L’agriturismo ligure per lo sviluppo di nuove strategie turistiche

"L'obiettivo della nuova disciplina di attuazione dell' "Attività agrituristica, del pescaturismo e ittiturismo", la legge regionale passata in Giunta e che presto sarà discussa in Commissione, è quello di fornire uno strumento utile ad affrontare una strategia comune per la realizzazione di una politica di promozione turistica, sfruttando la ricchezza del territorio e i suoi prodotti, nel rispetto delle indicazioni paesaggistiche che sono la bellezza delle terre della Liguria" è quanto ha affermato Giancarlo Cassini, Assessore Regionale all'Agricoltura, nel convegno organizzato dalla CIA - Confederazione Italiana Agricoltori di Imperia, tenutosi questa mattina nella Sala Consiliare del Comune di Ospedaletti.

12/lug/2008 13.30.00 Federico Crespi & Associati Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 

Comunicato stampa di sabato 12 luglio 2008


L’agriturismo ligure per lo sviluppo di nuove strategie turistiche
I vertici regionali e provinciali della CIA e l’Assessore all’Agricoltura Cassini a confronto sulla nuova legge di attuazione dell’attività agrituristica.

”L’obiettivo della nuova disciplina di attuazione dell’ “Attività agrituristica, del pescaturismo e ittiturismo”, la legge regionale passata in Giunta e che presto sarà discussa in Commissione, è quello di fornire uno strumento utile ad affrontare una strategia comune per la realizzazione di una politica di promozione turistica, sfruttando la ricchezza del territorio e i suoi prodotti, nel rispetto delle indicazioni paesaggistiche che sono la bellezza delle terre della Liguria” è quanto ha affermato Giancarlo Cassini, Assessore Regionale all’Agricoltura, nel convegno organizzato dalla CIA – Confederazione Italiana Agricoltori di Imperia, tenutosi questa mattina nella Sala Consiliare del Comune di Ospedaletti.

Alla Tavola Rotonda sul futuro dell’agriturismo ligure, hanno partecipato Gianfranco Croese, Presidente Provinciale CIA, e Gianna Benedetti, Vice Presidente Regionale della Confederazione nonché responsabile del “settore agriturismo” della CIA Liguria. Il primo ha introdotto i lavori affermando che “Oggi l’agriturismo garantisce il legame tra agricoltura e turismo, ma solo se adeguatamente promosso e valorizzato può diversificare l’offerta turistica nei confronti di altre categorie, senza entrare in conflitto con le stesse. Oggi anche l’agricoltura può rispondere all’attività turistica con i prodotti locali, fino a sfruttarne il 90%, dando un’impronta forte e particolare attraverso circuiti e strade che promuovano aspetti territoriali poco noti”. Gianna Benedetti ha esposto le modifiche più importanti introdotte dalla legge 37/2007, s! offermandosi in particolare sul criterio di vetustà, sull’accesso alle attività, sulla proposta per le strutture ricettive di sfruttare una cucina domestica fino a dieci coperti (proposta presentata e sostenuta dalla CIA stessa), e infine sulla possibilità di esercitare attività culturali, sportive e ricreative. Rino Papone, Presidente della sezione Edili di Confindustria, ha invece presentato una serie di diapositive sul recupero e il ripristino di locali, utilizzando materiale proveniente dal territorio, come impone la nuova normativa. Ha esposto i vincoli paesaggistici che vanno preservati ad opera di quanti decidono di avviare attività agrituristiche sul territorio regionale e fornito una serie di testimonianze di buona riuscita del recupero di fondi agricoli nell’interesse degli stessi proprietari come delle amministrazioni locali. Rachele Fusai e Maria D’Errico, coordinatrici dell’associazione “Strada de! l Vino” Terre di Arezzo, hanno invece testimoniato e dialogato con i presenti sull’esperienza di “circuito” istituito e avviato con successo in provincia di Arezzo. “L’importanza di lavorare in rete – ha dichiarato la Fusai – permette alle stesse imprese agrituristiche di valorizzarsi e di promuovere i loro prodotti, garantendo un interesse di tutto il territorio e dell’amministrazione stessa, in un dialogo che comprende tutti i soggetti che operano nell’interesse del territorio”. L’associazione “Strada del Vino” Terre di Arezzo è un’esperienza riuscita di promozione e valorizzazione del territorio attraverso percorsi legati all’agriturismo come forma di turismo e non solo, “Valore aggiunto – ha sostenuto l’Assessore Cassini nel suo intervento conclusivo - che può offrire grandi opportunità di sviluppo turistico”. Al convegno, moderato da Riccardo Giordano, è intervenuto infine Ivano Moscamora, Pre! sidente Regionale della CIA, che ha concluso i lavori.

La Festa Provinciale proseguirà fino a domenica sera con serate danzanti e gastronomiche presso il Piazzale Al Mare.  

Galleria Fotografica (http://www.fcea.it/it/press_foto.php?s=45)

Per ulteriori informazioni stampa:  
Ufficio Stampa CIA Confederazione Italiana Agricoltori Imperia
FEDERICO CRESPI & ASSOCIATI
Elisa Giaccardi
Alessandra Giussani
ufficiostampa@fcea.it
Tel. +39.0184.66.15.87 Fax +39. 0184.66.86.28
Corso Matuzia 13 - 18038 Sanremo (IM) Italy
www.fcea.it  

--------------------------------------------------------------------------------

ANTISPAM STANDARD DISCLAIMER: La comunicazione viene inviata ai  facenti parte delle mailing-list di Federico Crespi & Associati. I dati acquisiti non verranno diffusi a terzi e saranno trattati nel rispetto delle regole previste dalla Legge 675/96 e disposizioni del "Codice in materia di protezione dei dati personali", decreto legislativo del 30 giugno 2003, n. 196. Per essere esclusi dalle mailing-list di Federico Crespi & Associati, inviare un messaggio contenente la dicitura "cancellatemi dalla mailing-list di Federico Crespi & Associati" al seguente indirizzo: ufficiostampa@fcea.it.

PRIVACY: Le informazioni contenute nella presente comunicazione e i relativi allegati possono essere riservate e sono, comunque, destinate esclusivamente alle persone o alla Società  sopraindicati. La diffusione, distribuzione e/o copiatura del documento trasmesso da parte di qualsiasi soggetto diverso dal destinatario è proibita, sia ai sensi dell'art. 616 c.p. , che ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003. Se avete ricevuto questo messaggio per errore, vi preghiamo di distruggerlo e di informarci immediatamente per telefono allo +39.0184.66.15.87 o inviando un messaggio all'indirizzo e-mail ufficiostampa@fcea.it.
---
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl