Grande adesione alla CorriChicco maratona per i bambini abbandonati

15/ott/2007 21.49.00 MS&L Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 Altre fotografie della maratona sono disponibili dall'agenzia Fotogramma.

 

Per maggiori informazioni:

 

Emanuela Capitanio

Ufficio Stampa MS&L Italia

cell. 348 3113186

 

CorriChicco: grande adesione alla maratona per dare una famiglia ad ogni bambino abbandonato

 

Si è svolta oggi domenica 14 ottobre all’Arena Civica di Milano la maratona non competitiva organizzata da Chicco e dall’Associazione Amici dei Bambini per sensibilizzare le famiglie alla cultura dell’affido quale risposta al problema dell’abbandono infantile.

 

Milano, 14 ottobre 2007 –  Chicco e l’Associazione Amici dei Bambini, con il patrocinio del Comune di Milano - Famiglia, Scuola e Politiche Sociali, hanno dato il via oggi domenica 14 ottobre 2007 alla prima edizione della “CORRICHICCO, DARE UNA FAMIGLIA AD OGNI BAMBINO: UN TRAGUARDO POSSIBILE” una maratona non competitiva per sensibilizzare alla cultura dell’affido come risposta al problema dell’abbandono infantile. L’iniziativa, gratuita, era aperta a tutte le famiglie con bambini (0-12 anni) che si sono date appuntamento al mattino all’Arena Civica di Milano.

 

L’abbandono infantile rimane ancora un’emergenza nazionale ma il problema resta sconosciuto e sottovalutato: sono infatti ancora oltre 30mila i bambini “fuori dalla famiglia” che vivono in comunità assistenziali, a pochi mesi dall’entrata in vigore della legge sulla chiusura degli istituti per minori in Italia (legge 149 del 2001) che prevedeva invece l’accoglienza in famiglia o in comunità di tipo familiare.

L’unica risposta all’emergenza abbandono è la famiglia, vera risorsa per il bambino abbandonato: grazie all’affido familiare, il bambino è in grado di ricostruire quelle relazioni affettive spezzate con l’allontanamento dai genitori e dalla famiglia naturali.

 

La maratona CorriChicco ha voluto coinvolgere e sensibilizzare il maggior numero possibile di persone sul tema dell’abbandono anche attraverso il Gommottino, il succhietto colorato, divenuto simbolo della maratona, della battaglia a favore dei bambini e del diritto inalienabile a vivere una famiglia.

 

Con una donazione minima di 5 euro nei Negozi Chicco è possibile riceverlo per diventare testimone dell’emergenza abbandono e sarà inoltre a disposizione di tutti materiale informativo sull’affido, sulle reti di accoglienza e sul sostegno a distanza.

 

Dopo la maratona i bambini e le loro famiglie hanno potuto trascorrere una mattinata piacevole tra laboratori di disegno, giochi, maghi e rappresentazioni teatrali legati alla sensibilizzazione sul tema.

 

“Il cammino intrapreso da Chicco e l’Associazione Amici de Bambini ormai cinque anni fa ci ha permesso di ottenere grandi soddisfazioni; soddisfazioni che nascono dal fatto di aver portato un aiuto concreto, seppur limitati rispetto all’enorme problema dell’abbandono infantile, visti i molti bambini che hanno trovato il calore di una famiglia nelle quattro Case Famiglia finora aperte” - afferma Francesca Catelli, Direttore Comunicazione Gruppo Artsana. “In Italia sono ancora molti i bambini che stanno crescendo senza una mamma e un papà, noi di Chicco, azienda da sempre attenta ai bisogni dei bambini, abbiamo pensato a questa maratona per sensibilizzare e coinvolgere le famiglie alla cultura dell’affido.”

 

“Nella lotta contro l’abbandono siamo ora entrati in una fase critica: si corre il rischio di dimenticare un problema tutt’altro chiuso in Italia – dice Marco Griffino, presidente di AiBi – Amici dei Bambini – Perché sia veramente attuata la legge 149 del 2001, dobbiamo offrire ai bambini in stato di abbandono altre possibilità: le Case famiglia e le famiglie affidatarie. Per questo dobbiamo creare reti di famiglie e superare la realtà sempre più diffusa delle comunità di accoglienza, che garantiscono certamente assistenza ai minori in difficoltà ma non il calore di una famiglia. AiBi sarà sempre dalla parte delle famiglie, unica risorsa per garantire i diritti dei bambini”.

 

Chicco e l’Associazione Amici dei Bambini confermano con questa iniziativa l’impegno preso dal 2002 per intervenire concretamente sull’emergenza abbandono dei bambini. Grandi passi sono stati fatti: molti bambini, infatti, hanno riscoperto il calore della famiglia grazie alle Case Famiglia aperte in Italia; inoltre, i corsi di formazione promossi dall’associazione e rivolti a quanti sono interessati a accogliere temporaneamente un bambino in difficoltà familiare,  hanno contribuito a diffondere la cultura dell’accoglienza e a promuovere l’affido.

 

Con il patrocinio di:

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Per ulteriori informazioni:

 

Ufficio Stampa MS&L Italia:

Claudia Mannino       Tel. 02/77336.221    claudia.mannino@mslitalia.com

Thomas Balanzoni    Tel.02/77336.225     thomas.balanzoni@mslitalia.com

 

Direzione Centrale Comunicazione Gruppo Artsana:

Michela Porta                    Tel. 031/382.294      michela_porta@artsana.it

Carlotta Anderloni     Tel. 031/382.771      carlotta_anderloni@artsana.it

 

Ufficio Stampa Associazione Amici dei Bambini:

Francesca Mineo      Tel. 02/98822.361   francesca.mineo@amicideibambini.it

 

 

 

 

 


No virus found in this outgoing message.
Checked by AVG Free Edition.
Version: 7.5.488 / Virus Database: 269.14.10/1070 - Release Date: 14/10/2007 9.22


No virus found in this outgoing message.
Checked by AVG Free Edition.
Version: 7.5.488 / Virus Database: 269.14.10/1070 - Release Date: 14/10/2007 9.22


No virus found in this outgoing message.
Checked by AVG Free Edition.
Version: 7.5.488 / Virus Database: 269.14.10/1070 - Release Date: 14/10/2007 9.22

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl