SABBIE D'ORO... NERO: IL NUOVO BUSINESS DI WALTER TOSTO

15/lug/2008 14.11.00 PRS INTERNATIONAL Srl Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

SABBIE D’ORO… NERO: IL NUOVO BUSINESS DI WALTER TOSTO

Commessa da 9 milioni di Euro per il leader mondialenella caldareria:

un’imponente colonna del vuoto per conto dellaConocoPhillips negli USA

 

CHIETI − Walter Tosto SpA, leader mondiale dei grandi impiantidi caldareria (fatturato 2007: 80 milionidi Euro), ha acquisito negli USA un prestigioso incarico dal valore di 9 milionidi Euro dalla ConocoPhillips di Houston, la quinta raffineria al mondo perfatturato. Il colosso americano ha scelto l’azienda italiana come proprio fornitore ufficiale per la realizzazione dell’item più critico di tutta la raffineria: unagrandiosa Vacuum Towerdi circa 12 metri di diametro e 850 tonnellate di peso. La Conoco sta infatti ampliando la sua più granderaffineria denominata Wood River Refinery, situata al confine di quattroregioni (Roxana, South Roxana, Hartford e Wood River), che sfrutterà il crude oil proveniente dalle sabbiebituminose dell’Alberta (Canada) attraverso una pipeline di circa 3000 km. 

 

Oltrea questo nuovo successo, è ancora dagli Statesche arrivano importanti conferme: «Siamoormai i partner privilegiati delle più importanti raffinerie al mondo −spiega l’ad Luca Tosto − e in America, dove già abbiamo un giro d’affari che copre il 45% del nostro fatturato estero, abbiamo ricevuto richieste di criticalitems per i prossimi 10 anni da parte dei maggiori progettisti diimpianti, che ci aprono un nuovo businessda oltre 100 milioni d’Euro».

 

Ilsuccesso mondiale della Walter Tosto risiede in una cospicua politica di investimenti volti alla creazione ditecnologie pensate ad hoc per leesigenze dei clienti: solo nel 2008,l’azienda destinerà all’innovazione oltre 10 milioni di Euro. Nel quadrodell’internazionalizzazione dell’azienda, si inserisce anche la partecipazionedal 10 al 12 giugno al Global Petroleum Showdi Calgary (in Canada), l’eventofieristico più significativo del Nord America che raduna i maggioriprotagonisti del settore, dove l’azienda nelle precedenti partecipazioni ha giàriscosso un enorme successo e consolidato le partnership con i clientiprincipali.

 

Perquanto riguarda l’Italia, Luca Tosto afferma: «Lanostra azienda, come tutte quelle del Paese, va maggiormente sostenuta dalgoverno e agevolata con lo snellimento della burocrazia. Per ampliare il nostrostabilimento sul porto di Ortona, da cui vengono spediti in tutto il mondoitems critici che superano i 100 metri di lunghezza e pesano più di 1000 tonnellate,abbiamo dovuto attendere addirittura 18 mesi solo per ottenere il permesso. InCanada invece abbiamo visto sorgere un intero stabilimentopetrolchimico da 5 miliardi di dollariin soli 8 mesi. Anche la ricercadella manodopera specializzata è un problema in Italia: per ovviare a questamancanza, stiamo approntando una campagna pubblicitaria per cercare e poiformare 80 nuovi saldatori cheverranno assunti almeno per i prossimi 30anni».

 

Grazieanche all’agguerrita linea d’azione imprenditoriale, i vertici aziendaliprevedono che il giro di affari nel 2008 si chiuderà a quota 90 milioni (oltre+10%). Il Mol 2007 èstato di circa 4,5 milioni di Euro ed è destinato a crescere del 7% nel 2008. In organico si contano oltre 450risorse; nei prossimi mesi cisaranno altre 50 assunzioni dipersonale specializzato. La produzione 2007è stata di 14.000 tonnellate, chesaliranno a 16.000 entro la fine dell’anno.

 

 

*************************************************

PRSConsulting Group

Via SanFelice, 98

40122Bologna (Italy)

Tel.+39 051 522440

Fax+39 051 553857

mailto:prs@prs.it

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl