Le pedane vibranti

29/apr/2008 20.30.00 Piazzetta amici Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
La pedana vibrante è un attrezzo ormai alla portata di tutti, ma chi ha inventato questo fenomenale attrezzo sportivo? La ricerca sull'uso delle vibrazioni ebbe inizio proprio per scopi medici, i primi studi di devono ad un dottore di nome Whedon che nel 1959, usò un letto vibrante di sua invenzione su persone costrette a letto da ingombranti gessi e altre mobilità forzate. L'idea iniziale era quella di evitare le piaghe, ma si accorse di un incremento della densità ossea e di un miglioramento della muscolatura per poi allargarsi, con studi successivi, ad altre applicazioni come lo sport, l'estetica e il benessere.

Un prolungato periodo di inattività forzata, quali ad esempio gessi, decorsi post operatori, malattie; possono indebolire significatamene
L'apparato locomotore e quindi muscoli ossa tendini cartilagini, rendendo lentissimo e a volte difficilissimo il totale recupero.

Con l'uso della pedana vibrante (utilizza lo stesso sistema degli elettrostimolatori) in moltissimi test scientifici, sono stati registrati risultati assolutamente positivi nella riabilitazione fisioterapica e contro l'atrofia muscolare, proprio quei problemi tipici di chi ha subito un trauma, un infortunio o una operazione chirurgica che lo ha tenuto a letto per un lungo periodo di tempo.

In generale si può dire che le pedane vibranti sussultorie verticali possono essere utilizzate per aiutare a risolvere i seguenti problemi fisioterapici: Atrofia o ipotonia muscolare, pubalgia, problemi al tendine d'Achille, riabilitazione del ginocchio, atrofia o ipotonia muscolare, sclerodermia, sclerosi multipla, osteoporosi, spondilosi, ecc

Studi clinici condotti su pazienti con traumi dei nervi periferici e contratture articolari hanno dimostrato l'efficacia del trattamento con vibrazione accompagnato a metodi di trazione classica (Levitskii e coll., 1997). Recentissimi esperimenti hanno evidenziato un rimarchevole miglioramento della flessibilità della colonna vertebrale e dei muscoli flessori della gambe dopo trattamento vibratorio.

Questo metodo, in modo inequivocabile, si è dimostrato essere di gran lunga più efficace dei metodi tradizionali quali quello balistico, quello passivo, quello statico ed il PNF (Bosco e coll. in stampa, 2001).

Inoltre, grazie all'uso della pedana si ha oltre ad un vero e proprio miglioramento della situazione clinica, la stimolazione vibratoria ha fatto registrare un miglioramento della soglia del dolore sul 69% dei pazienti trattati.

Le pedane vibranti, nelle varie sezioni del sito di articoli sportivi shop sport si dividono in varie categorie:

Fitness PEDANE VIBRANTI
Fitness Pedana vibrante
Fitness Pedana vibrante basculante
Fitness Pedana vibrante professionale
FITNESS PEDANE VIBRANTI VIBROMASSAGGIATORI
Fitness Attrezzi Pedane Vibranti

Giovanni Magno



----
Email.it, the professional e-mail, gratis per te:clicca qui

Sponsor:
Libera la tua voglia di giocare. Scarica Videogames sul cellulare!
Clicca qui


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl