LA RAI AFFIDA IL SUO TESORO AL GRUPPO BERTELLO

08/mag/2007 14.30.00 PRS INTERNATIONAL Srl Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

LA RAI AFFIDA ILSUO TESORO AL GRUPPO BERTELLO

La realtà leadernegli impianti di archiviazione (fatturato 32 milioni, + 7,5%) si aggiudica l’incaricodi riorganizzare il materiale documentario dal 1954 a oggi

 

CUNEO– Oltre cinquant’anni di storia italiana, tra telegiornali,documentari, film e programmi vari: è il tesoro contenuto negli archivi RAI che Bertello, leader nazionale nel campo della logistica industriale e deimagazzini automatici (fatturato di gruppo 32 milioni di Euro, +7,5%),è stato chiamato a riorganizzare. Il Gruppo di Borgo San Damazzo,infatti, surclassando i maggiori competitor del settore, ha vinto un appalto delvalore di oltre 1,5 milioni di Euro per la risistemazione di questo materialevideo. Nella sua nuova veste ipertecnologica, l’archivio offrirà grandeaffidabilità e possibilità di ottimizzare le ricerche, e potràfinalmente essere messo a disposizione dei cittadini tramite il sito internetdella Televisione di Stato.

 

Neidepositi di via Salaria, a Roma, Bertello metterà a punto settemagazzini automatici a trasloelevatore, con due trasloelevatori di riserva. Quitroveranno posto, tra l’altro, le copie di tutti i telegiornali, dallaprima edizione del 3 gennaio 1954 all’ultima appena andata in onda. L’incaricoprevede inoltre il riversamento in digitale del vasto materiale ancora inpellicola e l’ottimizzazione del sistema di gestione delladocumentazione, nonché l’installazione di una rete di telecamere acircuito chiuso per la videosorveglianza e la messa a norma degli impiantiantincendio. Il tutto verrà centralizzato nella sala controlloprincipale.

 

La commessa RAI,così delicata e prestigiosa, è per noi fonte di grandesoddisfazione  – spiega il direttore generale Mario Pejrone –perché valorizza alcunedelle nostre migliori competenze, aprendoci un mercato che, a livello internazionale, vale all’incirca 50 milionidi Euro. Ad esempio, poiché l’archivio RAI dovrà restare adisposizione dei programmisti e delle redazioni, abbiamo stabilito diconcentrare il lavoro in orario notturno, tra la mezzanotte e mezza e lesei”. Altri requisiti richiesti e soddisfatti da Bertello: ilmantenimento di un elevatissimo standard di sicurezza e la capacità diinteragire in tempo reale con la sede RAI di Torino, dove è presente un nucleo operativogià impegnato nella gestione dell’archivio.

 

Quello che ha fatto la differenza tra noi e gli altricompetitors? – continua Pejrone. – I nostri quasi 60 anni di attività,e i costanti, elevati investimenti nel campo della ricerca e dello sviluppo dinuove soluzioni: nel 2006, oltre 1,5 milionidi Euro, che diventeranno circa 7,5 milioninel quadriennio 2007-2010. È grazie alla nostra strategiabasata sull’innovazione tecnologica e sulla flessibilità operativase oggi figuriamo tra i primi tre player inItalia, con i quali spartiamo i due terzi di un mercato da 100 milioni di Euro”.

 

IlGruppo Bertello impiegaattualmente circa 100 addetti. Isuoi vertici, grazie anche alla prestigiosa commessa RAI, prevedono perl’anno in corso di consolidare la loro presenza sul territorio italiano,crescendo al contempo in modo significativo sui mercati esteri, e raggiungendo cosìun turnover complessivo di oltre 35 milionidi Euro.

 

(Mario Pinzi)

 

 

Per informazioni: Dr. Mario Pejrone,  tel.0171/263235.

 

*************************************************

PRSConsulting Group

Via SanFelice, 98

40122Bologna

Tel.051/52.24.40

Fax051/55.38.57

mailto:prs@prs.it

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl