Ricerca DNV/TNS: i consumatori e la responsabilità sociale delle imprese

23/ott/2007 10.04.00 M&CM Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 Comunicato stampa
 
 I consumatori italiani sono sempre più attenti alla responsabilità sociale  
 delle aziende agroalimentari

 

I risultati di un’indagine commissionata da DNV a TNS Infratest

 

Milano, 23 ottobre 2007 - Gli italiani sono sempre più attenti ai comportamenti socialmente responsabili delle aziende agroalimentari. E auspicano l’intervento di organismi indipendenti per verificare i risultati effettivamente raggiunti. Lo rivela un’indagine commissionata da DNV (Det Norske Veritas) - fondazione leader nelle soluzioni per la gestione del rischio nel settore agroalimentare - a TNS Infratest e condotta, in collaborazione con InSintesi, attraverso 1.025 interviste telefoniche a un campione rappresentativo della popolazione italiana adulta.

 

L’86% degli intervistati dichiara che non acquisterebbe più un prodotto alimentare che apprezza e consuma abitualmente qualora emergesse che, nel corso dei processi di produzione e distribuzione, vengano causati danni all’ambiente o messi a repentaglio i diritti o la salute e sicurezza dei lavoratori coinvolti.

 

Per circa un terzo degli italiani la reputazione “etica” delle aziende rappresenta uno dei fattori cui prestare maggiore attenzione nel decidere i propri acquisti, dopo prezzo, qualità e abitudine all’acquisto di un determinato prodotto. Il 7% indica la reputazione etica al primo posto tra le caratteristiche più importanti, il 10% al secondo e il 15% al terzo. E, in ogni caso, è considerata più rilevante di elementi come la pubblicità e il packaging dei prodotti che si classificano rispettivamente al quinto e al sesto posto.

A dimostrarsi più sensibili al tema della responsabilità sociale sono le donne, i responsabili degli acquisti familiari e gli abitanti dei capoluoghi.

 

Un altro aspetto significativo riguarda la funzione di controllo svolta da organismi di terza parte. Il 90% degli intervistati la considera essenziale per verificare e attestare l’effettivo impegno delle aziende nei confronti dell’ambiente e dei lavoratori. A conferma del fatto che alla crescente attenzione al tema della responsabilità d’impresa corrisponde una forte domanda di valutazioni indipendenti da parte dei consumatori, che non si sentono sufficientemente garantiti dalle semplici dichiarazioni al riguardo dei produttori.

 

 “L’indagine realizzata da TNS Infratest dimostra come l’attenzione che le aziende dedicano agli aspetti etici e di sostenibilità faccia ormai parte dei criteri di scelta dei prodotti da parte dei consumatori, accanto a elementi più ‘tradizionali’ come la qualità o il prezzo. Ciò impone alle imprese di concentrarsi sempre di più sulle aspettative di tutti gli stakeholder, tenendo conto dei diversi fattori rilevanti. In questo senso, la verifica di parte terza può svolgere un ruolo cruciale: garantendo imparzialità, contribuisce a superare il rischio di autoreferenzialità della marca e di conseguenza a rafforzare la fidelizzazione dei consumatori. L’intervento di un organismo indipendente, infatti, assicura trasparenza e permette di valorizzare l’impegno dell’azienda sul piano non solo dell’efficienza ma anche della sostenibilità”, ha commentato Davide Busani, Food Industry Manager DNV Italia.

 

Questa indagine è un’ulteriore conferma dei risultati emersi da precedenti ricerche promosse da DNV, secondo i quali sia i consumatori sia le imprese sono coscienti dell’importanza del ruolo delle certificazioni nel sistema agroalimentare. Da un’indagine condotta da Lexis Ricerche risulta che il 76,7% delle aziende considera le certificazioni strumenti fondamentali, mentre un sondaggio Doxa ha rivelato che l’86,2% degli italiani è più propenso ad acquistare prodotti alimentari con marchi di certificazione rilasciati da enti di terza parte.

  

Le soluzioni DNV per il Risk Management nell’agroalimentare

DNV è riconosciuta in tutto il mondo come un punto di riferimento nelle soluzioni per la prevenzione e gestione dei rischi e nei servizi di verifica e certificazione di terza parte. Nel settore agroalimentare, conta oltre 4.000 aziende certificate nel mondo e più di 2.000 in Italia ed è fra i pochi enti con una gamma di servizi che copre l’intera filiera: dalla certificazione di rintracciabilità di filiera alla certificazione volontaria di prodotto, fino alla certificazione dei sistemi di gestione qualità (ISO 9001), ambientale (ISO 14001 ed EMAS) e della salute e sicurezza dei luoghi di lavoro (OHSAS 18001). DNV è stato il primo ente accreditato dal Sincert per la certificazione ISO 22000 della sicurezza alimentare e offre, inoltre, servizi di verifica relativi agli standard definiti dai retailer per i loro fornitori (BRC e IFS) e a quelli per il settore primario (EurepGAP).

DNV, infine, supporta le aziende agroalimentari nell’impegno per la responsabilità d’impresa (Corporate Responsibility), aiutandole a verificare in maniera obiettiva le loro performance, individuare le aree di miglioramento e fornire valutazioni certificate agli stakeholder.

 

DNV (Det Norske Veritas) è una fondazione internazionale indipendente con sede a Oslo. Dal 1864 opera per la “salvaguardia della vita, della proprietà e dell’ambiente”, mettendo a disposizione dei clienti la propria esperienza e le proprie competenze nella gestione dei rischi nei più diversi settori di attività. Presente in 100 Paesi con 300 sedi e 7000 dipendenti, DNV è uno dei principali organismi di certificazione a livello mondiale: con oltre 65.000 certificazioni e un fatturato che nel 2006 è stato pari a 912 milioni di Euro.

DNV opera in Italia dal 1962 ed è presente su tutto il territorio nazionale con 10 sedi operative e oltre 200 dipendenti. DNV è leader nel mercato italiano della certificazione con oltre 17.000 imprese certificate: è al primo posto nella certificazione sia dei Sistemi di Gestione Qualità (ISO 9000) con un market share del 17% sia dei Sistemi di Gestione Ambientale (ISO 14000) con il 27% del mercato. I ricavi totali nel 2006 hanno raggiunto i 40 milioni di euro, di cui il 3,7%, è stato investito nella formazione delle risorse umane.

Per maggiori informazioni: www.dnv.it

 

Contatti DNV:

Camilla Campora - Det Norske Veritas - Tel. 039 68 999 05 - E-mail: camilla.campora@dnv.com       

Federica Beretta - M&CM S.r.l. - Tel. 02 68821619 - E-mail: f.beretta@mecm.it        
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl