 marzo 2016 - In Calabria ci sono casi in cui la distinzione tra vittima e carnefice sembra avere un passo breve e dove capita che un uomo aggredito dalla ‘ndrangheta venga messo anche sotto processo. È il caso di Michele Caccamo, che rappresenta una vera e propria storia kafkiana. Poeta e scrittore, Michele Caccamo era proprietario di una grossa realtà imprenditoriale nel porto di Gioia Tauro. Un’accusa mossa da un suo ex dipendente lo ha portato sotto processo, per partecipazione a un’associazione dedita alle truffe, arrivando alla perdita della sua attività. Accadimenti, questi, comuni in una logica di lotta alla malvivenza se non fosse che, durante il procedimento a suo carico, emergono terribili verità: l’ex dipendente, accusatore, viene indicato come il reale complicedell’associazione criminale e l’attività di Michele Caccamo, che è in una fase di dismissione, potrebbe essere acquistata guardacaso dalla stessa ‘ndrangheta. Questa la sintesi di un quadro inquietante, ben indicato da un collaboratore di giustizia: "Michele Caccamo è una persona per bene, una vittima, e la ‘ndrangheta ha vantaggio da questa persecuzione, perché vuole acquisire la sua attività e i suoi beni. Lui, prima di tale accanimento, si è sempre opposto subendo per questo: furti per oltre un milione di euro, revoche di affidamenti bancari, perdite di commesse di lavoro. Il vero favoreggiatore dell’associazione per delinquere era l’ex dipendente (custode) che operava all’insaputa di Michele Caccamo approfittando della notte o delle sue numerose assenze dal complesso industriale". La David and Matthaus edizioni, alla luce dei fatti e nutrendo piena fiducia in Michele Caccamo, difende a spada tratta il proprio autore che stima sia come artista che come uomo, e credendo fortemente nella sua totale estraneità ai fatti e nella sua piena innocenza, spera si chiarisca e risolva al più presto quello che sembra a tutti gli effetti un clamoroso errore giudiziario. La casa editrice di Michele Caccamo si affida e confida nella "giusta Giustizia" e ricorda un motto dello stesso Caccamo: “Farò della mia innocenza una pubblica ragione”.
  ###   Per interviste e contatti: info@letteraq.it www.davidandmatthaus.com
Vedi online
 
 
 
 
 

Altri comunicati stampa recenti:

 
 
Adozione gay, Paolo Crepet a Pro\Versi :

Adozione gay, Paolo Crepet a Pro\Versi : "Non la trovo per nulla favorevole al bambino"

Roma, 1 marzo 2016 - “Non la trovo per nulla favorevole a quel bambino”. È questa l'opinione dello psichiatra Paolo Crepet riguardo la pratica dell'utero in affitto. Il noto psichiatra e sociologo è stato intervistato dalla piattaforma di discussioni di Pro\Versi (www.proversi.it) per analizzare le molteplici implicazioni della Stepchild adoption per le coppie omosessuali, oggi al centro del dibattito…
Leggi Tutto...
 
 
Arriva

Arriva "Tu, Sofia e Krilly, per il mare", il concorso per piccoli autori che insegna il rispetto dell’ambiente

Sapendo che la lettura è fonte di crescita personale e sociale nasce il Concorso grafico-letterario “Tu, Sofia e Krilly, per il mare” per gli alunni della scuola primaria, tratto dal libro "Sofia e Krilly" di Gianluigi Russo (C1V Edizioni) . Roma, 29 febbraio 2016 - C’è tempo fino al 30 marzo 2016 per aderire al Concorso…
Leggi Tutto...
 
 
Autismo: Partito su Eppela il crowdfunding del progetto #LoftGaudioso

Autismo: Partito su Eppela il crowdfunding del progetto #LoftGaudioso

Milano, 1 marzo 2016 - È partito da qualche giorno ufficialmente il primo crowdfunding per i progetti dell’Associazione Gaudio (Gruppo Autismo e Disabilità Intellettiva Onlus) a sostegno delle famiglie colpite da autismo. L’associazione, per lanciare la sua prima ‘raccolta fondi dal basso’, ha scelto la piattaforma Eppela per creare il suo progetto chiamo Loft Gaudioso, che è…
Leggi Tutto...
 
 

È online Alberto Venturini, il consulente di formazione aziendale

Pisa, 1 marzo 2016 - E’ online il nuovo sito di Alberto Venturini, consulente di formazione aziendale e selezione del personale  operante su tutto il territorio toscano. Sul sito di Venturini (www.albertoventurini.it) grazie ad una navigazione semplice e intuitiva è possibile usufruire  di contenuti che spaziano dalla leadership femminile alla motivazione dei dipendenti, dal team building…

 

Nasce "Fave", il nuovo brand della moda italiana "soft fusion"

Milano, 29 febbraio 2016 - Si chiama Fave il nuovo brand della moda italiana che sta debuttando in questi giorni con la collezione autunno-inverno 2016/2017.  Fave è un marchio completamente italiano, dagli stilisti fino ai laboratori di produzione ed in inglese il termine "fave" significa "preferito", parola che vuole connotare il marchio sin dal suo debutto. Il nuovo brand, frutto…

Sebastian Nasello vince il premio "Giulio Gambelli" 2016, dedicato al maestro del Sangiovese

Siena, 29 febbraio 2016 - Grande successo per l’evento di premiazione del prestigioso riconoscimento "Giulio Gambelli" 2016 allo Spa Hotel Villasanpaolo di San Gimignano. È stato Sebastian Nasello, enologo del Podere Le Ripi di Montalcino (SI), ad aver vinto il prestigioso premio, creato nel 2012 da Aset (Associazione Stampa Enogastroagroalimentare Toscana) ed IGP (blog network de “I…

 
 
 
 
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl