Perché (e come) usare una crema alla bava di lumaca?

26/giu/2017 18:07:43 Grey Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 6 mesi fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Una crema bava di lumaca si può rivelare un ottimo alleato per la bellezza, soprattutto se quello che si sta cercando è un effetto lenitivo, rigenerante e idratante per la propria pelle. Le secrezioni prodotte da questi animali, infatti, contengono numerosi principi attivi e sostanze già comunemente sfruttate in cosmetica. Uno dei vantaggi in più, poi, è la completa naturalezza di una crema di questo tipo (salvo diverse indicazioni e combinazioni cosmetiche con altre sostanze) che la rendono, di fatto, adatta a qualsiasi tipo di pelle e quasi completamente al sicuro dal rischio allergie e simili.

 

Ovviamente, come tutti gli altri prodotti di questo tipo, anche una crema a base di bava di lumaca andrebbe scelta con attenzione, valutando bene le proprie esigenze, il modo in cui si intende usarla e, perché no, le texture, le formulazioni e le profumazioni che risultano più di proprio gradimento. Proprio per il successo che hanno riscontrato anche in istituti e centri di bellezza i trattamenti con le lumache, infatti, si trovano ormai in commercio numerosi prodotti che ne sfruttano la bava: ce ne sono per tutti i budget e con efficacia si può scommettere in parte diversa. La principale differenza, però, riguarda la destinazione d’uso: che sia da applicare sul viso o sul corpo, infatti,una crema di questo tipo dovrebbe essere formulata ad hoc.

 

Scegliere una crema alla bava di lumaca? Attenzione a componenti, texture, formulazioni

Per il resto, invece, ci sono proprietà che qualsiasi prodotto a base di bava di lumache non può non avere. A partire, ovviamente, da una serie di sostanze contenute proprio nelle secrezioni dell’animale e che assicurano al prodotto finale i suoi numerosi effetti benefici di cui si è detto. Senza la pretesa di elencarle tutte, infatti, la bava contiene:

      allantoina: un importante cicatrizzante naturale che aiuta a riparare la pelle, specie se interessata da piccole lesioni come quella dell’acne;

      acido glicolico che svolge un importante effetto anti-età, non a caso è comunemente utilizzato in tutti i rimedi anti-age, e dona alla pelle un aspetto più giovane, disteso, privo dei segni del tempo e sano;

      collagene ed elastina che aiutano, invece, la pelle a mantenersi elastica e a ridurre quell’effetto “caduta” che è tra i principali e più combattuti effetto del tempo, ma che possono essere sfruttati anche per il trattamento di inestetismi specifici come le smagliature;

      vitamine e peptidi: sostanze molto importanti che, più in generale, provvedono al giusto nutrimento della pelle da cui dipende anche, per esempio, un colorito sano e uniforme.

 

Inserire una crema o un trattamento a base di bava di lumaca nella propria routine di bellezza, insomma, può contare molto per mantenersi giovani e sani anche a partire dall’aspetto. Rivolgersi a un professionista che possa consigliare al meglio come utilizzarla, come combinarla con altri prodotti pensati ad hoc per prendersi cura di sé e della propria immagine, fa il resto. E, dicono gli esperti, se tutto va bene, con la bava di lumaca i primi risultati dovrebbero essere evidenti già entro i primi venti giorni.  

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl