È online su Reperta.org la mostra: “Venezia 1980: gli ultimi giorni del Carnevale convivendo con gli Anni di Piombo”

Allegati

27/feb/2017 09:07:06 ComunicatiStampa.net Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
COMUNICATO STAMPA > Se non lo vedi correttamente Vedi sul Browser
 
 
 

È online su Reperta.org la mostra: “Venezia 1980: gli ultimi giorni del Carnevale convivendo con gli Anni di Piombo”

Comunicato stampa REPERTA Roma, 27 febbraio 2017 - Da oggi è on line su Reperta.org la mostra: “Venezia 1980: gli ultimi giorni del Carnevale convivendo con gli Anni di Piombo. La mostra espone 22 fotografie in bianco e nero di Alberto Alfredo Landi ci riportano indietro nel tempo, al Carnevale del 1980 a Venezia in cui, nel pieno degli Anni di Piombo, la voglia di distrazione e di divertimento creativo emergeva per distaccarsi dalle tragiche vicende della fine degli anni ’80. Questa serie di fotografie racconta gli ultimi giorni del Carnevale veneziano del 1980. Il Carnevale era stato fatto rinascere solo l’anno precedente, dopo un’interruzione di due secoli iniziata con l’occupazione napoleonica della città nel 1797. Sul finire del decennio degli anni ’70 i veneziani vollero riprendere la forte tradizione di divertimento e trasgressione che per secoli aveva contraddistinto la città (il primo documento ufficiale che istituisce il Carnevale é del 1296), e questo attirò una grande massa di giovani in cerca di distrazione creativa. Il quadro storico é importante, sono gli “anni di piombo”, nel 1978 ci fu il sequestro e omicidio di Aldo Moro ad opera delle Brigate Rosse. Dal giugno 1978 al dicembre 1981 aumentarono gli agguati, le uccisioni e i ferimenti terroristici. Le statistiche segnalarono una continuità di attentati mai conosciuta in Europa: il numero delle organizzazioni armate di sinistra e destra attive in Italia era passato da 2 nel 1969, a 91 nel 1977, e a 269 nel 1979 [1]. In quello stesso anno si registrò la cifra record di 659 attentati. Tuttavia l’anno con più vittime fu proprio il 1980 in cui morirono 125 persone, di cui 85 nella strage della Stazione Centrale di Bologna del 2 agosto. E’ un’aria da “fine del mondo” quella che si respira in queste foto. E’ palpabile il desiderio di dimenticare ciò che di tragico stava accadendo intorno, il desiderio di trattenere solo quanto di creativo e libero si stava ereditando dal decennio precedente. Adulti che con un naso finto fanno maschera, ragazzi che con un trucco da clown o con un ballo “alla Parco Lambro” tentano di rimanere sospesi su questo lato della laguna, invece che sulla terraferma dove il tritacarne della Storia gira senza interruzzione. Ma un altro aspetto di questo Carnevale veneziano del 1980 é la sua genuinità, la semplicità che si trova nelle maschere, belle ma non elaborate e stucchevoli come le attuali, e il suo essere un fenomeno di veneziani e non turistico. Altre foto-storie attualmente in corso affrontano e approfondiscono temi nell’arco dell’ultimo secolo:

  • Varsavia 1981: uno sguardo su una citta rasa al suolo e ricostruita
  • Due mostre su New York: una sul cibo popolare della città e l’altra sulla bellezza del paesaggio urbano della High Line
  • La decadenza di Buenos Aires vista attraverso il cimitero della Chacarita
  • Architetture a Mosca negli anni 20.
  • Il tramonto di Seki, Giappone del fotografo DT Rossi.
Reperta.org è un sito in lingua italiana ed inglese dedicato alla Fotografia Documentaria di qualità, cioè a quel tipo di fotografia che fa del reportage uno strumento di analisi e indagine. Urban Life, società, cultura, architettura ed estetica, e cibo, sono gli argomenti più trattati nelle foto-storie presentate.  Per maggiori informazioni sulla mostra visitare la pagina Facebook al www.facebook.com/Reperta-750788971690233 o scrivere alla mail info@reperta.org.     ###      
Vedi online
 
 
 
 
 

Altri comunicati stampa recenti:

 
 
Fondazione Padre Pio sede del SIAMOC Challenge 2017 (Società Italiana Analisi Movimento in Clinica)

Fondazione Padre Pio sede del SIAMOC Challenge 2017 (Società Italiana Analisi Movimento in Clinica)

I luminari dell'analisi del movimento in clinica saranno presso la Fondazione Centri di Riabilitazione Padre Pio, a San Giovanni Rotondo, per 3 giornate di formazione...

San Giovanni Rotondo (FG), 24 febbraio 2017 - Sarà la "Fondazione Centri di Riabilitazione Padre Pio Onlus" la sede del prestigioso SIAMOC Challenge 2017 della Società Italiana Analisi Movimento in Clinica.…
Leggi Tutto...
 
 
A Verbania arriva

A Verbania arriva "La cura è di casa", per aiutare gli anziani a invecchiare bene a casa propria

Verbano (VB), 24 febbraio 2017 - Aiutare le persone anziane a invecchiare bene a casa propria. È questo l'obiettivo della campagna "La cura è di casa" della Fondazione VCO (fondazionevco.org) che promuove progetti di utilità sociale. Saranno ben 3 le campagne di comunicazione che saranno realizzate al grido di  “La comunità per il benessere…
Leggi Tutto...
 
 
Ritorna HR Innovation Forum, l'evento su Innovazione e Tecnologia applicate al Talent Management

Ritorna HR Innovation Forum, l'evento su Innovazione e Tecnologia applicate al Talent Management

A Bologna 2 giornate di confronto con esperti del settore e best practices di aziende del calibro di BREMBO, VITEC GROUP, TOYOTA, VODAFONE, FASTWEB, AEROPORTO DI BOLOGNA e PWC

Bologna, 24 febbraio 2017 - Dopo il successo della I° edizione che ha coinvolto più di 100 aziende, torna a Bologna HR Innovation…
Leggi Tutto...
 
 

Centurion, buona la prima quotazione della criptovaluta

Milano, 23 febbraio 2017 - Centurion, la nuova moneta digitale lanciata sul mercato delle criptovalute il 10 febbraio scorso è stata ufficialmente inserita sul sito di riferimento del settore www.coinmarketcap.com  dove si trovano le migliori 500 criptovalute del mondo. Centurion ha avuto un buon avvio con una quotazione vicina ai 10 centesimi di dollari,…

 

Intervista a Ylenia Battista, la ballerina dei Big della musica italiana

Sabaudia, 23 febbraio 2017 - In una giornata invernale ma con un intenso sole primaverile, sulle rive della spiaggia di Sabaudia del litorale laziale a sud di Roma, abbiamo avuto occasione di intervistare la danzatrice nonché coreografa Ylenia Battista. Nota performer, molto giovane (classe 1989) la sua formazione passa attraverso la ginnastica artistica, la danza…

Arriva a Roma l'arte delle donne africane con "Videzoom: Africana Womanism"

Roma, 22 febbraio 2017 - Mercoledì 1 marzo alle ore 17,30 si inaugura a Roma presso la Casa Internazionale delle Donne la XVI edizione della rassegna Videozoom che quest’anno presenta opere di video artiste africane dal titolo "Africana womanism". "Videozoom: Africana womanism" racconta la video arte contemporanea nella specificità culturale delle diverse realtà territoriali del mondo, con un…

 
 
 
 
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl