Protocollo Kyoto: il 1000° progetto CDM è stato convalidato da DNV

Protocollo Kyoto: il 1000° progetto CDM è stato convalidato da DNV Comunicato Stampa DNV Protocollo di Kyoto, tagliato il traguardo dei 1.000 progetti CDM registrati Il 1.000° progetto, realizzato nella regione indiana dell'Andhra Pradesh, è stato convalidato da DNV Milano, 6 maggio 2008 - Il Clean Development Mechanism (CDM) previsto dal Protocollo di Kyoto ha raggiunto quota 1.000.

06/mag/2008 16.49.00 M&CM Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 

Comunicato Stampa  DNV 

 

Protocollo di Kyoto, tagliato il traguardo dei 1.000 progetti CDM registrati 

 

Il 1.000° progetto, realizzato nella regione indiana dell’Andhra Pradesh, è stato convalidato da DNV

 

 

Milano, 6 maggio 2008 - Il Clean Development Mechanism (CDM) previsto dal Protocollo di Kyoto ha raggiunto quota 1.000. Il millesimo progetto registrato è stato convalidato da DNV e consentirà a un’azienda produttrice di carta nell’Andhra Pradesh, in India, di tagliare di oltre 34.000 tonnellate all’anno le proprie emissioni di anidride carbonica, grazie al miglioramento dell’efficienza energetica degli impianti. DNV ha convalidato quasi il 50% dei 1.000 progetti CDM registrati dal CDM Executive Board dell’UNFCCC (UN Framework Convention on Climate Change), che complessivamente hanno finora permesso di ridurre di circa 135 milioni di tonnellate le emissioni di CO2 a livello globale.

 

“Il CDM ha superato un nuovo storico traguardo e ora dobbiamo raddoppiare gli sforzi per migliorare e diffondere questo meccanismo flessibile”, ha dichiarato Rajesh Kumar Sethi, Presidente del CDM Executive Board, dopo aver messo la firma sul millesimo progetto CDM. 

I progetti CDM hanno generato sino ad oggi 135 milioni di certificati di riduzione di emissioni (Certified Emissions Reductions - CER), ciascuno dei quali equivalente a una tonnellata di CO2. Si prevede che il meccaniso genererà più di 2,7 miliardi di CERs nel primo periodo di applicazione del Protocollo di Kyoto (2008-2012). Grazie al CDM i Paesi industrializzati o le loro aziende  possono ottenere crediti, sotto forma di “certificati di emissione”, per aver finanziato progetti di riduzione delle emissioni nei Paesi in via di sviluppo. Questi ultimi beneficiano così di una nuova fonte di finanziamento per il proprio sviluppo sostenibile, mentre le aziende dei Paesi industrializzati possono utilizzare i crediti per adempiere ai propri obblighi di riduzione delle emissioni.

 

DNV leader nella convalida dei progetti CDM

Tutti i progetti CDM devono essere convalidati da un organismo di terza parte accreditato che ha il compito di accertare il rispetto dei requisiti previsti dal Protocollo. Dopo l’implementazione dei progetti, è previsto un ulteriore intervento di una terza parte allo scopo di verificare i risultati ottenuti e la loro coerenza con gli obiettivi prefissati.

 

Quasi il 50% dei 1.000 progetti CDM registrati sono stati convalidati da DNV, che nel 2004 era stato uno dei primi due organismi ad ottenere l’accreditamento dal CDM Executive Board.

 

DNV è sempre più impegnata nelle attività di convalida e verifica dei progetti e oggi può contare in tutto il mondo su oltre 200 auditor qualificati, che garantiscono esperienza e competenze tecniche ai più alti livelli, oltre a una capillare copertura geografica. DNV ha una forte presenza anche in India ed è stato proprio il team indiano a svolgere la maggior parte delle attività di convalida del progetto nell’Andhra Pradesh.

 

“L’India è stato tra i primi Paesi a promuovere i progetti CDM ed è tuttora uno dei più importanti  per queste iniziative, ma anche in Italia sono state fatte interessanti esperienze e ci sono ottimi margini di sviluppo. I nostri sforzi pionieristici per creare localmente team di esperti nelle attività di convalida e di verifica sono stati ora premiati da questo progetto che è il millesimo finora registrato”, ha dichiarato Zeno Beltrami, CDM/JI Hub Manager DNV.

 

La leadership di DNV in questo settore è stata più volte riconosciuta dalla rivista specializzata Environmental Finance, che l’ha proclamato miglior ente di convalida e verifica indipendente per tre anni consecutivi.

 

DNV (Det Norske Veritas) è una fondazione internazionale indipendente con sede a Oslo. Dal 1864 opera per la “salvaguardia della vita, della proprietà e dell’ambiente”, mettendo a disposizione dei clienti la propria esperienza e le proprie competenze nella gestione dei rischi nei più diversi settori di attività. Presente in 100 Paesi con 300 sedi e 8000 dipendenti, DNV è uno dei principali organismi di certificazione a livello mondiale.

DNV opera in Italia dal 1962 ed è presente su tutto il territorio nazionale con 10 sedi operative e oltre 280 dipendenti. DNV è leader nel mercato italiano della certificazione con oltre 19.000 certificazioni rilasciate: è al primo posto nella certificazione sia dei Sistemi di Gestione Qualità (ISO 9000) con un market share del 16% sia dei Sistemi di Gestione Ambientale (ISO 14000) con il 26% del mercato. I ricavi totali nel 2007 hanno raggiunto i 39 milioni di euro, di cui il 3,5%, è stato investito nella formazione delle risorse umane.

Per maggiori informazioni: www.dnv.it

 

Contatti DNV:

Camilla Campora - Det Norske Veritas - Tel. 039 68 999 05 - E-mail: camilla.campora@dnv.com               

Federica Beretta - M&CM S.r.l. - Tel. 02 68821619 - E-mail: f.beretta@mecm.it               

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl