"FARE IMPRESA ALL’ESTERO SI PUÒ". Da Verona alla Russia: storia, dati, problematiche e sogni di un successo con i pannelli metallici isolanti

21/mar/2016 18:36:16 redoffice Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Francesco Manni, Presidente Isopan e Vice Presidente Gruppo Manni, ci parla del suo “essere imprenditore” nella Russia contemporanea. Continua la serie di testimonianze su come trovare il successo nei mercati esteri ad opera di Assocamerestero: i numeri, gli  avvenimenti, le problematiche, i sentimenti che hanno consentito loro di affermare il proprio business caratterizzano queste interviste 

Francesco Manni, Presidente Isopan e Vice Presidente Gruppo Manni, ci racconta la sua esperienza di business nel mercato russo e di come sia riuscito ad affermare la propria vision. “In Russia è stato aperto nel settembre 2015 un sito produttivo unico a Volžskij grazie a Isopan Rus. Se mi chiedete se è stata fatta un’attenta programmazione a tavolino prima di muoverci, la risposta è sì: la nostra operazione in Russia è stata pianificata nei minimi particolari, ha comportato un investimento di svariati milioni di euro ed è durata due anni… Per costruire questo stabilimento abbiamo fatto molti viaggi di ricognizione e, seppur spinti dall’entusiasmo, appena giunti nel Paese abbiamo dovuto fare i conti con il laborioso iter burocratico; nello stesso tempo dovevamo tenere la massima concentrazione sui competitor esteri già insediati, in quanto il livello sia qualitativo che quantitativo è molto buono. Alla fine abbiamo portato la linea più moderna in circolazione e alcuni prodotti innovativi e brevettati che la concorrenza non possiede”. E conclude: “a livello personale posso dire che le tre doti principali che hanno caratterizzato questa mia missione sono state per prima cosa la determinazione: andare all’estero è infatti sempre un’avventura carica di incognite, con indubbie difficoltà soprattutto in fase iniziale; poi, interesse e curiosità verso culture e mentalità tanto diverse dalle nostre ed infine capacità di pianificare con largo anticipo tutte le fasi dell'investimento, per ridurre al minimo i rischi e le criticità. Voglio aggiungere che, dal mio punto di vista, le caratteristiche positive di italianità che accompagnano le nostre imprese quando vanno all'estero sono professionalità, gusto del bello, innovazione e originalità nei prodotti e nei servizi”. 

Sul versante della Camera di Commercio Italo-Russa attivata nel supportare il successo delle aziende italiane in Russia, ce ne parla Leonora Barbiani, Segretario Generale: “i primi contatti tra Isopan e la Camera di Commercio Italo-Russa sono avvenuti nel momento della sua iscrizione nel 2013; l’azienda in questione, infatti, all’interno del processo di internazionalizzazione intrapreso a partire dal 2000, ogni volta che progetta lo sviluppo in un Paese estero prevede l’iscrizione alla Camera di Commercio italiana attiva nel luogo. Da quel momento ci siamo messi a disposizione per facilitare le tante problematiche che qualunque azienda nazionale deve affrontare nel momento in cui sbarca in un mercato estero. Pensiamo di essere stati di utilità ad Isopan dagli inizi fino all’evento di inaugurazione dello stabilimento russo, il 18 settembre 2015”.

“Fare impresa all’estero si può” è un progetto di comunicazione digitale di Assocamerestero in collaborazione con la CCIR.

 

http://www.ccir.it/ccir

http://www.isopan.com

http://www.assocamerestero.it

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl