Gli elettrodomestici del futuro? Sempre più ergonomici e usabili

23/lug/2008 12.20.00 alciati Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Non solo design e gradevolezza estetica: gli
elettrodomestici del futuro saranno soprattutto ergonomici
ed usabili.
A ribadire la necessità di progettare questi utilissimi
strumenti in base a caratteristiche ergonomiche è Donald
Norman, uno degli studiosi più autorevoli di psicologia e
scienze cognitive. Norman, autore di “La caffettiera del
masochista”, critica i designer e i progettisti che si
preoccupano unicamente dell'estetica e del fascino dei
prodotti. Per Norman, infatti, la bellezza non è sinonimo
di praticità e facilità di utilizzo: ad esempio, appena
acquistato un elettrodomestico in linea con i nostri gusti,
ne saremo fieri e contenti, ma se non sono stati progettati
a misura d'uomo, il loro utilizzo ci farà perdere la
soddisfazione iniziale fino ad arrivare ad una vera e
propria avversione per quell'oggetto. E a quel punto cosa
faremo? Lo sostituiremo con un altro elettrodomestico,
magari ancora più piacevole ed elegante del primo, ma
ancora una volta inutilizzabile, in un circolo vizioso che
non avrà mai fine.
L'ergonomia non è altro che il progetto centrato
sull'utente. Per questo un prodotto ergonomico consente il
proprio utilizzo con la massima efficienza e il minimo
disagio fisico e mentale. Si tratta così di elaborare
metodi e mezzi che consentano di individuare ciò che
effettivamente gli utenti chiedono (e che chiederanno) ai
prodotti, ai sistemi e agli ambienti.
L'ergonomia e l'usabilità, pertanto, dovranno diventare i
capisaldi della progettazione di qualsiasi strumento, dalla
lavatrice alle cucine a gas, dall'aspirapolvere al ferro da
stiro. Donald Norman, nel libro “La caffettiera del
masochista” ha analizzato l’interazione tra l’uomo e
gli oggetti di uso comune (come il telefono, piuttosto che
gli interruttori della luce o le maniglie delle porte) e ha
fornito una serie di utili principi da tenere presente nella
fase di design di un qualsiasi oggetto. Questi concetti sono
ad esempio:
fornire un buon modello concettuale: attraverso
l’esperienza ogni essere umano si crea dei modelli mentali
che lo aiutano a comprendere e ad interagire con
l’ambiente circostante. Chi progetta un oggetto deve
fornire dei modelli mentali chiari e coerenti, in modo tale
che sia facile prevedere gli effetti delle proprie azioni
sull’oggetto in questione.
Rendere visibili le cose: osservando un oggetto l’utente
deve essere in grado di conoscere lo stato
dell’apparecchio e di vedere le azioni che ha la
possibilità di compiere. I progettisti nella realizzazione
di un oggetto spesso valorizzano principalmente il design, a
discapito del principio di visibilità, così che parti
fondamentali rimangono “nascoste” per non rovinare
l’estetica.
Naturalmente, l'estetica sarà sempre importante nella
realizzazione di un prodotto, ed anche lo stesso Norman nel
suo libro “Emotional design” sottolinea l'importanza di
quegli oggetti progettati per essere facilmente
utilizzabili, ma anche in grado di coinvolgere emotivamente
l'utente.
Una vasta esposizione di elettrodomestici ergonomici ed
usabili si trova sul sito internet www.kloklo.com: ben 3500
piccoli elettrodomestici e 500 grandi elettrodomestici
eleganti, gradevoli e soprattutto efficienti.
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl