BB&T dichiara utili per il 2016; utili trimestrali per 592 milioni di dollari, con un incremento del 18% rispetto al 2015

19/gen/2017 19:37:00 Pr NewsWire Aziende Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

My Profile 1 Profile

Username: pubblica@comunicati.net / edit profile

BB&T dichiara utili per il 2016; utili trimestrali per 592 milioni di dollari, con un incremento del 18% rispetto al 2015

PR Newswire

WINSTON-SALEM, Carolina del Nord, 19 gennaio 2017 /PRNewswire/ -- BB&T Corporation (NYSE: BBT) ha dichiarato oggi gli utili trimestrali relativi al quarto trimestre del 2016. Il reddito netto disponibile per gli azionisti comuni è stato di 592 milioni di dollari USA, con un aumento del 17,9% rispetto al quarto trimestre 2015. Gli utili per azioni comune diluita sono stati di 0,72 dollari per il terzo trimestre 2016. Escludendo i costi prima delle imposte antecedenti alla fusione e di ristrutturazione per 13 milioni di dollari (8 dopo le imposte), il reddito netto disponibile per gli azionisti comuni è stato di 600 milioni di dollari, ovvero 0,73 dollari per azione diluita.

Per il terzo trimestre del 2016 il reddito netto disponibile per gli azionisti comuni è stato di 599 milioni di dollari (0,73 dollari per azione diluita) e di 502 milioni di dollari (0,64 dollari per azione diluita) per il quarto trimestre del 2015.

Per l'intero anno, il reddito netto disponibile per gli azionisti comuni ha segnato il valore record di 2,3 miliardi di dollari, con u incremento del 16,7% rispetto a 2015. Gli utili per azione diluita sono stati pari a 2,77 dollari rispetto al valore di 2,56 dollari per il 2015.

"Siamo felici di poter dichiarare utili solidi per il quarto trimestre," ha dichiarato il Presidente e Amministratore Delegato Kelly S. King. "Anche se i tassi di interesse hanno creato 34 milioni di dollari in costi prima delle imposte, la crescita dei ricavi è stata sostenuta, il controllo delle spese rigido e ci troviamo in un'ottima posizione per aumenti futuri del tasso di interesse netto.

"I ricavi equivalenti all'imponibile sono stati pari a 2,8 miliardi di dollari, con un aumento dell'8,3% rispetto al quarto trimestre del 2015," ha dichiarato King. "Le spese senza interessi sono aumentate solo del 4,4% nello stesso periodo, frutto di un ottimo sfruttamento delle acquisizioni e dell'eccellente controllo dei costi operativi. I ricavi dell'intero anno hanno fatto registrare il valore record di 11,0 miliardi di dollari, con un aumento del 12,3% rispetto al 2015, e anche il reddito netto di 2,3 miliardi disponibile per gli azionisti comuni è stato un valore record.

"Nel corso del trimestre, abbiamo riacquistato 7,5 milioni di azioni attraverso acquisti nel mercato aperto e un programma per il riacquisto accelerato delle azioni. Queste transazioni sono state approvate dal nostro Consiglio nell'ambito del nostro impegno volto a garantire un ritorno ottimale per i nostri azionisti.

"All'inizio di questo mese, abbiamo chiuso 2,9 miliardi di dollari di anticipi di costo maggiore della FHLB, con una perdita per l'estinzione anticipata di 392 milioni di dollari. Questa azione strategica ridurrà i nostri costi sui prestiti futuri e consentirà di dare un impulso per margini e utili futuri."

Elementi principali dei rendimenti del quarto trimestre 2016

  • Per il quarto trimestre le entrate equivalenti imponibili sono state pari a 2,8 miliardi di dollari USA, con una riduzione di 46 milioni di dollari rispetto al quarto trimestre del 2016
    • Il reddito nominale su base imponibile equivalente si è ridotto di 44 milioni di dollari.
    • Il margine nominale è stato pari al 3,32%, con una diminuzione di sette punti base.
    • Il reddito infruttifero è rimasto essenzialmente invariato
    • Il tasso del reddito da commissioni è stato del 42,6%, rispetto al 41,9% del trimestre precedente
  • Le spese prive di interesse sono state pari a 4 miliardi di dollari, con una diminuzione di 43 milioni di dollari rispetto al terzo trimestre del 2016.
    • Le spese personali sono rimaste essenzialmente invariate
    • Le spese correlate ai finanziamenti hanno compreso l'estinzione di 31 milioni di dollari di riserve per il riacquisto di mutui ipotecari
    • I costi correlati alle fusioni e alle ristrutturazioni sono diminuiti di 30 milioni di dollari
    • Il rapporto di efficienza sulla base delle procedure contabili generalmente accettate è stato del 61,1%, rispetto al 61,7% del trimestre precedente. Il rapporto di efficienza rettificato è stato del 59,5%, rispetto al 58,7% del trimestre precedente.
  • I mutui e le locazioni medie trattenuti come investimento sono stati pari a 142,3 miliardi di dollari rispetto ai 141,3 miliardi di dollari del terzo trimestre del 2016
    • I finanziamenti medi per vendite finanziarie sono aumentati di 1,3 miliardi di dollari, ovvero del 53,7% su base annua, essenzialmente dovuti ad acquisti di portafoglio nel terzo e nel quarto trimestre
    • Gli altri mutui sussidiari medi per prestiti sono aumentati per 213 milioni di dollari, ovvero del 5,7% su base annua
    • In media i mutui ipotecari residenziali sono diminuiti di 313 milioni di dollari, ovvero del 4,1% su base annua
  • I depositi medi sono stati pari a 160,1 miliardi di dollari rispetto ai 159,5 miliardi di dollari del trimestre precedente
    • I depositi medi infruttiferi sono aumentati di 862 milioni di dollari, ovvero del 6,8% su base annua
    • I depositi medi fruttiferi sono aumentati di 880 milioni di dollari, ovvero del 12,6% su base annua
    • I costi medi dei depositi fruttiferi sono stati pari allo 0,22%, senza variazioni rispetto al trimestre precedente
    • Il mix di depositi è rimasto solido, con i depositi non fruttiferi medi che costituiscono il 32,1% dei depositi totali, rispetto al 31,7% nel trimestre precedente
  • La qualità degli asset è rimasta solida
    • Gli asset non performanti sono scesi a 30 milioni di dollari, guidati dalle riduzioni dei mutui non performanti commerciali e industriali
    • I prestiti a 90 giorni o più scaduti e che ancora maturano interessi sono stati pari allo 0,44% dei prestiti tenuti quali investimento, rispetto allo 0,42% del trimestre precedente
    • I prestiti a 30-89 giorni o più scaduti e che ancora maturano interessi sono stati pari allo 0,75% dei prestiti tenuti quali investimento, rispetto allo 0,69% del trimestre precedente
    • Il fondo per il tasso di copertura delle perdite da prestiti è stato pari a 2,03 volte i prestiti senza rendimento rispetto alle 2,00 volte del trimestre precedente
    • Il fondo per le perdite da prestiti e locazioni è stata pari allo 1,04% dei prestiti tenuti per investimenti, con una diminuzione di due punti base rispetto al trimestre precedente
  • I livelli di capitale sono rimasti generalmente sostenuti
    • Il rapporto dei titoli comuni di primo livello rispetto agli asset rettificati in base al rischio è stato pari al 10,2%, o del 10,0% su base con scostamento completo
    • Il capitale di livello 1 basato su rischio è stato del 12,0%
    • Il capitale totale è stato del 14,1%
    • Il capitale di prestito è stato pari al 10,0%

Presentazione degli utili e sintesi dei rendimenti trimestrali

Per seguire in diretta l'audio conferenze sugli utili del quarto trimestre 2016 di BB&T chiamare alle ore 8 a.m. (Fuso orario orientale) di oggi, si prega di chiamare il numero 1-888-632-5009 e inserire il codice partecipante 5184622. Nel corso dell'audio conferenza per la presentazione degli utili sarà utilizzata una presentazione che sarà disponibile sul nostro sito Web al seguente indirizzohttps://bbt.investorroom.com/webcasts-and-presentations. Riproduzioni dell'audio conferenza saranno disponibili per 30 giorni chiamando il numero 888-203-1112 (codice di accesso 4313363).

La presentazione, che comprende un'appendice che riconcilia quanto diffuso sullo scostamento rispetto alle procedure contabili non generalmente accettate (non-GAAP) è disponibile al seguente indirizzo https://bbt.investorroom.com/webcasts-and-presentations.

La Sintesi dei Rendimenti Trimestrali di BB&T per il quarto trimestre 2016, che contiene prospetti finanziari dettagliati, è disponibile sul sito Web di BB&T al seguente indirizzo BBT.com.

Informazioni su BB&T

Alla data del dicembre 31, 2016, BB&T è una delle maggiori holding di servizi finanziari negli Stati Uniti con 219,3 miliardi di dollari in asset e capitalizzazione di mercato pari a 38,1 miliardi di dollari. Con sede a Winston-Salem, N.C., la società gestisce 2.196 centri finanziari in 15 stati e Washington, D.C., e offre una gamma completa di prodotti e servizi per consumatori e per il commercio, intermediazione titoli, asset management, prodotti e servizi per il mercato ipotecario e delle assicurazioni Una società Fortune 500, BB&T è generalmente riconosciuta per l'eccezionale soddisfazione dei clienti da parte della U.S. Small Business Administration (Amministrazione Piccole Imprese degli Stati Uniti), Greenwich Associates e altri. BB&T è stata anche nominata World's Strongest Banks (Una delle banche più solide al mondo) da Bloomberg Markets Magazine, una delle prime tra negli Stati Uniti e tra le prime 15 a livello mondiale. Maggiori informazioni su BB&T e sulla linea di prodotti e servizi sono disponibili sul sito Web BBT.com.

I rapporti di capitale sono preliminari.

Il presente comunicato stampa contiene informazioni finanziarie e misure dei rendimenti determinate utilizzando metodi diversi da quelli previsti dalle procedure contabili generalmente accettate negli Stati Uniti d'America ("GAAP"). La direzione di BB&T utilizza tali misure "non-GAAP" nelle proprie analisi dei rendimenti della Società e dell'efficienza delle proprie attività. La direzione ritiene che tali misure non GAAP forniscano una migliore comprensione delle attività in corso e migliorino la confrontabilità dei risultati con quelli dei periodi precedenti oltre a evidenziare gli effetti di guadagni e costi significativi nel periodo in corso. La società ritiene che un'analisi significativa dei propri rendimenti finanziari richieda la comprensione dei fattori su cui si basano tali rendimenti. La direzione di BB&T crede inoltre che gli investitori possano utilizzare tali misure finanziarie non-GAAP (procedure contabili generalmente accettate) per analizzare il rendimento finanziario senza l'influenza di voci non consuete che potrebbero oscurare le tendenze dei rendimenti su cui si basa la società. La diffusione di questi dati non deve essere considerata come un sostituto di misure finanziarie determinate secondo quanto previsto dai GAAP, e non sono necessariamente confrontabili con le misure dei rendimenti non-GAAP che possono essere presentate da altre società. Di seguito viene presentato un elenco dei tipi di misure non GAAP usate nel presente comunicato stampa:

  • I titoli azionari tangibili e le misure correlate sono misure non-GAAP che escludono l'impatto degli asset intangibili e del relativo ammortamento. Queste misure sono utili per valutare in modo coerente i rendimenti di un'attività commerciale, sia acquisita che sviluppata internamente. Il ritorno sugli asset medi a rischio ponderato è una misura non-GAAP. La direzione di BB&T utilizza tali misure per valutare la qualità del capitale e dei rendimenti relativi e crede che gli investitori possano trovarle utili nelle proprie analisi della Società.
  • Il tasso dei prestiti con durata maggiore di 90 giorni e che ancora maturano interessi come valore percentuale dei prestiti detenuti come investimento è stato rettificato per eliminare l'impatto dei mutui che sono stati coperti da accordi per la condivisione delle perdite FDIC e prestiti PCI (acquisiti e decurtati dai crediti) oltre che da mutui garantiti dallo stato. La direzione ritiene che la loro inclusione possa provocare una distorsione di tali tassi tale che non possano essere confrontabili con altri periodi presentati o con altri portafogli non soggetti a influenze da parte della contabilità acquisti o che non possano riflettere l'esigibilità degli asset.
  • Il tasso rettificato dell'efficienza è un dato non-GAAP poiché esclude guadagni da titoli (perdite), l'ammortamento degli asset intangibili, i costi relativi alla fusione e di ristrutturazione e altre voci selezionate. La direzione di BB&T utilizza queste misure nelle proprie analisi del rendimento della Società. La direzione ritiene che tali misure forniscano una maggiore comprensione delle attività in corso e migliorino la confrontabilità dei risultati con quelli dei periodi precedenti oltre a evidenziare gli effetti di guadagni e costi significativi nel periodo in corso.
  • Il margine netto sugli interessi di base è una misura non-GAAP che rettifica il margine netto degli interessi in modo da escludere l'influenza delle entrate da interessi e dei costi di finanziamento associati con finanziamenti e titoli acquisiti con l'acquisizione di Colonial e dei mutui PCI acquisiti da Susquehanna e National Penn. Anche il margine sugli interessi di base è rettificato per eliminare gli effetti contabili dell'acquisto e il relativo ammortamento per prestiti non PCI e per i depositi acquisiti da Susquehanna e National Penn. La direzione di BB&T ritiene che le rettifiche nel calcolo del margine netto degli interessi per alcuni asset e depositi acquisiti mettono a disposizione degli investitori informazioni utili relative al rendimento degli asset fruttiferi di BB&T.

La riconciliazione di tali misure non-GAAP con le misure GAAP meglio confrontabili è inclusa nella Sintesi dei Rendimenti Trimestrali di BB&T per il quarto trimestre 2016, disponibile sul sito Web di BB&T al seguente indirizzo BBT.com.

Il presente comunicato stampa contiene delle dichiarazioni previsionali secondo quanto previsto dal Private Securities Litigation Reform Act (Legge di Riforma sulle controversie in merito ai titoli privati) del 1995, relativamente alle condizioni finanziarie, ai risultati delle attività, ai business plan e al rendimento futuro di BB&T. Le dichiarazioni previsionali non si basano su fatti storici e reali, ma rappresentano le opinioni e quanto presunto sulle attività commerciali di BB&T, sulle condizioni economiche e su altre condizioni future. Tenuto conto che le dichiarazioni previsionali si riferiscono al futuro, esse sono soggette a incertezze tipiche, rischi e cambiamenti nelle circostanze che sono di difficile previsione. I risultati effettivi conseguiti da BB&T possono differire di fatto da quelli previsti dalle presenti dichiarazioni previsionali. Locuzioni quali "anticipa," "crede," "stima," "si aspetta," "prevede," "intende," "pianifica" "ha in programma," "può ," "potrà," "deve," "potrebbe," e altre espressioni simili servono a identificare tali dichiarazioni previsionali. Tali dichiarazioni sono soggette a fattori che potrebbero determinare differenze di fatto tra i risultati effettivi e quelli anticipati. Pur non essendoci nessuna garanzia che i rischi e le incertezze o i fattori di rischio siano completi, i fattori importanti che potrebbero determinare differenze materiali con quelli nelle dichiarazioni previsionali possono comprendere quanto di seguito, senza tuttavia limitarsi a essi:

  • le condizioni economiche o del mondo degli affari in generale a livello nazionale o regionale, e potrebbero essere meno favorevoli del previsto, determinando, tra l'altro, il deterioramento del credito e/o una minore domanda dei servizi creditizi, assicurativi e di altro tipo;
  • sconvolgimenti dei mercati finanziari, sia a livello nazionale che globale, compreso il declassamento delle obbligazioni statali statunitensi da parte di una delle agenzie di valutazione del credito e gli effetti negativi della recessione e degli sconvolgimenti dei mercati in Europa, in Cina; altri mercati globali, compresi, ma senza limitarsi, al'uscita potenziale del Regno Unito dal'Union Europea ;
  • modifiche nel'ambiente dei tassi d'interesse, inclusi variazioni dei tassi d'interesse dalla Federal Riserve o la possibilità di uno scenario con tassi di interesse negativi, oltre a rivalutazione dei flussi di cassa che possono ridurre il margine netto degli interessi e/o i volumi e i valori dei prestiti effettuati o tenuti oltre al valore di altri asseta finanziari detenuti;
  • le pressioni concorrenziali tra le istituzioni di deposito e le altre istituzioni finanziarie potrebbero aumentare in misura significativa;
  • modifiche legislative, normative o contabili, comprese le modifiche derivanti dal'adozione e dalla implementazione del Dodi-Frank Acta possono riflettersi in maniera negativa sulle attività nelle quali è impegnata BB&T;
  • le autorità fiscali locali, statali o federali potrebbero assumere posizioni che sono contrarie a BB&T;&T;
  • si potrebbe determinare una riduzione della classificazione del credito di BB&T;
  • nei mercati dei titoli si potrebbero determinare cambiamenti negativi;
  • i concorrenti di BB&T potrebbero avere maggiori risorse finanziarie che li metterebbero in condizione di essere più concorrenziali di BB&T e possono essere soggetti a standard normativi diversi da quelli di BB&T; &T;
  • rischi derivanti da attacchi informatici, compresi il "rifiuto del servizio -DOS," "shakeraggio" e "furto d'identità," potrebbero riflettersi in maniera negativa sulle attività di BB&T e sui rendimenti finanziari, o sulla nostra reputazione, e BB&T potrebbe essere ritenuta responsabili delle perdite finanziarie sofferte da terzi in conseguenza di violazioni di dati condivisi dalle istituzioni finanziarie;
  • disastri naturali o di altro tipo, compresi attentati terroristici, potrebbero avere un effetto negativo su BB&T, ovvero tali eventi potrebbero sconvolgere le attività di BB&T o la capacità e la volontà dei clienti di BB&T di accedere ai servizi offerti da BB&T;
  • i costi o le difficoltà relative alla integrazione delle attività di BB&T e dei partner nelle fusioni potrebbero essere maggiori del previsto;
  • la mancata attuazione dei piani strategici od operativi, compresa la capacità di completare con successo e/o integrare fusioni e acquisizioni o conseguire i risparmi previsti dei costi o la crescita prevista dei ricavi associati con le fusioni e con le acquisizioni nel'arco di tempo previsto potrebbero riflettersi negativamente sulle condizioni finanziarie e sui risultati delle operazioni;
  • controversie significative e procedimenti normativi potrebbero avere un'influenza negativa su BB&T;
  • sentenze sfavorevoli di procedimenti legali o di altre richieste e indagini statutarie e altre indagini statali o altre inchieste potrebbero creare pubblicità negative, proteste, sanzioni, penali, imposizione di limitazioni sulle operazioni di BB&T o sulla sua capacità di ampliare le proprie attività commerciali o potrebbero provocare altre conseguenze negative, con conseguente danno della reputazione e potrebbero riflettersi negativamente sulle condizioni finanziarie e sui risultati delle operazioni di BB&T;
  • rischi derivanti da un uso intensivo di modelli;
  • le misure per la gestione del rischio potrebbero non essere completamente efficaci;
  • il logoramento dei depositi, perdita di clienti e/o entrate a seguito delle fusioni e delle acquisizioni completate potrebbe essere maggiori di quanto previsto;
  • costi più elevati del previsto per l'infrastruttura informatica o la mancata implementazione di potenziamenti futuri dei sistemi potrebbero riflettersi negativamente sulle condizioni finanziarie di BB&T e i risultati delle operazioni potrebbero determinare significativi costi aggiuntivi per BB&T;
  • interruzioni diffuse del funzionamento dei sistemi, determinate da guasti di sistemi critici interni o di servizi critici forniti da terzi, potrebbero riflettersi negativamente sulle condizioni finanziarie e sui risultati delle operazioni di BB&T.

I lettori di non devono fare eccessivo affidamento sulle presenti dichiarazioni previsionali che sono vere soltanto alla data in cui viene rilasciato il presente rapporto. I risultati effettivi potrebbero differire da quelli espressi o impliciti nelle dichiarazioni previsionali. Fatta eccezione per quanto richiesto dalle leggi o dalle norme applicabili, BB&T non assume alcun obbligo in merito alla revisione o al'aggiornamento pubblico delle dichiarazioni previsionali per qualsivoglia motivazione.

CONTACT: CONTATTO: ANALISTI, Alan Green, Vice Presidente Esecutivo, Rapporti con gli investitori, (336) 733-3021; Camera Gessala, Vice Presidente Senior, Rapporti con gli Investitori, (336) 733-3058; MEDIA, Brian Davis, Vice Presidente Senior Esecutivo, Comunicazioni Corporate, (336) 733-2542

Web Site: http://www.bbt.com


To change the settings for your profile(s) or email delivery, go to https://prnmedia.prnewswire.com/profile/?action=editProfile and select the profile you would like to edit. You can select the industries, subjects, languages, geographical areas, companies, delivery options and delivery frequencies of your choice.

In addition to current press releases, you can also find archived news, corporate information, photos, tradeshow news and much more on the PR Newswire for Journalists website: https://prnmedia.prnewswire.com

To contact us, email: mediasite@prnewswire.com

Please do not reply to this email; this is an automatically generated message.

Copyright © PR Newswire Association LLC. All Rights Reserved.
A Cision company.

Our mailing address is:
350 Hudson Street, Suite 300
New York, NY 10014-4504
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl