Il Caso Prink: da 0 a 400 in 5 anni

19/mar/2008 15.49.00 prink Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Spett.le Redazione,

 

dal primo punto vendita aperto nel 2002 ad oggi, Prink, lacatena in franchising leader nella vendita specializzata di consumabili perufficio, si è affermata in 13 Nazioni con oltre 400 negozi.

 

Le ragioni di questo successo sono da ricercarsinell’ampia offerta di prodotti e nella strategia aziendale che ha puntatochiaramente fra i consumatori sul concetto di “specialisti in cartucce ecarta per stampanti”.

 

Segue comunicato dettagliato.

 

Nel ringraziarLa per l’attenzione e qualora vorràdarne notizia, porgo

Cordiali Saluti

 

Roberta Terrigno
Ufficio Stampa Prink

Cell. 340 90 29 334
roberta.terrigno@prink.it

Il CasoPrink: da 0 a400 in5 anni

Fondatanel 2002, la Prinkha raggiunto alla fine dello scorso anno il numero di 400 punti vendita diffusinelle maggiori città europee e il trend per il 2008 è altrettanto positivo

 

Un successo raggiunto in pochissimotempo e confermato dall’apertura di 400 punti vendita per Prink, lacatena in franchising leader nella vendita specializzata di cartucce, toner ecarta per stampanti con sede a Castel Bolognese (Ravenna).

Attualmente presente in12 Nazioni Europee, ha segnato all’inizio del 2008, un importante passoverso l’espansione intercontinentale con l’apertura in Turchia.

 

L’idea, spiegaCristiano Arca, co-fondatore del marchio e Direttore Area Franchising, nascenel 2001 insieme a Paolo De Vito, titolare di un negozio, unico in Europa,specializzato nella vendita di cartucce, toner e carta per stampanti.

Da questa esperienzanacque l’idea di creare un marchio, organizzare una squadra di persone ediniziare l’implementazione del progetto. Ai due punti vendita aperti aBologna, ne seguirono altri sette a Milano nel solo 2002 e dall’annosuccessivo ebbe inizio la crescita esponenziale della catena, fino agli attuali400 negozi e il posizionamento del marchio in 13 Nazioni.

Le ragioni di una cosìrapida espansione, vanno ricercate, secondo Arca, nelle eccellenti risorseumane impiegate, nei considerevoli investimenti, oltre che nelle dinamiche delmercato. Infatti in questi ultimi anni la diffusione delle stampanti e deirelativi consumabili ha avuto dimensioni clamorose: “Per darne la misura, solo in Italia nell’anno 2006 si sonovendute cartucce, toner e carta per stampanti per un valore di 2 miliardi dieuro. Prima della nascita del nostro marchio, i consumatori europei non avevanoun riferimento preciso e specializzato. Tutto questo ha generato per i negoziPrink, fin da subito, incassi molto importanti, innescando quella corsaall’apertura di nuovi punti vendita ancora oggi in atto, che porta adaprire in media un negozio alla settimana.

Questi dati risultanoancora più chiari se si guarda al fatturato dell’azienda. Il valore èquintuplicato rispetto al 2003, dopo il primo anno di attività, passando da 3.820.000,00 a16.200.000,00 euro del 2007.

Un altro dato importanteè il numero degli occupati nella rete Prink che ha raggiunto le 750 unità,comprendente sia i dipendenti della casa madre, sia i punti vendita.

Un successo frutto dellastrategia aziendale che si è focalizzata su una nicchia di prodotti peraffermare chiaramente il concetto di “specialisti in cartucce e carta perstampanti” fra i consumatori e, nel contempo, su una espansione capillarein tutto il territorio, nazionale e internazionale.

Non ci sono state daquesto punto di vista particolari difficoltà, data la globalizzazione delmercato, “abbiamo invece riscontratoforti diversità culturali”, prosegue Arca, “che portano i gestori dei nostri punti vendita adadottare diverse strategie nel relazionarsi con i clienti. Nel nord Europa iconsumatori sono decisamente più diffidenti ed esigenti. Nulla può esserelasciato al caso. In Italia ed in Spagna come in tutti i paesi mediterranei,prevale invece il rapporto umano e, tendenzialmente, si innesca tra cliente erivenditore una familiarità che giova alla risoluzione di qualsiasi problema”. 

 

L’auspicio per lacatena Prink è di proseguire la corsa allo sviluppo in tutte le città europeecon più di 50.000 abitanti. Entro il 2014, il numero di punti vendita sarà,secondo le stime, di 1.500.

Nel contempo si stalavorando al rafforzamento del marchio attraverso investimenti sulla formazionedel personale, nelle campagne marketing e nell’ottimizzazione della gammadi prodotti e servizi, tutto al fine di garantire ai consumatori un utilizzodelle loro stampanti facile, creativo ed economico.

 

 

 

 


Prink srl
Via Emilia Ponente 355
Castelbolognese (Ra) Italia
tel.
+390546 50077
fax +39 0546 656678
www.prink.it

This message may contain confidential and/or privileged information. If you arenot the addressee or authorized to receive this for the addressee, you must notuse, copy, disclose or take any action based on this message or any informationherein. If you have received this message in error, please advise the senderimmediately by reply e-mail and delete this message.
Thank you for yourcooperation.

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl