BOLOGNA CAPITALE MONDIALE DELLA RICERCA

BOLOGNA CAPITALE MONDIALE DELLA RICERCA BOLOGNA CAPITALE MONDIALE DELLA RICERCA La Fondazione "Cesare Ragazzi" finanziauno studio sull' iperandrogenia unico al mondo, guidato dal direttore diEndocrinologia del S. Orsola Renato Pasquali e patrocinato dalla Provincia.

21/nov/2007 14.30.00 PRS INTERNATIONAL Srl Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

BOLOGNA CAPITALE MONDIALE DELLA RICERCA

La Fondazione “Cesare Ragazzi” finanziauno studio sull’ iperandrogenia unico al mondo, guidato dal direttore diEndocrinologia del S. Orsola Renato Pasquali e patrocinato dalla Provincia. Coinvoltiseimila studenti delle superiori di Bologna e Forlì-Cesena

 

Gli stati iperandrogenici nell’adolescenza e nellagiovane età:questo il titolo di un progetto di ricerca dirilevanza internazionale guidato dal professore Renato Pasquali, direttoredell’Unità Operativa di Endocrinologia del Policlinico S. Orsola diBologna, e finanziato dallaFondazione Centro Studi sulle Calvizie “Cesare Ragazzi”che, ricorda il Presidente Silvano Fiocchi, “è un ente di ricercascientifica voluto da Cesare Ragazzi per promuovere, attraverso il confrontotra professionisti appartenenti a diverse discipline, lo sviluppo diconoscenze, tecniche e metodologie in ambito tricologico”. Si tratta delpiù rilevante studio mai condotto a livello mondiale in questo ambito, a cui laProvincia di Bologna, nelriconoscimento della sua importanza, ha concesso il patrocinio.

Conl’inizio dell’anno scolastico 6000ragazzi e ragazze in età peri e post-adolescenziale (15-19 anni) chefrequentano le scuole superiori delle province di Bologna e Forlì-Cesena sono stati coinvolti in un programma di tipo epidemiologico, in cuiinterviste guidate e questionari strutturati vengono associati a visite medicheed esami della composizione corporea: raccolta di campioni di urina, saliva eprelievi di sangue per la determinazione dei principali parametri endocrino-metabolici.Il fine della ricerca è quello di analizzare le caratteristiche del fenotipodella Sindrome dell’Ovaio Policistico (PCOS) nella popolazione di giovaneetà, verificandone i correlati endocrino-metabolici e socio-ambientali deglistati iperandrogenici. Secondo il professor Pasquali e i suoi collaboratori,ciò potrebbe condurre a un fondamentale passo in avanti nella cura e nellaprevenzione di questa malattia.

LaPCOS rappresenta la forma più comune di patologia da eccesso di androgeni ed èuna delle principali cause di infertilità fra le donne in età riproduttiva. Hatra le sue caratteristiche la resistenza all’insulina e la iperinsulinemia. Ancorapoco definiti gli effetti dell’iperandrogenismo nell’uomo, di cuiuna delle patologie più comuni è l’alopeciaandrogenetica. Fra i maggiori disturbi della PCOS vi sono anchel’obesità (che, associata all’iperandrogenismo, rende le donne chene sono affette assai predisposte allo sviluppo del diabete mellitus di tipo 2),l’aumento della produzione ovarica di testosterone, l’iperattivitàdelle gonadotropine, l’oligo-amenorrea, l’acne, e un’anomala perditadi capelli sia nell’uomo che nelladonna.

Il progetto guidato dal prof. Pasquali ambisce anche adassumere una valenza didattica e educativa di cui possono usufruire i ragazzi coinvolti, poichéi disordini nutrizionali e le numerose alterazioni dell’equilibriobiologico, dello stato di salute e delle patologie che da essi conseguono sonoin notevole aumento in Italia, al pari di quello che accade nella maggior partedei paesi industrializzati.

Altermine del progetto, e delle analisi svolte al suo interno, verràinviata ai partecipanti, o ai genitori in caso si tratti di minori, unarelazione riportante i risultati e la presunta diagnosi. Agli eventuali soggetti affetti da iperandrogenismo,l’Unità Operativa di Endocrinologia dell’Università degli Studi diBologna offrirà la possibilità di approfondire le indagini mediante ulteriorianalisi e di seguire un trattamento specifico.

 

*************************************************

PRSConsulting Group

Via SanFelice, 98

40122Bologna

Tel.051/52.24.40

Fax051/55.38.57

mailto:prs@prs.it

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl