CAREFOR chiede all'UE di tutelare la ricerca accademica indipendente

04/ago/2017 15:26:07 Pr NewsWire Aziende Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

My Profile 1 Profile

Username: pubblica@comunicati.net / edit profile

CAREFOR chiede all'UE di tutelare la ricerca accademica indipendente

PR Newswire

LUGANO, Svizzera e Bruxelles, August 4, 2017 /PRNewswire/ --

In un articolo apparso su ESMO Open [http://esmoopen.bmj.com/content/2/3/e000187 ], tre importanti organizzazioni europee impegnate nella lotta contro il cancro si sono appellate all'UE affinché rafforzi con urgenza il sostegno alla ricerca accademica indipendente a favore dei pazienti oncologici.

     (Photo: http://mma.prnewswire.com/media/542075/European_Society_for_Medical_Oncology_ESMO_Infographic.jpg )

"La ricerca accademica indipendente è in pericolo a causa della mancanza di fondi e di una normativa adeguata" ha dichiarato Rolf Stahel, Past-President di ESMO nonché cofondatore di CAREFOR. Che aggiunge: "Lavorando in stretta collaborazione con le istituzioni dell'UE possiamo essere certi che l'Europa disponga di un quadro giuridico efficace e diventi in futuro il luogo d'eccellenza in termini di ricerca e innovazione a vantaggio dei pazienti oncologici".

I principali settori che potrebbero trarre vantaggi dal contributo della ricerca accademica sono la medicina personalizzata, l'innovazione centrata sul paziente e i tumori rari.

"Le questioni principali su cui chiediamo l'intervento dell'UE comprendono: l'adeguata implementazione del Regolamento sulle sperimentazioni cliniche e di quello sulla protezione dei dati; la necessità di finanziamenti a favore della ricerca indipendente; la necessità di promuovere ambienti accademici collaborativi" ha spiegato Stahel. "Chiediamo anche l'istituzione di una banca dati comune dell'Unione europea per monitorare tutte le sperimentazioni cliniche in Europa".

Altri punti critici affrontati nell'articolo del CAREFOR riguardano l'accessibilità delle cure oncologiche; la necessità di biobanche indipendenti, collaborative e di qualità; l'accettazione di nuovi metodi per la generazione e la valutazione dei dati, l'uso e la protezione dei dati elettronici del paziente.

"La ricerca accademica indipendente è utile per risparmiare tempo, abbattere i costi, accelerare lo sviluppo di farmaci coperti da brevetto e migliorare l'accesso alle cure da parte dei pazienti" conclude Stahel.

CAREFOR (Clinical Academic Cancer Research Forum) è un'iniziativa congiunta di EACR [http://www.eacr.org], EORTC [http://www.eortc.org] ed ESMO [http://www.esmo.org ].

Intero articolo: http://bit.ly/2uWpsgL

ESMO è la più importante organizzazione professionale nel campo dell'oncologia medica, con 16.000 iscritti che rappresentano oncologi provenienti da oltre 130 Paesi del mondo.


Ufficio stampa ESMO
media@esmo.org
+41(0)91-973-19-07



To change the settings for your profile(s) or email delivery, go to https://prnmedia.prnewswire.com/profile/?action=editProfile and select the profile you would like to edit. You can select the industries, subjects, languages, geographical areas, companies, delivery options and delivery frequencies of your choice.

In addition to current press releases, you can also find archived news, corporate information, photos, tradeshow news and much more on the PR Newswire for Journalists website: https://prnmedia.prnewswire.com

To contact us, email: mediasite@prnewswire.com

Please do not reply to this email; this is an automatically generated message.

Copyright © PR Newswire Association LLC. All Rights Reserved.
A Cision company.

Our mailing address is:
350 Hudson Street, Suite 300
New York, NY 10014-4504
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl