Immobiliare Logistico: +3% per la locazione degli immobili nuovi

28/mar/2017 16:30:39 World Capital Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Nuova edizione per il Borsino Immobiliare della Logistica di World Capital, che nel secondo semestre 2016 rileva dati incoraggianti per il settore immobiliare logistico.

Il mercato negli ultimi sei mesi continua a essere dinamico e in ripresa, riuscendo a soddisfare la richiesta, anche quella più personalizzata e orientata su prodotti unici e di valore, con formule “Built to Suit”.

“Rispetto allo scorso semestre, i canoni di locazione sono generalmente invariati, sia per gli immobili nuovi, che per quelli usati. – dichiara Neda Aghabegloo, Responsabile Dipartimento di Ricerca di World Capital. – Tuttavia, dall’analisi delle location prime emergono alcune eccezioni da segnalare.

Per quanto riguarda la locazione degli immobili nuovi, si registra un andamento positivo nelle città di Napoli, Pescara e Lecce, raggiungendo un massimo del + 3% nelle location come Padova e Verona. Contrariamente, si rileva una contrazione dei canoni di locazione nelle città di Parma e Livorno, raggiungendo un massimo del -4% a Caserta e Cagliari.

Dando uno sguardo ai canoni di locazione degli immobili usati, invece, si riscontra un quadro generalmente positivo con un massimo del +1,8% nelle location di Novara e Parma, mentre si registra un massimo del -4% a Milano, Padova e Roma.

Focalizzandoci sul range dei canoni di locazione degli immobili nuovi in Italia, sono Genova e Firenze a riconfermarsi location con i canoni più alti con 60 €/mq/anno, seguite da Milano, Roma e Trento con 55 €/mq/anno.

Per quanto riguarda la locazione degli immobili usati, in cima Milano e Firenze con un massimo di 50 €/mq/anno, seguite da Genova e Prato con 46 €/mq/anno e Roma con 45 €/mq/anno.

Dando uno sguardo all’appetibilità degli investimenti di questo settore, i rendimenti lordi degli immobili logistici, che nel 2015 raggiungevano a Milano e Roma un massimo del 8,5%, in questo semestre registrano leggera flessione a Milano (da 7,1% a 7,7%) e Roma (da 7,4% a 7,7%). Tale flessione viene confermata anche a Torino, dove nel 2015 i rendimenti lordi raggiungevano l’8,8%, mentre in questo semestre essi arrivano a un massimo del 8,1%, così come a Catania.” – conclude Neda Aghabegloo.

Inoltre, quello che emerge dalla 22^ edizione del Borsino, è una maggiore attenzione da parte delle imprese logistiche verso la gestione dell’ultimo miglio, con una conseguente ricerca da parte degli operatori logistici di spazi tradizionali, sempre più vicini al consumatore. Infine, i settori di maggiore crescita risultano essere, in assoluto l’eCommerce, seguito poi dal Pharma, dal Food & Beverage, o meglio la gestione della logistica dei prodotti freschi, che hanno bisogno dei spazi a temperatura controllata e dalla Logistica per il Beverage Alcolico, focus di questa edizione.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl