East Hub Development Project di Eni soddisfa l’AD Claudio Descalzi

10/mar/2017 17:11:39 pressreleasecd Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Ottimi i risultati raggiunti da Eni con l'operazione in Angola: l'Amministratore Delegato Claudio Descalzi esprime la propria soddisfazione per un progetto dal time-to-market di tre anni, portato a compimento con un anticipo di ben 5 mesi.

Claudio Descalzi, AD di Eni

Claudio Descalzi soddisfatto dell'operazione in Angola

Avviata da parte di Eni la produzione del progetto East Hub Development all'interno del Blocco 15/06 del deep offshore in Angola. Il progetto, partito da tre anni, ha visto la propria realizzazione con cinque mesi di anticipo e prevede una unità galleggiante che ospiti le fasi di produzione e di stoccaggio, ovvero una FPSO (Floating Production Storage and Offloading). Tale unità, la Armada Olombendo, è una nave la cui produzione può raggiungere volumi fino a 80mila barili di petrolio al giorno di produzione e 3,4milioni di metri cubi di gas al giorno di compressione. La società guidata da Claudio Descalzi vede l'inizio della produzione dell'East Hub Project affiancarsi a quella già avviata del West Hub Project, sviluppata con il medesimo sistema galleggiante: tale accoppiata permetterà al blocco 15/06 di raggiungere delle vette produttive pari a 150.000 barili. Dalle parole dell'Amministratore Delegato la soddisfazione per l'operazione: Claudio Descalzi dichiara quanto l'operato nel blocco 15/06 sia fonte di orgoglio, soprattutto per il risultato in ambito esplorativo che ha portato alla scoperta di barili di petrolio dal valore complessivo di tre miliardi. La vision è stata poi fondamentale per lo sviluppo dei giacimenti e nella gestione dei diversi progetti, come quello di successo dell'East Hub, il quale presenta un time-to-market di 3 anni e che ha visto la luce 5 mesi in anticipo rispetto alla scadenza prevista.

Claudio Descalzi: profilo professionale

Entrato a far parte di Eni nel 1981, Claudio Descalzi inizia all'interno della multinazionale petrolifera con l'incarico di Project Manager per le attività svolte nel Mare del Nord, in Congo, in Nigeria e in Libia. Nel 1990 diviene Responsabile delle attività operative e di giacimento in territorio italiano, assumendo 4 anni più tardi il ruolo di Managing Director di Eni Congo. Proseguito all'estero, il suo percorso professionale si sviluppa in Nigeria, dove occupa la posizione di Vice Chairman & Managing Director di NAOC, consociata locale di Eni. Nel 2000-2001 opera quale Direttore dell'area geografica Cina, Medio Oriente e Africa, per poi ricoprire tra il 2002 e il 2005 la posizione di Direttore dell'area geografica che include Italia, Medio Oriente e Africa, ruolo che va di pari passo con quello di Consigliere di Amministrazione all'interno di numerose controllate di Eni. Tra il 2005 e il 2008 è Vice Direttore Generale della divisione Exploration & Production di Eni, per la quale diviene successivamente Chief Operating Officer. Nel 2014 ottiene l'incarico di Amministratore Delegato di Eni, mansione svolta ancora oggi. Claudio Descalzi si laurea in Fisica presso l'Università degli Studi di Milano nel 1979.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl