BINI SI "EXPANDE" E GUARDA ALLA BORSA

11/dic/2007 14.30.00 PRS INTERNATIONAL Srl Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

BINI SI “EXPANDE” E GUARDA ALLA BORSA

Lo specialista cremonese nel settore legno (2006: 54milioni di Euro) compie 50 anni e punta alla conquista del mercatointernazionale

 

SCANDOLARA RAVARA (CR) – All’indomani del suo cinquantesimo compleanno, il Gruppo Bini SpA, il leader nel settore del legno perusi edili e industriali (previsione 2007: 60 milionidi Euro, +10% rispetto al 2006), decide di compiere il salto di qualità e si pone un nuovoimportante obiettivo: entrare nel mercato Expandi. I vertici del Gruppo stannovalutando la possibilità di una Due Diligence per inserirsi inquesto segmento della Borsa riconosciuto quale privilegiato trampolino di lancio per la propria internazionalizzazione.Grazie infatti all’attuale sinergia tra la Borsa italiana e quellainglese, entrare in Expandi potrebbe rivelarsi una mossa strategica per rafforzare la posizione estera dell’azienda.

 

Bini, che in cinquantaanni d’attività ha affermato il proprio export ed è divenuto secondo in Europa nel settore (solo in Francia, il fatturato 2007 va a +30%,pari a 9 milioni di Euro), contaoltre 1300 clienti tra Italia ed estero (+10% rispetto al 2006) ma intende consolidarsi ulteriormente attraversoacquisizioni e/o integrazioni dei mercati emergenti. Nelle due zone di sviluppodell’Est Europa edell’area Mediterranea, il Gruppo ha già raddoppiato la propria presenza nelle fiere di settore nei Balcani, in Polonia, Spagna, Marocco e Grecia.

 

Eper la conquista dei nuovi mercati, il Gruppo ha in cantiere un’altra idea vincente: creare un sistema di alleanze tra piccole e medie imprese chepossa offrire un pacchetto di servizi integrati coerenti. Spiega il presidente,Giuseppe Bini:«Da sempre sono sostenitore della necessitàdi un’intesa tra le piccole-medie imprese del settore. È l’unicapossibilità di crescita per l’Italia. L’individualismo, il volerpresentarsi come unico specialista della propria attività, non porta lontano: èl’unione a fare la forza. Una rete di sinergieci consente di aggredire i mercati emergenticon una crescita media della penetrazione del +30% e con un aumento  del 23% dellaclientela estera. E, non ultimo, vinciamola concorrenza internazionale».

 

Nellacomplessiva strategia di crescita che il Gruppo Bini sta pianificando proprioin occasione dell’importante anniversario celebrato, che segnal’inizio di un nuovo capitolo nella storia dell’azienda, rientranoinoltre ingenti investimenti perl’innovazione (10 milioni di Euro), la realizzazione di nuovi prodotti (pannelli con scuri perfinestre e pannelli biocompatibili per residenze bioclimatiche in legno) e dueprogetti di formazione per giovani laureati.L’azienda infatti, in collaborazione con l’Univesità Cattolica delSacro Cuore di Cremona, organizza da gennaio 2008 un corso dalla durata di 6 mesi diFormazione e Inserimento in ambito commerciale per laureati italianie stranieri che si concluderà con uno stage nei più grandi stabilimenti europei,e da ottobre ha già avviato un Masterannuale teorico-pratico in ManagementInternazionale con la stessa Università.

 

DelGruppo Bini, che ha appena acquisito la certificazione ISO2000 e PESC, che attesta la produzione dell’azienda come legname dariforestazione, ne fanno parte Bini FernandoSpA, con lo stabilimentoda 120.000 mq. di Scandolara, e tre sedi produttiveall’estero, due in Francia e una in Brasile. Esporta un po’ ovunque: già moltoforte in Spagna, Francia, Svizzera, Austria e Germania, sta ottenendolusinghiere risposte anche dai mercati greco, turco, bulgaro e dell’EstEuropa. I dipendenti sono 273, di cui 205 in Italia.

 

 

*************************************************

PRSConsulting Group

Via SanFelice, 98

40122Bologna

Tel.051/52.24.40

Fax051/55.38.57

mailto:prs@prs.it

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl