Le varietà del gatto Ragdoll

15/mar/2016 10.19.34 Gatti Ragdoll Silmarilions Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

I gatti Ragdoll rappresentano una razza che risulta essere completamente differente dalle altre: questo per il semplice fatto che, di questo tipo di felini domestici non ne esiste una sola variante, ma bensì diverse. 

Ecco quali sono e che caratteristiche estetiche esse possiedono. 

Il gatto Ragdoll classico 

La prima varietà di gatto Ragdoll, che potrebbe essere definita come classica, risulta essere quella Colorpoint. 

Essa presenta delle caratteristiche ben precise: il muso, così come le orecchie e le zampe, hanno una colorazione uniforme, che generalmente risulta essere abbastanza scura.

Attenzione alle sfumature: il Ragdoll classico deve avere un tipo di colorazione uniforma in queste parti, ovvero intensa, che riesce a dare quel senso di bellezza estetica al gatto stesso. 

Il resto del corpo del suddetto felino risulta essere leggermente più chiaro: si tratta quindi di un contrasto di colorazioni che risulta essere piacevole da vedere. 

Attenzione anche in questo caso: tale tipologia di varietà non deve possedere alcun tipo di macchia visto che, in caso contrario, non si tratta di un gatto puro al cento per cento, ma di un meticcio o di un'altra razza completamente differente. 

Il gatto Ragdoll Mitted

Conosciuto anche come Ragdoll Guantato, questa tipologia risulta essere completamente differente da quella classica: come prima caratteristica estetica, è possibile notare come, le zampe posteriori ed anteriori siano di colorazione bianca.

Questa differenziazione di colore deve però essere limitata: i guanti, così come vengono definiti, devono essere abbastanza piccoli, ovvero devono avere una lunghezza di circa due centimetri. 

Il pelo invece risulta essere leggermente più scuro, generalmente color caffè-latte: dal mento, fino all'inizio della coda, in alcuni esemplari, è possibile poter notare una semplice linea bianca che passa per la pancia. 

Essa non deve terminare con la parte finale della coda. 

Un piccolo difetto, spesso e volentieri, è caratterizzato da una vasta gamma di macchie nere, che creano un ulteriore contrasto che potrebbe non essere apprezzato al cento per cento. 

Si tratta di un difetto presente in moltissimi esemplari, che deve essere accompagnato dall'assenza del mento bianco, che in alcuni casi assume una colorazione identica a quella del manto. 

Il gatto bicolor

Terza tipologia che caratterizza questa razza di felini è quella che prende il nome di Bicolor: come suggerisce il nome stesso, si tratta di una razza che si differenzia per la presenza di due colorazioni completamente diverse tra di loro.

Esse però devono essere quasi complementari, ovvero la tonalità dei colori non deve essere troppo differente tra di loro, visto che tale difetto potrebbe essere il segnale che, la razza, non risulta essere pura al cento per cento.

Questi tipi di gatti, nella maggior parte dei casi, hanno un manto prevalentemente bianco: il muso, la schiena, la pancia e le zampe assumono tale colorazione e devono essere prive di macchie di altri colori.

Oltre a tale elemento, è possibile notare come, il significato di bicolore del manto del gatto, è racchiuso nelle orecchie e nella parte alta della testa: le suddette parti devono avere una colorazione scura, tendente sul grigio. 

Anche la zona del muso superiore, ovvero il contorno degli occhi e la fronte, deve avere tale caratteristica, ovvero una colorazione maggiormente scura rispetto al resto del manto.

Anche in questo caso però, è possibile notare come, questa razza di gatti possa avere qualche piccolo tipo di difetto, come la presenza di macchie nere sia sulle zampe che su tutto il resto del corpo.

La mancanza della V bianca al capovolta, che generalmente ricopre il muso di questa tipologia di felino, potrebbe essere l'ennesimo difetto che dimostra come, questi gatti Ragdoll, non risultino essere puri al cento per cento.

Inoltre, qualche macchia nera potrebbe essere presente anche nel volto, creando un ulteriore contrasto che risulta essere tutt'altro che piacevole da vedere. 

La quarta tipologia di gatto 

Il quarto tipo di gatto Ragdoll, che prende il nome di Tabby Point, possiede una caratteristica che risulta essere abbastanza semplice da riconoscere.

Il manto, in ogni zona del corpo, deve essere necessariamente tigrato: i due colori devono infatti mischiarsi in maniera perfetta, rendendo il suddetto manto completamente differente rispetto agli altri.

Bisogna inoltre sottolineare un'altra peculiarità che risulta essere presente in questa particolare tipologia di varietà: le prime tipologie prima descritte, qualora dovessero presentarsi con un manto del genere, non vengono definite coi nomi prima citati, ma bensì appartengono a questa varietà.

Questo significa che, un gatto Ragdoll Bicolor se si dovesse presentare con un manto completamente tigrato, rientra in questa categoria.

Da aggiungere quindi che, gli eventuali difetti che si possono riscontrare in tutte le altre varietà, risulteranno essere presenti anche in questa, visto che si può facilmente parlare di incroci delle due tipologie di gatto Ragdoll. 

Le macchie nere potrebbero essere presenti su tutto il manto e di conseguenza far sorgere dei dubbi sulla loro reale varietà e purezza. 

I diversi colori del gatto Ragdoll 

Ogni tipologia di varietà di gatto, a sua volta, subisce un ulteriore tipo di differenziazione, che si basa sulla colorazione delle punte e di tutte le altre parti del corpo.

In questa tipologia di classificazione è possibile poter trovare ben sei tipi differenti di varietà, che si distinguono in base al tipo di colore che si nota sia sulle zampe che sulle orecchie, nonché nelle zampe e nelle altre zone del corpo del gatto.

Ad esempio, il Flame Point è il gatto Ragdoll che possiede le punte ed ogni altra zona del corpo caratteristica, ovvero orecchie, muso, coda e zampe, con una tonalità che risulta essere rossa.

Le altre varianti dei colori sono il blu, il cioccolato, il rosato, il marrone chiaro ed il colore squama di tartaruga.

Ognuna di queste varietà di colori permetterà, ad una persona, di fare una doppia classificazione del gatto Ragdoll che, indipendentemente da varietà di manto e di colore, riesce ad essere uno dei gatti maggiormente affettuosi e quello che tende a tenere compagnia al suo proprietario durante tutto il giorno.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl